Lavrov: UE e NATO stanno radunando una coalizione per la guerra con la Russia

lI ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov , ha affermato che l’Unione Europea e la NATO stanno radunando una coalizione “per combattere, e in generale per la guerra” con la Russia.

“Abbiamo poche illusioni sul fatto che l’attuale accusa russofobica dell’Unione europea in qualche modo si dissiperà o cambierà nel prevedibile e, ad essere onesti, nel lungo termine. Ma questa è la strada che hanno scelto gli europei”, ha detto Lavrov in una conferenza stampa con il ministro degli Esteri azerbaigiano.

Lo stesso ha affermato che, prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, Hitler raccolse una parte significativa, se non una grande parte, dei paesi europei per la guerra contro l’Unione Sovietica.
“Ora anche, includendo l’Unione Europea insieme alla NATO, stanno radunando una coalizione già moderna per combattere, e nel complesso per sostenere una guerra con la Federazione Russa. Analizzeremo tutto questo con molta attenzione”, ha sottolineato il ministro russo, riporta le sue parole RIA Novosti .

Ha definito l’Unione Europea un’alleanza anti-russa, che chiede di essere collegata alle decisioni contro Mosca. Lavrov ha affermato che i leader dell’Unione europea, quando tengono conferenze pubbliche o con lo status di candidato, notano che non c’è altra via d’uscita che sostenere tutti gli approcci di politica estera dell’Unione europea, senza eccezioni, comprese le misure dirette contro Mosca.

Il trio della UE visita Kiev

Ha citato la Serbia come esempio.

“Quel paese è un candidato, ma categoricamente non vuole perdere, come tutti, la sua indipendenza e unire decisioni che contraddicono direttamente i suoi interessi fondamentali, in questo caso i rapporti con la Federazione Russa”, ha aggiunto il ministro degli Esteri russo.

Lavrov ha anche aggiunto che le azioni dell’Unione europea indicano che Bruxelles non vuole rispettare gli accordi sulla creazione di uno spazio comune “dall’Atlantico all’Oceano Pacifico” tra l’UE ei paesi dell’EAEU.

In precedenza, il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov ha affermato che le relazioni russo-europee sono a un livello molto basso, è difficile rovinarle ancora di più, anche concedendo lo status di candidato all’UE a Ucraina e Moldova.

Fonte: https://vz.ru/news/

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus