APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

L’Aviazione siriana ha eliminato un grande convoglio di terroristi dell’ISIS nel sud della Siria

L’aviazione militare siriana ha attaccato martedì un convoglio di terroristi del gruppo dello Stato Islamico (dichiarato illegale in Russia) nel governatorato meridionale di Al-Suwayda uccidendo più di 70 militanti, ha riferito l’agenzia di stampa SANA.

I piloti hanno distrutto equipaggiamenti militare, veicoli e diversi camion con armi e munizioni. Gli attacchi sono stati effettuati contro gli obiettivi dei terroristi a Qabr al-Sheikh nel deserto siriano da dove questi attaccavano gli insediamenti dei civili.

Il 25 luglio, il gruppo dello Stato islamico ha preso in ostaggio più di 40 persone nel villaggio di Al-Shabki, tra cui 14 donne e 16 bambini della comunità drusa. I terroristi minacciano di ucciderli e hanno giustiziato uno degli ostaggi la scorsa settimana.

Durante l’operazione su larga scala contro le roccaforti dell’ISIS, che è stata lanciata il 6 agosto, le forze siriane hanno riconquistato il controllo su sette aree nel nord, est e sud del governatorato di Al-Suwayda. Hanno respinto feroci contrattacchi di terroristi ad Al-Hosn e ad Ard al Qara.

Le forze del governo siriano insieme a diverse unità dell’opposizione armata e delle milizie popolari stanno combattendo per un’imponente roccaforte a Shannan Al-Asfar. Secondo l’agenzia SANA, l’operazione militare è passata a una fase decisiva dopo che le unità d’elite erano state schierate da Damasco. Il loro obiettivo è eliminare totalmente i terroristi nel governatorato di Al-Suwayda e nel deserto siriano. Vedi: Youtube.com/Watch

Durante la sua avanzata, le SAA (Esercito Siriano) ha sequestrato diverse armi leggere, che sono state abbandonate dai combattenti dell’ISIS. I terroristi hanno persino lasciato diverse macchine per la rasatura, il che indica che alcuni di loro potrebbero aver intenzione di scappare nelle aree civili.

L’SAA ha avviato la sua operazione militare contro le restanti cellule dell’ISIS nel governato di sud-est di al-Suwayda due giorni fa. Finora, i combattenti dell’ISIS hanno mostrato pochissima resistenza per ragioni non così chiare. Sembra evidente che i miliziani sono sostenuti ancora dai loro patrocinatori esterni per ritardare l’avanzata delle forze governative siriane.

 

Fonti:  Al Masar News      South Front

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Jack 2 mesi fa

    Scusate l’ O.T. Ma mi dispiace molto per quello che è capitato ad Asma Assad. Possibile che lei debba ammalarsi di cancro,
    mentre a tanti altri che sono dei CANCRI per l’umanità non gli venga nemmeno un raffreddore?
    Chiedo di nuovo scusa per la divagazione, me ne torno “In the darknees”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jack 2 mesi fa

      Darkness ,non darknees..Sono veramente un disastro.
      Saluti a tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace