L’aviazione russa bombarda le postazioni dei terroristi a Idlib, in Siria

Il ministero della Difesa russo riferisce che i suoi aerei hanno effettuato bombardamenti contro postazioni terroristiche a Idlib, nel nord-ovest della Siria.

Il ministero ha annunciato mercoledì che gli aerei da guerra russi hanno effettuato una serie di attacchi aerei contro obiettivi dell’alleanza terroristica Hayat Tahrir Al-Sham (HTS) – che domina nella provincia di Idlib – dopo che gli estremisti hanno bombardato i quartieri residenziali di Idlib.

Secondo le informazioni fornite dal maggiore generale Oleg Yegorov, vice capo del Centro russo per la riconciliazione in Siria, affiliato al ministero della Difesa russo, gli attacchi aerei hanno distrutto un campo dei terroristi coinvolti nei recenti attacchi missilistici su Khan Sheikhoun. , nel città di Saraqib.

Di conseguenza, ha aggiunto il comunicato, il centro di comunicazione degli estremisti Takfiri, la sala operativa e il deposito di munizioni sono stati distrutti .
Inoltre le forze aerospaziali russe hanno annientato con successo i terroristi addestrati dagli Stati Uniti in un deserto siriano, riferisce il ministero della Difesa russo

Ciò avviene pochi giorni dopo che il suddetto centro ha annunciato di aver ricevuto informazioni secondo cui i terroristi di Hayat Tahrir Al-Sham insieme ai cosiddetti caschi bianchi si stavano preparando a registrare un video messo in scena nella provincia di Idlib per accusare le forze aerospaziali russe e siriane di attacchi indiscriminati alle infrastrutture civili e alle aree residenziali.

Mosca e Damasco accusano detta organizzazione e gli estremisti di cercare di effettuare attacchi chimici al fine di incriminare falsamente le forze dell’esercito siriano e quindi fabbricare pretesti per attacchi militari contro il Paese arabo.

Lo stesso scenario si è verificato nell’aprile 2018, quando Stati Uniti, Regno Unito e Francia hanno effettuato una serie di bombardamenti aerei contro la Siria per un sospetto attacco con armi chimiche alla città di Duma, situata a circa 10 chilometri a nord-est della capitale, Damasco. In realtà è risultato un pretesto prefabbricato dallo stesso gruppo dei caschi bianchi, affiliato ai terroristi.

Fonte: Hispan Tv
Traduzione Luciano Lago

4 Commenti
  • Cesare Caio
    Inserito alle 18:03h, 24 Agosto Rispondi

    Un giorno gli invasori USA bombardano i soldati Siriani oppure i suoi alleati della Siria è il giorno dopo sono i Russi che bombardano i terroristi alleati degli USA !

    • Dolphin
      Inserito alle 22:02h, 24 Agosto Rispondi

      Ma é mai possibile che non ci sia una soluzione definitiva a queste guerre “Puniche” pare che ora tocca a uno sferrare il colpo e poi tocca all’altro, ma così non é una guerra, questa é un torneo a bigliardo.

  • Giuseppe Grande
    Inserito alle 18:46h, 24 Agosto Rispondi

    Sono sempre i democratici USA che vogliono disseminare guerre. Biden non smentisce questa triste statistica.

  • Kyrgyakos
    Inserito alle 22:51h, 24 Agosto Rispondi

    bidet coglione demente fatti da parte cuckold

Inserisci un Commento