Lavrov: Finita l’era di dominio delle élite occidentali

Lavrov: “Scompare la possibilità di dominio di un Paese o anche di un piccolo gruppo di Stati”

Alla vigilia del vertice BRICS, che si terrà a Johannesburg dal 22 al 24 agosto, il capo della diplomazia russa ha presentato in un forum le sfide e le ambizioni di questo evento. Il loro obiettivo comune: l’avvento di un ordine mondiale più “giusto”.

Un ordine multipolare più giusto sta emergendo davanti ai nostri occhi “, ha affermato Sergei Lavrov il 21 agosto in un articolo per la rivista sudafricana Ubuntu.

” Scompare la possibilità di dominio di un paese o anche di un piccolo gruppo di Stati “, considera il capo della diplomazia russa, che evoca l’emergere in tutto il mondo di “ nuovi centri di crescita economica e di decisioni politiche importanti ” che privilegiano ” la loro sovranità nazionale ”.

Agli occhi di Sergei Lavrov, il ” modello di sviluppo basato sullo sfruttamento delle risorse della maggioranza della popolazione mondiale a beneficio esclusivo del “miliardo d’oro ” è condannato perché non riflette le ” aspettative di tutta l’umanità “.

Il mondo stanco del “ ricatto delle élite occidentali ”
La Russia continua il suo lavoro di ” democratizzazione della vita internazionale e di sviluppo di un’architettura di relazioni interstatali basata sulla sicurezza condivisa da tutti, sulla diversità delle culture e delle civiltà e sulla garanzia dello sviluppo di tutti”, assicura il ministro .

Criticando ” i tentativi dell'” Occidente collettivo “di stroncare sul nascere questa tendenza per mantenere la propria egemonia “, Sergei Lavrov ritiene che essi “portano solo al risultato opposto “. “ La comunità internazionale è stanca dei ricatti e delle pressioni delle élite occidentali, dei loro modi razzisti e coloniali ”, afferma.

I BRICS sul punto di raddoppiare il G7?
In questo nuovo ordine multipolare, i BRICS sono chiamati a svolgere un ruolo decisivo ” superando le tradizionali linee di divisione Est-Ovest e Nord-Sud “, ritiene il diplomatico russo.

Ciò evidenzia ” fattori oggettivi “, come il peso di questi paesi che rappresentano ” il 40% della popolazione mondiale, un quarto della superficie terrestre e il 31,5% del PIL mondiale, secondo le previsioni per il 2023 ” contro, secondo lui ancora , “ 30% per i paesi del G7 ”.

A questo proposito, ” la Russia continuerà a sostenere i suoi amici africani nei loro sforzi per risolvere i problemi attuali “, assicura il capo della diplomazia russa, in particolare “nel quadro della riforma dell’ONU, che deve tenere conto degli interessi dei paesi in via di sviluppo paesi, compresa l’Africa

La New Development Bank sotto i riflettori
” I BRICS hanno avviato un processo di allargamento “, ha detto il ministro, seguendo le aspettative ” dei loro numerosi sostenitori in tutto il mondo “. Inoltre, Sergei Lavrov elenca i numerosi meccanismi creati per facilitare la cooperazione tra i membri dell’organizzazione nei settori della ” sicurezza alimentare ed energetica “, della ” regolamentazione dei conflitti ” o anche della “lotta contro il riscaldamento globale “.

Agli occhi del Ministro, ” la priorità assoluta ” resta ” rafforzare il potenziale della Nuova Banca di Sviluppo “, includendo in particolare ” il miglioramento dei meccanismi di pagamento e l’aumento del ruolo delle valute di riserva nazionale “. Precisa che queste questioni saranno “ al centro dell’attenzione del vertice di Johannesburg ”.

Il vertice dei BRICS si aprirà il 22 agosto nella capitale economica del Sudafrica, sotto la presidenza di Cyril Ramaphosa. Vladimir Putin partecipa in videoconferenza, la delegazione russa sarà guidata da Sergei Lavrov. In Sudafrica ha imperversato una vivace polemica sull’arresto o meno del presidente russo, bersaglio di un mandato d’arresto emesso dalla Corte penale internazionale (CPI), di cui Pretoria fa parte.

fonte: RT Francia

Traduzione: Gerard Trousson

9 commenti su “Lavrov: Finita l’era di dominio delle élite occidentali

  1. SU TUTTE LE TESTATE INTERNAZIONALI IN PRIMA PAGINA NON SI PARLA ALTRO CHE DI BRICS!
    I maiali sono terrorizzati da questo evento! Guai a parlarne. La gente non deve sapere!
    Bastardelli!! Tranquilli che fra un pò dalla controinformazione qualcosa trapelerà. Non potete nascondere a lungo l’evento che cambierà lo stato delle cose.
    Maiali!

  2. magari finalmente se da qualche parte nel mondo la maggioranza di una popolazione si rompe le scatole della modernità, della cosiddetta civiltà e decidono di tornare primitivi come fecero i Khmer Rossi, ripeto magari finalmente nessuno andrà a rompe i marroni?

  3. Ormai i media italiani sono gaudenti degli attacchi sul suolo russo , chiaro condotti con l’ausilio della cia e del mossad rain news , quotidiano. net msn sempre la solita solfa

  4. Putroppo cosi non e’ Egregio Lavrov , Lei sa benissimo che le canagli non mollano : hanno adesso l’AI per fare dire a un tizio elettronico cosa e giusto e sbagliato , l’agenda gay è ormai preponderante , Trump ad un passo dal gabbio ha commesso un errore mortale : trattare e lasciare stare quelli della truffa elettorale che sono quelli che stanno combattendo la russia sotto mentite spoglie…

  5. L’ “elite” che guida l’Occidente è ancora così grande e potente che non può nemmeno essere nominata. Chi comanda per davvero ha dei ben precisi, e noti, cognomi. Ma guai a nominarli.

    In ogni caso, ve bene così. Presto le cose cambieranno alla grande nel mondo e le vecchie famiglie vedranno il loro potere ridursi di giorno in giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM