L’Aviazione Israeliana prende di mira le aree residenziali di Gaza con una serie di raid

Gaza come Berlino nel 1945…..un cumulo di macerie

Gli aerei da guerra di Israele hanno lanciato una serie di raid nella Striscia di Gaza contro edifici civili e governativi, e l’esercito di occupazione ha annunciato il lancio di 850 missili contro “Israele” dalla Striscia di Gaza da lunedì scorso.

Il corrispondente di Al-Mayadeen nella Striscia di Gaza ha riferito all’alba di oggi, mercoledì, che l’aviazione israeliana ha lanciato una serie di violenti raid su aree separate della Striscia, aggiungendo che i raid hanno preso di mira queste aree senza alcun preavviso.

Il corrispondente di Al- Mayadeen ha dichiarato che l’occupazione ha preso di mira le vicinanze della Government Passports Administration, a ovest di Gaza City, con più di 30 raid violenti, utilizzando missili a concussione.

Ha aggiunto: “Le aree prese di mira dai bombardamenti non hanno visto operazioni di lancio di razzi … e sono circondate da edifici e quartieri residenziali”, sottolineando che sono “le incursioni più pesanti dall’inizio del round di combattimento”.

Gli aerei israeliani hanno anche preso di mira “intensamente il quartier generale della sicurezza del Ministero degli Interni a Gaza” e ha lanciato intensi raid sulla città di Khan Yunis, nel sud della Striscia.

Poco prima, unità navali israeliane hanno preso di mira le spiagge di Gaza con artiglieria pesante e il nostro corrispondente ha annunciato che Israele ha utilizzato uno squadrone di aerei per bombardare aree residenziali e centri di sicurezza.

Secondo il corrispondente di Al- Mayadeen , l’aviazione sionista ha effettuato successive incursioni sugli edifici governativi, che hanno portato alla distruzione di tutti gli edifici del quartier generale della polizia.

Il risultato dell’attacco israeliano, mercoledì mattina, non è ancora stato annunciato, ma il Ministero della Salute di Gaza ha confermato in precedenza che 35 martiri, tra cui 12 bambini e 3 donne, sono rimasti feriti e 233 cittadini palestinesi, nell’aggressione israeliana al Striscia.

Gaza: crollano edifici di 13 piani per effetto delle bombe

Un portavoce del ministero della Salute di Gaza ha dichiarato: “Il prendere di mira le abitazioni civili mette metà della popolazione della Striscia, inclusi bambini e donne, in uno stato di panico”. Un evidente crimine di guerra per una popolazione già duramente colpita.

Gli attacchi israeliani sono avvenuti nel contesto della battaglia in corso con le fazioni della resistenza, che nelle ultime ore sono riuscite a lanciare centinaia di razzi verso “Tel Aviv”, Beersheba e Sderot. Sul fronte di Israele sono stati colpiti alcuni obiettivi e ci sono stati alcuni feriti e due morti, secondo quanto riferito dalle fonti ufficiali israeliane.


Fonte: Al-Mayadeen Net

Traduzione: Fadi Haddad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus