L’Austria vuole acquistare 1 milione di dosi del vaccino russo Sputnik V.


Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha affermato che la geopolitica non dovrebbe essere coinvolta nella questione della vaccinazione e ha parlato dei piani per l’acquisto del vaccino russo Sputnik V.

«Non dovrebbero esserci cortocircuiti geopolitici sulla questione dei vaccini. L’unica cosa che conta è se il vaccino sia efficace e sicuro, non da dove proviene. Abbiamo intrattenuto un buon dialogo con la parte russa da febbraio, di cui sono molto grato. Se l’Austria dovesse ricevere un milione di dosi aggiuntive di vaccino, sarebbe possibile tornare alla vita normale prima e potremmo salvare molte vite e posti di lavoro ”, ha detto Kurz.

Secondo lui, l’Austria sta attualmente negoziando con la Russia per acquistare 1 milione di dosi del vaccino contro il coronavirus Sputnik V in tre tranche: le consegne sono previste ad aprile, maggio e giugno di quest’anno.

In precedenza è stato riferito che il numero di decessi dopo la vaccinazione con Astra Zeneca e Pfizer in Austria ha raggiunto le 55 persone. Durante la campagna di vaccinazione sono state registrate un totale di 17.280 segnalazioni di effetti collaterali o reazioni avverse.
Putin riceve Kurtz

Nel frattempo la Slovacchia ha ricevuto già dai primi di Marzo il suo primo lotto di vaccini Sputnik dalla Russia. L’annuncio era stato dato dallo stesso primo ministro Igor Matovic. Attualmente sono i paesi dell’est Europa i primi ad avere acquistato o prenotato il vaccino russo. In particolare l’Ungheria che aveva approvato e iniziato a distribuire lo Sputnik V, così come la Repubblica Ceca ha fatto sapere di essere in trattativa con Mosca. Il vaccino russo non è stato ancora approvato dall’Ema, l’ente europeo dei vaccini, nonostante che la Russia abbia richiesto l’omologazione fin dal 22 dicembre.
Nota: Le lungaggini dell’Ema nell’approvazione del vaccino russo fanno capire che ci sono forti pressioni su questo ente per ostacolare l’ingresso dei vaccini russi nella UE. Evidente che i grandi interessi dietro la distribuzione dei vaccini giocano un ruolo preminente nelle scelte dell’ente europeo e dei governi dell’Unione.

Fonte: News front

Traduzione e nota: Luciano Lago

12 Commenti

  • Sandro
    30 Marzo 2021

    Qualche governante, contrariamente ad altri, è stanco di veder morire o soffrire indegnamente la propria gente per epidemia da un qualcosa che chiamano impropriamente “vaccino”,di cui, contrariamente al covid, non si conosce nulla o quasi.

    https://luogocomune.net/21-medicina-salute/5737-vaccini-parlano-i-parenti-delle-vittime

  • mario
    30 Marzo 2021

    quante persone devono ancora morire per questi bastardi di ebrei…………………
    w russia w cina

    • atlas
      31 Marzo 2021

      come fare la guerra ai massoni cattivi d’animo ? Semplicemente facendo tutto ciò che ci fa godere: fumare, bere, mangiare con gusto, sorridere, ridere, essere amici, coricarsi con belle donne anche con più di una, ascoltare musica a tutto volume, farsi il bagno nell’acqua limpida. Insomma trasgredire a tutte le loro regole di merda. Moralmente sono fermamente contrario, ma anche guardarsi in privato video di rapporti carnali può servire a una procliva serena gioia dello spirito…tanto…nero su nero non sporca. O dovrei stare quì in Europa alle indicazioni di una chiesa anch’essa massone e corrotta

      nel mondo regole inique del falso messia porteranno inevitabilmente alle Leggi di Dio del vero Messia, mai all’anarchia

      • atlas
        31 Marzo 2021

        profumarsi, uscire con i più bei vestiti, circondarsi di un’arredamento dai bei colori e di belle cose; non dare soddisfazione a coloro che indossano una qualsiasi divisa o giubba: sono oggi i più grandi delinquenti, perchè impongono con la forza regole criminali

        • Dolphin
          31 Marzo 2021

          Caro Atlas, hai dimenticato nel tuo elenco la cosa più importante per distruggere chi ci vuole male, chiudere il rubinetto del danaro alla feccia del pianeta, questi hanno due modi per approvvigionarsi del danaro, uno é il commercio e l’altro i prestiti, quindi rendere pubblici i prodotti di loro competenza e non comprarli nemmeno se fossero salvavita, l’altro sono i prestiti, basta fare un po di economia e mettere da perte mese per mese in modo da approvvigionarsi al bisogno dalle tue stesse risorse all’occorrenza, se tutti facciamo questa cosa quanto credi che dureranno quella feccia di delinquenti ?! Ci vuole determinazione e coraggio così saremo noi a fargli il Gran Reset pensaci bene e come 2+2 fa 4. un caro saluto.

          • Kaius
            1 Aprile 2021

            Eh Atlas a questo giro ti do ragione.
            A mio parere le soluzioni sono solo 2:
            O ti ” infiltri” nel sistema e diventi più viscido di loro
            O armi spianate alla mano e fai pulizia.
            La prima opzione ti manda la dignità a puttane ma qualche soddisfazione te la fa avere.
            Mentre la seconda….chi cazzo te la fa fare?

          • atlas
            1 Aprile 2021

            forse non avete ancora capito bene cosa voglia dire vivere in un regime militarizzato anche se da civili.. Io che stetti nei CC, quindi a maggior ragione da militare/poliziotto, lo so.. Vuol dire vivere con un democratico retrogusto tetro. Vuol dire perdita di tutti i Diritti. Vuol dire che tutto quello che ottenete sono concessioni non diritti, subordinate alla vostra disciplina

            andatevi a rileggere i miei commenti di 3 anni fa, quando ancora non c’era niente, quando scrivevo semplicemente: io questa guerra non la faccio. Perchè non ne vale la pena per questa realtà sociale. Perchè mentre io già nel 1994 facevo il bagno turco in cella a Trapani gli altri erano al mare ridendo e scherzando nella tranquillità democratica, lo ripeto all’infinito. Già sono fuori dal sistema, la mia difesa personale è l’evitare il più possibile, ed entrerà in azione quando inevitabilmente mi metteranno con le spalle al muro. Ma per me e la mia Famiglia, per nessun altro

        • Giorgio
          31 Marzo 2021

          Approvo Atlas …. tutto ciò che è conforme all’ordine naturale delle cose …… è in rotta di collisione con il potere dell’elite ……

          • atlas
            31 Marzo 2021

            ah non sarò certo io a dargli soddisfazione Giorgio a queste pecore/cani. Se i militari del figliuolo mi massacrano di botte io NON vado dal giudice. Sarebbe conformarmi. Allora sì diventerei una pecora che non approva nei fatti ciò che detesta a parole

            dolphin, noi chi. Chi è che non si adegua, uno ? Su 50 ?

            Il discorso, bello chiaro è: se i politicanti dettano regole, qualsiasi regola, anche la più strampalata ‘illegale’, e queste poi vengono interiorizzate negli atteggiamenti dalla maggior parte delle persone e quindi osservate perchè propagandate da mezzi come tv e giornali che incutono terrore, di cui le persone amorfe e prive del minimo senso acritico delle cose si nutrono, diventa DIRITTO VIVENTE. O COSTITUZIONE MATERIALE. Ovvero anche qualsiasi giudice poi fa fatica a darti ragione anche se ce l’hai. Perchè è diventata consuetudine. E loro su questo puntano. Se osservi, non è tanto la polizia di stato dell’italia a imporre, perchè sanno, in attesa di riempire un vuoto legislativo (che riempiranno) di essere nel torto; e non rischiano di persona. Bensì è tutta quella marmaglia di sotto-polizia tipo ‘protezione civile’ etc. ad imporre. Chiunque è a custodia di qualcosa, anche il portinaio di un condominio: dovesse essere l’essere più mediocre del mondo davanti a te è un puro e tu uno sporco. Ti fa sentire come un ladro in chiesa. Oppure semplicemente la gente. Se tu sei in una corriera e su 50 persone solo tu non indossi la mascherina, ti ritroverai contro 50 persone che non chiamano la polizia, ma sono pronte a spaccarti il naso. E se la polizia dovesse arrivare il modo di arrestarti lo trova. Dà ragione a loro e non a te. Perchè la mamma con in braccio il piccolo grida istericamente che volevi fare una strage infettando tutti, anche se sono 10 anni che non ti viene un mal di testa. Sei un rompicoglioni della società di pecore e noi che siamo i cani una volta chiamati non ce ne andiamo. Per non fare brutta figura davanti a chi le regole le rispetta, per il titolone sui giornali e perchè, basta che gli rocchi il braccio inavvertitamente davanti il loro fare provocatorio e scatta oltraggio e resistenza, 5 gg. di prognosi, cinque giorni di licenza a non fare un cazzo e una giornata retribuita il giorno del processo. Questi è così che la pensano, hai solo da perdere. Putin scateni la guerra atomica, poche bombe termonucleari ed è finita per tutti, anche per gli ‘eletti’ che hanno infettato tuto, loro sì, veramente

  • Sandro
    31 Marzo 2021

    Nel mentre in Italia i nostri “governanti” (cosa?) ci costringono al confinamento (da un anno, a tempo indeterminato) per combattere un virus che viene anche dall’Africa, oltretutto modificato, ma che comunque va “bene” anche per il vaccino “studiato” per altro, in Francia respingono il surplus di negri provenienti dall’Italia, timorosi di aggiungere al proprio contagio indigeno la variante italiana, a pistolettate.

    Noi, nel frattempo, mentre ci “smaltiscono” o, peggio spalmano – caso in Sicilia – territorialmente e giornalmente i nostri connazionali per mancanza di strutture sanitarie necessarie, decimate nei decenni per necessità politiche di parte, accantoniamo oltre un milione di euro per accogliere nuovi arrivi e virus dal Continente Nero.

    • Sandro
      31 Marzo 2021

      chiedo scusa per la non chiarezza del messaggio da rivedere e correggere. Scritto di getto per nervosismo.

Inserisci un Commento