L’Aviazione russa ha bombardato e distrutto i campi di addestramento jihadisti nella regione di Idlib nel nord Ovest della Siria

BEIRUT, LIBANO (16:30) – Venerdì le forze armate russe hanno effettuato un devastante attacco sui campi di addestramento jihadisti nella regione nord-occidentale della Siria.
Quest’ultimo attacco arriva poche settimane dopo che le forze aerospaziali russe havevano effettuato un attacco simile nella campagna settentrionale del governatorato di Idlib.

Il suddetto attacco ha preso di mira il campo di addestramento di Faylaq Al-Sham vicino alla grande città di Salqin nel nord di Idlib; ha provocato la morte di più di 100 combattenti sostenuti dalla Turchia.
In due video rilasciati venerdì, le forze aerospaziali russe possono essere viste bombardare i campi jihadisti nelle foreste della zona rurale di Idlib.
Il primo video mostra il momento in cui una bomba russa ha colpito il campo jihadista, provocando una potente esplosione.

Nel frattempo, nel secondo video (sotto), l’aereo da guerra della Forza Aerospaziale Russa può essere visto volare ad alta velocità verso la campagna di Idlib prima di colpire il bersaglio e provocare una massiccia esplosione.


Inoltre, le forze armate russe hanno anche effettuato un raro attacco missilistico balistico a ovest della città di Idlib, colpendo un sito vicino alla prigione centrale di Idlib.

Terroristi takfiri appoggiati dalla Turchia

Secondo fonti sul campo nel Governatorato di Latakia, l’aviazione russa ha lanciato l’attacco poco dopo che le spie locali hanno rivelato al comando russo le coordinate dell’ubicazione del sito.
L’intelligence militare siriana possiede una vasta rete di spie che operano nelle aree controllate dai miliziani della Siria settentrionale. Questo ha reso possibile gli attacchi di estrema precisione dell’aviazaione russa.

Un duro colpo per i terroristi e per i loro patrocinatori turchi.

Fonti: Al Masdar – News South Front

Traduzione: Luciano Lago

16 Commenti

  • Manente
    14 Novembre 2020

    Mi raccomando, non badate a spese, meglio qualche centinaio di bombe in più che in meno !

  • eusebio
    15 Novembre 2020

    I russi e i siriani stanno facendo piazza pulita di jihadisti, meglio sterminarli in Siria che ritrovarseli nel Caucaso, pare che l’elicottero russo abbattuto al confine tra Armenia e Nakhichevan sia stato abbattuto dai terroristi portati lì dai turchi oppure dall’esercito turco stesso, probabilmente dato che grazie al premier armeno messo lì da Soros, amico di Erdogan e noto agente del mossad, gli azeri stavano vincendo la guerra e i combattimenti stavano per passare sul territorio armeno, i turchi hanno cercato di coinvolgere la Russia nella guerra per provocare un conflitto generalizzato.
    La probabile nomina da parte di Biden di Obama ad ambasciatore a Londra, covo degli oligarchi sionisti anti-Putin, e della Clinton ambasciatrice all’ONU indicano che l’amministrazione Biden vedrà la politica estera come suo principale campo di azione, con primo obbiettivo il rovesciamento di Putin e il ripristino del controllo ebraico sulla Russia, per riportare le sue ricchezze a finanziare l’esistenza di Israele come negli anni novanta, oltre che a togliere il sostegno russo alla Siria, dove si nota la ripresa dell’attività dell’Isis nel deserto vicino alla base americana di al Tanf.
    Dato che i terroristi sono la fanteria di questo attacco alla Russia, e i droni turco-israeliani l’aviazione, Erdogan voleva d’accordo con Israele lanciarli sulla capitale armena per poi magari aggredire la Georgia, dove la situazione politica è confusa come in Armenia e Ucraina grazie ai politici portati al potere da Soros, e quindi mentre la Turchia si prendeva il Caucaso svuotato di cristiani dai jihadisti, l’Artsakh è già stato svuotato, il Caucaso russo veniva incendiato da una insurrezione islamista che avrebbe portato al rovesciamento di Putin e all’insediamento del Conte russo, Navalny.
    Anche in Bielorussia continuano i disordini, nei giorni scorsi un manifestante di nome Bondarenko sarebbe stato pestato a morte dalla polizia, insomma la Russia è sotto attacco da tutte le parti ma usufruisce del pieno appoggio economico cinese, la cui sfera di influenza si allarga nel mondo, con la creazione della RCEP, la zona di libero scambio Asia-Pacifico controllata da Pechino con 2,7 miliardi di abitanti di cui Russia, Iran e Venezuela saranno i fornitori di energia, insomma mentre i residui agenti sionisti aggrediscono con attentati, guerricciole e rivoluzioni colorate la Russia da ovest, l’Eurasia russo-cinese si consolida e si espande, per adesso verso est ma tra pochissimo pure verso ovest, con conseguenze estremamente nefaste per l’entità sionista e per le organizzazioni che controlla, UE e NATO.

    • silvia
      15 Novembre 2020

      Per me, la cosa piu’ importante e’ che la Russia continui a usufruire dell’appoggio della stragrande maggioranza del suo popolo.

    • atlas
      15 Novembre 2020

      Eusebio, la Santa Madre Russia si dovrà guardare da tutti, i cinesi si faranno sempre gli affari loro, come hanno sempre fatto. E se si potranno anche vendere al miglior offerente per il prosperare dei loro stessi interessi lo faranno pure. Gente che non crede a Dio non rispetta alcun tipo di vincolo e patto. Sono sempre meglio dei giudei eh, intendiamoci, ma nel cinismo anche simili. Non sono proprio materialisti, ma idolatri, hanno una spiritualità perversa, sono sporchi e mangiano di tutto, compresi cani e gatti che uccidono senza umanità

      • atlas
        15 Novembre 2020

        naturalmente facciamo di queste considerazioni in attesa dei commenti di Giulio. Tutto potrebbe saltare, tutto potrà essere messo in discussione, Giulio è Giulio e noi non siamo un cazzo

      • giorgio
        15 Novembre 2020

        Non credo che la Cina si venda al miglior offerente (che sarebbero poi i potentati finanziari occidentali), sarebbe la sua sottomissione all’occidente, l’inizio della sua fine ….
        Poi Atlas, dire che i cinesi sono perversi, sporchi e mangiano di tutto … è vero ma mi ricorda la becera propaganda anglo sionista …
        Non facciamo il loro gioco, ricordiamoci che “il nemico del mio nemico è mio amico” …. o no ?

        • atlas
          15 Novembre 2020

          si stanno già vendendo, ci sono nuovi traffici economici fra giudei e cinesi, già in atto, nessuna propaganda, io l’ho sempre scritto, è strategia dell’attenzione nulla più. Infatti pur non fidandomi finchè fanno muro contro gli usa……non li odio nè li disprezzo, anzi, ammiro la loro civiltà e cultura, ma preferisco i russi che almeno sono cristiani. Le mie osservazioni vanno al di là nel tempo …

          • MADRE NATURA
            15 Novembre 2020

            E voi accordi sotto banco con i satanisti non li avete mai fatti ??????????? Non mi fare incazzare FRATELLO . Quando i bastardi di israhell bombardavano la povera SIRIA da tutti i lati uccidendo iraniani siriani e qualche volta anche RUSSI voi non avete mosso un dito per contrattaccare IMMEDIATAMENTE mentre a me usciva il fumo nero dalle orecchie per il nervoso ……… e ADESSSO ti lamenti….?????????????? Non mi fare incazzare perfavore. Solo adesso stò vedendo qualcosina ma ripeto qualcosina di quello che dovevate fare assolutamente prima. Quante cavolo di volte ve lo detto ????? Quante volte ci ho chiesto di agire SUBITO ????? SUBITO. CONTRO QUEI BASTARDI MALEDETTI DI EBREI DI MMERDA DI israhellll. Adesso basta che mi stò arrabbiano pure adesso. Andatevi a rileggere tutti i miei commenti di questi ultimi anni. E mentre voi sbagliavate ad appoggiare israhelll la CINA è L’IRAN osservavano DISGUSTATI. E anche io ero sempre INCAZZATISSSIMO ma a voi naturalmente non ve ne fregava niente anzi mi prendavate sempre in giro sempre. Quindi adesso ???? Io vi voglio bene lo sapete e ci potete mettere la mano sul fuoco . MADRE NATURA vuole bene a MADRE RUSSIA ma vi dovete fidare e basta . VI VOGLIO BENE VERAMENTE TANTO. GRANDE RUSSIA GRANDE SPUTNIK.

      • MADRE NATURA
        15 Novembre 2020

        Purtroppo quello che dici è vero …….. ma i cani e i gatti li mangiavano per ignoranza e non per cattiveria. Mi sembra però che lo sbaglio più colossale di questo pianeta lo avete fatto voi difendendo e mettendo in sicurezza Israele con accordi sotto banco…….. … … quelli di cui parlate male ogni secondo non hanno ricevuto un solo missile sul loro territorio…….. allora a che gioco giochiamo. Voi pro-trumb pro-israhell e anti -sionisti …. I CONTI NON MI TORNANO. Finchè non capirete da dove parte il male ideologico di questo pianeta non potrete mai capire chi è il vero nemico.

  • Antonio
    15 Novembre 2020

    Prendeno le cose alla lontana, le concezione di fondo sono due: quella unipolare usraeliana che punta a dominare e assoggetare il mondo, e quella pluripolare che vede nel concerto dei popoli e nella loro convivenza pacifica la politica da seguire… Mi sembrano tendenze oggettive ed impersonali… Al momento vedo di buon occhio la politica cinese e anche russa… Mi dispiace di non conoscere né il cinese né il russo per poter accedere a fonti dirette…

  • Giuseppe Grande
    15 Novembre 2020

    Putin sta facendo le cose che sa di riuscire a fare senza provocare reazioni avverse USA-GB-FRANCIA.
    Il suo potenziale aerospaziale sta lentamente crescendo.
    I dati sul campo sono all’incirca:
    – russi; 150 milioni,
    – USA: 350 milioni,
    – GB: 60-89 milioni.
    La Russia non é in grado di contrastare una guerra convenzionale di aggressione sul proprio territorio.
    Il suo territorio é vastissimo ed anche il perimetro difensivo.
    Una forza concentrata in un punto può facilmente sfondare, mantenere la zona e far cadere Putin.

    Pertanto andateci con i piedi di piombo: solo il tempo potrà rendere la Russia inattaccabile.
    Per tale motivo Putin ha accelerato sull’ipersonico-aerospaziale e sul blocco economico RUSSIA-CINA-IRAN.
    L’unico ostacolo a tale lento rafforzamento di tale blocco economico-militare é la Turchia.
    L’ambivalenza-furberia di Erdogan (mentre fa l’oleodotto con Putin nicchia con Israele) sta mettendo in forte difficoltà Putin che pure lo ha salvato dal tentativo di colpo di stato USA del 2016.

    Non é facile per la diplomazia russa. Ma nonostante ciò in Siria l’Occidente ha perso di brutto.
    Inoltre la vittoria azera é stata contenuta dalla mediazione russa ed i soldati russi di interposizione potranno impedire altri successi azeri.
    Comunque la misura é colma e credo che dopo l’elezione di Biden la Russia risponderà colpo su colpo all’avventurismo guerrafondaio USA-GB-ISRAELE.
    Sono i democratici gli sponsor delle guerre USA (con l’eccezione dei due Bush).
    Prepariamoci ad un 2021 incandescente.

  • giorgio
    15 Novembre 2020

    Mi rivolgo a Atlas, la cultura e la tradizione Russa ci sono più vicine che quelle Cinesi, diverse ma rispettabili, almeno fino a quando farà fronte contro USA-GB-Sionisti.

    Per quanto riguarda ROSSI, accolgo in pieno il suo appello ad imparare il Russo (e potendo anche il cinese e l’arabo) al fine di combattere l’egemonia linguistica e culturale degli anglo sionisti ….. anche questo è uno degli ingredienti per sconfiggerli ……

    • atlas
      16 Novembre 2020

      Giorgio, io ho la MIA lingua, che, essendo nato in italia, è il toscano, il fiorentino

      poi ho quella della mia Famiglia, del mio Popolo, della mia Nazione Duo Siciliana, il Napolitano e il Siciliano. E cerco di studiare bene prima queste, è una questione d’identità, di forza quindi

      imparare altre lingue fra cui l’Arabo è sicuramente importante, io un pò lo so, ma l’ho imparato senza andare a scuola, col contatto. Cmq è l’inglese quella che più serve, inutile negarlo

      poi c’è ad es. il Siculo-Arabo…una lingua che cmq si è persa nel tempo. Però, SE le Due Sicilie guardassero realmente al Mediterraneo, se si rivitalizzasse quel simbioso con l’Arabo, anche a un cristianesimo Arabo e non protestante…ai valori dell’Islam,al Socialismo Nazionale Siriano ad es., senza imposizione, sarebbe l’evoluzione del mondo, l’inversione di tutto il processo. Se se ne ritenesse conto, se si riflettesse. Perchè noi siamo nella posizione centrale, nel Mediterraneo, comunicanti con tutta Europa, alle porte di Africa e Asia, saremmo in grado di colpire già dal Salento l’UE massone, il male, al tallone. Chissà se ci si riuscirà, chissà se si capirà, credo però ci vogliano degli eventi eccezionali per distogliere menti ebeti dal torpore giulaico democratico quotidiano

      https://it.wikipedia.org/wiki/Lingua_siculo-araba

Inserisci un Commento

*

code