Le autorità di Kharkiv hanno riconosciuto l’avanzata delle truppe russe

Il capo dell’amministrazione militare della regione di Kharkiv, Syniehubov, ha ammesso l’avanzata delle truppe russe

Il capo dell’amministrazione militare della regione di Kharkiv, Oleh Syniehubov, ha riconosciuto l’espansione della linea del fronte nella regione di Kharkiv e ha collegato i fallimenti delle truppe ucraine al ritardo nell’assistenza militare occidentale.
Come ha detto in un’intervista al canale britannico Sky News, la linea del fronte si sta espandendo, le forze armate russe stanno avanzando da numerose direzioni, riferisce TASS.

Syniehubov ha definito il ritardo nella fornitura di armi occidentali la ragione dei fallimenti delle forze ucraine, ha aggiunto che le forze armate ucraine hanno trascorso sei mesi sulla difensiva, in attesa dell’arrivo di aiuti militari, e ora la Russia supera l’Ucraina nel numero di armi.

In precedenza, il capo analista della sicurezza nazionale degli Stati Uniti della CNN, Jim Schutto, ha affermato che l’avanzata dell’esercito russo nella regione di Kharkiv è stata una delle più grandi offensive degli ultimi tempi.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Le autorità di Kharkiv hanno riconosciuto l’avanzata delle truppe russe

  1. Non sembra ancora una grande offensiva, a parte la propaganda statunitoide, ma se gli ukro nazi daranno vistosi segni di cedimento, non riuscendo ad arginare alcuni battaglioni russi spintisi in avanti, lo diventerà di sicuro.

    Cari saluti

  2. Considerando che i combattimenti per il solo villaggio sulle alture d’ Ocheretino perduravano ininterrottamente da luglio 2023, mi sembra un notevole incremento di potenza e di livello dell’ Svo. Ci sono inoltre, su diversi siti russi, eloquenti video delle operazioni di concentramento truppe ed equipaggiamenti. A Kharkov ed a Sumy. Ma insomma siamo solo alle fasi iniziali, l’ operazione speciale dello Zar non può che continuare ad aumentare d’ intensità.

  3. Gli ukro nazi, purtroppo per loro, non conoscono ancora l’ ipercapitalismo made in U$A. Credono che questi sia la mammina buona a dar le caramelle. Più buona della Russia che gli dato gas gratis per decenni…Si accorgeranno molto presto di cosa vuol dire mettersi al servizio dello zio Sam per democracy e freedom. Se non sbaglio, in caso di vittoria, tanto per ricordarglielo, dovranno ripagare i debiti contratti con la mafia kazara (FMI-FED) per l’ acquisto delle armi…e quindi devono vincere per forza (nonostante le perdite di 500.000 uomini e chissà quanti altri invalidi permanenti) anche se sono in numero minore, senza aviazione, senza munizioni, senza atomiche, senza energia elettrica…AUGURI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM