L’aviazione israeliana ha iniziato a colpire le basi di Hezbollah in Libano

Oggi gli aerei dell’aviazione israeliana hanno iniziato a effettuare attacchi sul territorio del vicino Libano. Gli obiettivi degli attacchi erano obiettivi del movimento Hezbollah operante nel paese. Lo riferiscono i media israeliani.
Secondo la stampa israeliana, le torri di osservazione di Hezbollah sul territorio libanese sarebbero già state distrutte da attacchi aerei. È stato inoltre riferito che è probabile che l’artiglieria israeliana operi in Libano.

Le sirene dei raid aerei suonano ora nel nord di Israele. In precedenza, le autorità israeliane avevano riferito che un certo gruppo armato di quattro persone era entrato nel paese dal territorio libanese, e Hezbollah aveva negato che si trattasse di combattenti del movimento.

Combattenti di Hezbollah

In precedenza, il movimento Hezbollah aveva garantito alle autorità libanesi che non sarebbe stato il primo ad attaccare Israele, ma avrebbe intrapreso le ostilità solo se l’esercito israeliano avesse attaccato il territorio libanese. Di conseguenza, questi attacchi si sono verificati ed è possibile che Hezbollah si unisca ora alle operazioni militari di Hamas contro Israele. Allora l’esercito israeliano dovrà combattere su due fronti, e dobbiamo anche ricordare gli stretti legami di Hezbollah con l’Iran.

L’apertura di un “secondo fronte” al confine con il Libano, se ciò accadrà, e anche sullo sfondo della promessa invasione di terra della Striscia di Gaza da parte dell’esercito israeliano nei prossimi giorni, questo contribuirà all’ulteriore escalation e al ridimensionamento del conflitto. il conflitto. È possibile che altri partecipanti si uniscano. Alcuni esperti prevedono, ad esempio, una partecipazione iraniana limitata.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

11 commenti su “L’aviazione israeliana ha iniziato a colpire le basi di Hezbollah in Libano

  1. in settembre gli israeliani avevano colpito la Siria per ragioni che non erano state chiarite, nelle ultime settimane si era saputo di una recrudescenza delle angherie nei confronti dei palestinesi nei territori di Palestina invasi da coloni israeliani. C’è qualche collegamento possibile/dimostrabile con l’aggressione del 7 ottobre? Lo spionaggio israeliano sapeva qualche cosa?

  2. Vorrei proprio vedere Hezbollah (che ha già dato prova del suo valore), insieme alle unità di mobilitazione popolare irachene e ai guardiani della rivoluzione islamica iraniana combattere contro l’esercito dell’entità sionista ! Più volte nel corso della storia l’assediante si è trasformato in assediato … Stalingrado per esempio …

    1. Cosa vorresti vedere? L’ Iraq viene da più di 40 anni di guerre e distruzioni idem la Siria dal 2011 con le primavere arabe. Ti ricordo che la popolazione siriana è diminuita di oltre il 40% in questi anni a causa di immani esodi.

  3. Il delinquente zelensky va sputando sui marciapiedi insulti che possono essere indirizzati solo a lui stesso e al compare biden.

  4. Il grosso problema sta nella prepotenza di Israele e nella convinzione degli ebrei di essere superiori agli altri popoli per “volontà divina”. Temo che tra un pò qualcuno comincerà a dire che aveva ragione Hitler con la sua “soluzione finale”.

  5. Stiamo attenti a non fare lo stesso errore che hanno fatto i satanisti Usa-UK-Euro-Nato con la Russia. L’ideale sarebbe avere due stati indipendenti in pace: lo Stato di Israele e lo Stato di Palestina. E ci si era quasi riusciti a Camp David salvo il forfait all’ultimo minuto di Arafat. Sarebbe stato un buon inizio anche se i falchi interni alle due entità si opponevano: quella israeliana alla concessione di territori in cambio della pace e quella palestinese alla costituzione del loro stato indipendente senza la capitale Gerusalemme, la qual cosa era inaccettabile per Israele. Israele è come la Russia: non può essere sconfitta militarmente perchè potenza nucleare la cui difesa è considerata da tutti esistenziale. Anche se tutti i paesi arabi si coalizzassero per combattere una guerra convenzionale che Israele perderebbe inevitabilmente, questo farebbe scattare immediatamente da parte israeliana “l’opzione Sansone” che cancellerebbe tutto il mondo arabo. Al tempo della “guerra del Kippur” Israele stava per lanciare i suoi missili nucleari contro ne nazioni arabe che l’avevano attaccato, prima che venisse sopraffatto e solo per l’intervento deciso delle due potenze egemoni Usa e URSS si evitò l’irreparabile. Stavolta potrebbe non andare allo stesso modo perchè tutti si sono incattiviti, le due potenze egemoni Usa e Russia non si parlano più e vi sono forti spinte guerrafondaie sataniste in occidente e nel mondo arabo irriducibile, sfruttato per decenni e frustrato per i risultati delle loro lotte. Questa potrebbe essere quella guerra improvvisa che scoppia in medio oriente di cui parlano molti mistici e veggenti e che dovrebbe precedere il casus belli nei Balcani (ancora una volta) che darà fuoco alle polveri del 3° conflitto mondiale. Nessuno ha la palla di vetro per vedere quando succederà, ma prepariamoci perchè ci siamo quasi. Dopodichè anche noi smetteremo di commentare in queste pagine.

  6. Per poter abbattere un aereo militare con un missile antiaereo portatile anche un vecchio missile Strela Sovietico o della DDR degli anni 70-80 chiamati SAM dagli USA che sono uguali agli Stinger USA l” aereo deve volare a bassa quota e con velocità non elevata !
    Tutti gli aerei militari USA-NATO ed Israeliani dal 1980 quando aggrediscono qualche nazione che non può difendersi però potrebbe detenere un migliaio di missili anti-aerei tipo Strela per evitare di essere abbattuti NON fanno più bombardamenti a basse quote !
    Bombardano a tappeto da una altezza elevata di sicurezza che va dai 3000 metri ai 10 mila metri di altitudine dove nessun missile portatile spalleggiabile !
    Purtroppo più aumenta la quota di volo più aumentano le possibilità che il bombardamento aereo fallisca e che colpisca obbiettivi civili massacrando inermi civili !
    USA-NATO e ISRAELE se né fottono dei civili che verranno massacrati dai loro bombardamenti !!!
    USA-NATO-ISRAELE bombardano da oltre 40 anni SEMPRE ad alte quote dove è impossibile che un missile portatile sparato da un guerrigliero colpisca gli aerei Occidentali !

  7. Ieri era arrivato in Libano il comandante militare degli Hezbollah irakeni, una milizia di mezzo milione di uomini, i quali forse stanno affluendo in Libano per poi poter entrare in Galilea.
    I miliziani omologhi libanesi con i missili Komet hanno già distrutto alcuni blindati sionisti, che dicono di aver mobilitato 300000 riservisti, però sono dovuti andare a recuperare diverse migliaia di questi in giro per l’Europa.
    Perfino l’ex premier Ehud Barak, ex generale, è scappato all’estero, non c’è molta fiducia sulla tenuta dell’entità sionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM