APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

L’aviazione russa lancia più di 20 attacchi aerei nel sud-ovest della Siria

BEIRUT, LIBANO (10:50) – Le forze aerospaziali russe hanno lanciato i loro primi attacchi aerei nel sud-ovest della Siria questa settimana, come ha riferito una fonte militare stasera ad Al-Masdar News.

Secondo la fonte militare, le forze aerospaziali russe hanno lanciato oltre 20 attacchi aerei nella parte meridionale del Governatorato di Daraa, colpendo diversi siti sotto il controllo dell’Esercito Siriano Libero (FSA) e di Hay’at Tahrir Al-Sham.

La fonte ha aggiunto che questi attacchi aerei russi miravano specificamente alle aree in cui le forze ribelli stanno combattendo contro l’esercito arabo siriano e le forze nazionali di difesa (NDF).

Oltre ai raid aerei russi, l’Aviazione araba siriana (SyAAF) ha anche lanciato diversi attacchi nel Governatorato di Daraa, con l’obiettivo principale di circondare la città di Tafas.

L’esercito siriano è attualmente impegnato in una feroce battaglia contro il gruppo dell’ FSA ed i loro alleati sull’asse orientale di Tafas, mentre le forze ribelli rifiutano di consegnare questo importantecaposaldo alle truppe governative.

Nel frattempo, nella capitale della provincia, l’esercito siriano sta bombardando pesantemente le difese ribelli all’interno del distretto di Daraa Al-Balad.

L’esercito siriano sta tentando di indebolire le difese ribelli con i missili terra-superficie nel distretto di Daraa Al-Balad prima di lanciare il loro assalto di terra.

Infine, l’Esercito siriano si scontra attualmente con le forze ribelli all’asse Saida nell’est Daraa; stanno tentando di espellere i ribelli da questa città per raggiungere la vicina Al-Naimah.

Truppe USA in Siria

L’ISIS attacca  un convoglio statunitense

BEIRUT, LIBANO (11:45 PM) – L’organizzazione terroristica dello Stato Islamico (ISIS) avrebbe preso di mira un convoglio militare statunitense nella Siria orientale mercoledì.
Secondo un rapporto di Liveuamap e attivisti pro-opposizione, il convoglio militare statunitense stava viaggiando attraverso il nord nelle vicinanze di Deir Ezzor, quando un paio di bombe sul ciglio della strada sono esplose nei pressi di un cimitero nella città di Al-Namiliya.
Gli attivisti pro-opposizione hanno affermato che un veicolo militare è stato danneggiato e un paio di soldati sono stati feriti a seguito delle esplosioni.
Liveuamap ha detto che l’ISIS ha rivendicato la responsabilità dell’attacco e ucciso due soldati statunitensi.

Una serie di scontri si sono scatenati dopo le esplosioni e sono durati meno di 30 minuti prima che i terroristi dell’ISIS fuggissero dall’area.

L’esercito americano non ha rilasciato una dichiarazione per confermare queste affermazioni.

Il gruppo terroristico dello Stato Islamico (ISIS) non è lontano da questa zona ed erano conosciuti per piantare bombe su strada in diverse parti del paese (ad esempio Idlib).

Fonte: Al Masdar News

*

code

  1. Geometrio 3 mesi fa

    Nn si può più commentare, i sionisti c sono riusciti a mettere il bavaglio ai cittadini italiani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace