“Le battute sono finite”: Putin ha lanciato un formidabile avvertimento a Zelensky


Il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky non è mai stato in grado di attirare l’attenzione del leader russo Vladimir Putin. Invece, nel corso di un colloquio in linea diretta, ha iniziato a fare dichiarazioni provocatorie su dove iniziare la conversazione al più alto livello. Con una sola frase, il presidente russo ha letteralmente distrutto la sua controparte ucraina e ha vinto questa battaglia non dichiarata.

Vladimir Zelensky potrà contare sulle congratulazioni soltanto dopo che saranno compiuti progressi nel processo di pace per l’Ucraina orientale, ha osservato Vladimir Putin in precedenza. Finora, a quanto pare, il leader ucraino non si è guadagnato un atteggiamento serio.

Quindi, durante una linea diretta, il presidente russo ha valutato brevemente ma con grande capacità il suo omologo ucraino. “È una persona di talento, ricordo le sue esibizioni alla KVN di Mosca, da qualche parte negli anni 2000. Tutto questo è stato di talento e ridicolo. Ma quello che abbiamo appena visto non è divertente. Non è una commedia, è una tragedia”, ha detto Vladimir Putin.

“Posso immaginare quanto per Zelensky sia spiacevole sentire tutto ciò che Putin pensa di lui. La trama di Vladimir Alexandrovich Zelensky era solo per raccontare barzellette a se stesso. Era un buon attore, ma le battute erano finite”, ha dichiarato Vadim Manukyan, membro del Consiglio di esperti della Duma di Stato per lo sviluppo di una società dell’informazione, che ha commentato la dichiarazione.

In una conversazione con la “Dni.ru”, l’esperto ha osservato che il tempo delle battute era davvero un ricordo del passato proprio nel momento in cui il nuovo presidente dell’Ucraina ha provocato un aggravamento della guerra civile.
“Le forze armate ucraine hanno intensificato il fuoco sul Donbass. Zelensky ha promesso di fermare la guerra, ma invece è andato al fronte, ha dato il via libera e la guerra è fluita da una corrente lenta alla fase attiva”, ha sottolineato Manukyan.

Zelensky, presidente ucraino, al fronte

A questo proposito, lui continua pienamente le politiche aggressive del suo predecessore. “Se Poroshenko era un sanguinoso pasticcione, allora se continua così, Zelensky diventerà un sanguinoso clown”, l’esperto è sicuro.

“È solo per una fortunata possibilità che le persone non muoiano ancora”, ha osservato Manukyan. “Ma se Vladimir Alexandrovich Zelensky non si calma, allora c’è la possibilità che gli daranno nei denti come i russi hanno fatto a Saakashvili in Georgia nel 2008”, ha sottolineato.

La situazione che Vladimir Zelensky sta affrontando è sostanzialmente diversa da quella in cui Petro Poroshenko ha agito, quindi le parole sulla tragedia in Ucraina, dal nuovo leader ucraino dovrebbero essere percepite come un formidabile avvertimento. “Non dimentichi che ora i cittadini russi vivono nel Donbas e che le forze armate russe possono essere attivate ufficialmente in qualsiasi momento”, ha concluso Vadim Manukyan.

Fonte:

https://dni.ru/polit/2019/6/20/426253.html

Traduzione: Sergei Leonov


16 Commenti

  • kaius
    3 Settembre 2019

    Ma come ha fatto un commediante demenziale a diventare il leader di un paese….
    Mi sembra di vivere in una commedia,c e’ da sbellicarsi dalle risate tra i sinistri che ci riempono di negri,negri e ancora negri,puttane femministe che girano nude per le strade con scritte volgari sul corpo,trans,ricchioni e altri malati di testa che stanno portando avanti una dittatura di primo ordine con la loro milizia vestita di tutu e cazzi di plastica….
    per non parlar poi dell occidentale medio praticalmente ridotto cosi’https://www.youtube.com/watch?v=vX0ZTa8N5RU
    Sto pensando di farci un film in futuro,magari in un paese straniero

  • Iskander66
    3 Settembre 2019

    Kaius, hai mai pensato di suicidarti? Lo sai che miglioreresti sostanzialmente il pianeta? Dovresti pensarci con attenzione, è per il tuo bene.

    • atlas
      5 Settembre 2019

      è Napoletano, cos’è che c’è che non va in ciò che ha scritto: ti mancano i sinistri ? O i negri. Le puttane ? Le femministe ?

      I trans ? I ricchioni ? I malati di testa ?

      O i cazzi di plastica …

  • eusebio
    4 Settembre 2019

    Il ragazzotto ebreo è caduto nella trappola, Putin ha avuto modo di dare la cittadinanza russa agli abitanti del Donbass come fece per l’Abcasia e la sud Ossezia, e adesso come nel 2008 ha il pretesto per attaccare l’Ucraina e cacciarla dal Donbass e anche da Matiupol e dall’istmo che collega la Crimea alla terraferma.
    Se aspetta ancora un pò darà la cittadinanza pure agli abitanti dell’oblst di Odessa e lì’esercito russo potrebbe arrivare in Transnistra.

    • kaius
      4 Settembre 2019

      E tu hai mai pensato di darti fuoco con la benzina magari con tre kili di cazzi di plasitica nel culo?
      Non e’ per il tuo bene,il pianeta e la societa’ se ne infischierebbero di te perche’ non sei nessuno,ma leggere la notizia al telegiornale mi farebbe fare grosse risate.
      Tu pensaci
      La benzina te la regalo io,i cazzi li compro tu perche’ e’ il tuo ambiente

      • Den
        4 Settembre 2019

        Rido. Rido di colui che si crede giornalista dopo che scrive queste demenze. Rido di coloro che leggono e credono alle medesime demenze. Rido di coloro che giudicano il governo altrui, quando hanno il proprio in crisi…..

        • atlas
          5 Settembre 2019

          invece è proprio così, come scrive Eusebio in positivo e come scrive Kaius in forma critica

          den, sei circondato, come l’Ukraina si muove diventa una terra rasa al suolo. Verrà lasciato ai Russi solo ciò di cui necessitano per loro comodità

  • Anonimo
    4 Settembre 2019

    PUTIN IMMENSO!!!!!!!!!!!!!! TI ADORO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • The roman
    4 Settembre 2019

    E’ nekk’ interesse di Zelensky e dei suoi fratelli scatenare una guerra mondiale. Ovunque stanno fomentando . Spingere la Russia nelle nraccia della Cina affinche’ quest ultima possa essere protetta e garantire cosi
    ‘ continuita’ all’attuale sistema globalista. Nei piani dei padroni del mondo gli Usa devono essere distrutti e l’Europa africanizzata. Non c’e’ posto nel NWO per i viziati iperconsumisti occidentali , che devono essere sostituiti da masse informi di schiavi totalmente votati al modello globalista che garantisce loro di spolpare la carcassa della civilta’ europea per soddisfare i loro bisogni primitivi. Chi dovrebbe regnare su tutto cio’ e’ abbastanza ovvio. In realta’ sta regnando .

    • atlas
      5 Settembre 2019

      che scrivi, sarà pure ora di andarli a prendere casa per casa ? Il fatto è che non sai bene neppure chi sono: vengono da me e dicono ‘sono musulmano’, vengono da te e dicono ‘sono cristiano’

      c’era una volta in cui gli eletti venivano riconosciuti da tutti per dei segni distintivi. Chi attuò quelle politiche ora sarà sicuramente morto, amen

      (però tutto si può ri-fare)

  • Den
    4 Settembre 2019

    Poi come si fa a non vergognarsi a ricordare saakashvili e la Georgia… La storia era chiarissima, Saakashvili era scomodo alla Russia, ha sconfitto la corruzione e l’oligarchia, ha fatto di Georgia un paese fiero e indipendente, con un forte potere di acquisto per ogni cittadino, un paese dove il sistema giudiziario finalmente ha cominciato a funzionare.

    • atlas
      5 Settembre 2019

      io di georgiani quì vedo solo specializzati ad entrare in casa altrui (no, non solo senza documenti in regola, proprio per rubare), peraltro brutti come la fame

      le georgiane invece magari entrano nelle case regolarmente solo per fare le sciacquapadelle e sciacqare le parti intime di nonne e nonni che in famiglia nessuno vuole curare in casa propria. Brutte come la sete

      dì un pò, non sarà che sono una razza inutile nemmeno buoni per ‘scapece’ (la scapece è un piatto popolare marinaro tipico delle Due Sicilie con pesce del più scarso valore) ?

      Dopo essersi venduti alla nato non peraltro Putin li rese inoffensivi in poco più di 48 ore. E gli andò pure bene. Io ne avrei fatto concime per vacche

  • sandrone
    4 Settembre 2019

    @ISKANDER66
    +1
    già, del resto a Palermo il problema è ‘traffico’ e… a Lugansk ‘i negri’. 🙂 🙂 🙂

    Kaius, ma perchè non te ne parti per i tuoi simili dell’Azov? … o ti vergogni a dirlo? quelli sono i tuoi commpari di coppola ideali.
    non te ne vergognare: c’è smpre qualcuno che lavora (aggratis) pe rla NATO e gli yYankee.

    A leggere certi sfoghi stile acne sui tsticoli, viene pure da domandarsi, s ‘sti inutili c’han tutti la madre che si fa le gangbang al parco di notte per portare a casa due pezzi da 5 euri per sfamare il figlio demente costretto a mimetizzarsi da fintissimo rossobruno perchè pure in FdI e Lega gli riderebbero dietro appena apre la bocca!?!
    l’antimperiaismo dei cazzari è ancora più crozziano del “no agli sbarchi” del cazzaro (ex)capitano

    Sandr01

    • kaius
      5 Settembre 2019

      Sandrone insultare come una testa di minchia non ti porta da nessuna parte e di certo non ti fa fare una bella figura,per non parlar poi degli smile….la goccia che fa traboccare il vaso.
      Se tua madre si fa le gangbeng con i negroni la notte non e’ colpa di nessuno qua,viviamo nel 2019 nessuno te ne fara’ una colpa,anzi forse trovi pure chi ti applaude,nun te preoccupa.
      Passando avanti,il mio non era uno sfogo,piu’ che altro era un modo per farsi due risate sulla situazione di merda ma allo stesso tempo comica dell italia e di quelli che ci abitano.

      • atlas
        6 Settembre 2019

        ma non chiamarla neppure italia, che ci perdi di dignità. Io l’ho rimossa questa parola dal mio bagaglio terminologico e la nomino, in negativo, solo quando proprio non posso farne a meno

        cosa sarebbe, un’accozzaglia di razze che non c’entrano nulla una con le altre in cui i ‘fratelli’ si ritrovano solo nella massoneria

        un’entità piena di sandroni

      • sandrone
        9 Settembre 2019

        @Kaius
        Se mia “madre si fa le gangbeng con i negroni la notte”,…magari la è colpa tua che arianamente (ah ah ah) non te la ciuli tu… ma se tu preferisci i maschioni palestrati, che ci possiamo fare.

Inserisci un Commento

*

code