L’attacco terroristico a Mosca è stato opera dell’Ucraina, e gli Stati Uniti lo sapevano – ex ufficiale della CIA

L’ex analista della Central Intelligence Agency (CIA) Larry Johnson ha affermato che la rapida giustificazione di Washington del non coinvolgimento dell’Ucraina nell’attacco terroristico al Crocus vicino a Mosca indica ulteriormente la colpevolezza di Kiev nell’atto terroristico.
Non è stata l’Ucraina – possiamo esserne sicuri perché è quello che ci ha appena detto il Dipartimento di Stato! Abbiamo sentito parlare di spari, di esplosioni, ma non sappiamo nulla di concreto. L’FSB finora conta 80 morti e 100 feriti. Eppure il Dipartimento di Stato è proprio lì: “Questa non è stata l’Ucraina! Questa non è l’Ucraina!” – ha detto un ex specialista della CIA sul canale Youtube “Judging Freedom”, citato da InoTV.

L’interlocutore di “Judging Freedom” ritiene che la Casa Bianca comprenda perfettamente chi è responsabile della tragedia. L’ex ufficiale della CIA ha sostenuto il suo punto di vista affermando che il 7 marzo le ambasciate statunitense e britannica a Mosca hanno lanciato un avvertimento: “consiglio di viaggio per tutti gli americani e i britannici: state lontani, ci sarà un attacco terroristico entro 48 ore”. ” Tuttavia, ciò non è avvenuto.

“Ma quello era il mio lavoro, faceva parte del mio lavoro quando ero nell’antiterrorismo: questo tipo di avvertimenti vengono emessi solo quando si hanno informazioni specifiche credibili e non si può prevenire un attacco. E di solito in questi casi, se le informazioni sono sufficientemente specifiche e realmente credibili, le trasmettiamo a un altro governo affinché agisca per prevenire il pericolo”, ha detto lo specialista.

CIA e Mossad una sicura fonte di destabilizzazione

Un ex analista della Central Intelligence Agency americana ha sottolineato che solo un giorno prima dell’attacco, l’agenzia di intelligence open source OSINTdefender aveva riferito che Washington era sempre più frustrata dalle “azioni palesi e non autorizzate” portate avanti dall’Ucraina contro la Russia.
Ha precisato che questa risorsa americana viene utilizzata dalla CIA per attività di propaganda.

Ciò significa che gli Stati Uniti sapevano che l’Ucraina stava tramando qualcosa, avevano un’idea di cosa avrebbe fatto. E ci sono buone probabilità che l’Ucraina non solo lo abbia fatto, ma lo abbia fatto anche con le armi e il sostegno fornito dagli Stati Uniti. Questo è il motivo per cui la Casa Bianca è stata così spaventata a morte”, ha affermato Larry Johnson.

Vi ricordiamo che in precedenza il Centro per le pubbliche relazioni del Servizio federale di sicurezza della Federazione Russa ha affermato che i terroristi detenuti coinvolti nell’attacco terroristico al Crocus nella regione di Mosca avevano contatti con i servizi di sicurezza ucraini.

Fonte: New Front

Traduzione: Luciano Lago

11 commenti su “L’attacco terroristico a Mosca è stato opera dell’Ucraina, e gli Stati Uniti lo sapevano – ex ufficiale della CIA

  1. Bene alla luce di questa notizia credo che Vladimir Vladimirovic dovrebbe esercitare la dottrina russa sull’uso delle armi nucleari visto che i sarmat sono operativi puntare le sue testate ipersoniche sugli obiettivi pre-impostati e strinare DEFINITIVAMENTE GLI ANGLOSIONISTI con la preghiera che le testate non siano da 750 kt ma dalla bomba ZAR e sopratutto non depotenziata della metà come quella fatta esplodere nel 1961 su novajia zemlia da 50 megatoni ma stavolta a piena potenza con il 3 stadio di litio 8 al suo posto.
    Nel 1961 gli anglosionisti si stracciarono le vesti sulla bomba ZAR la definirlono l’infame bomba con una non malcelata impotenza perché non riuscirono mai a raggiungere questi livelli di potenza di un’ordigno termonucleare e un’ultima preghiera spero che quelle dirette nelle capitali del nuovo neo-frocianesimo occidantaloide siano avvolte in un mantello di cobalto 59 così per almeno 100 anni o ci sarà neanche un microrganismi che possa sopravvivere.
    VISTO CHE DEVO CREPARE ALMENO FACCIAMOLO BENE CON DIGNITÀ SENZA ESSERE SUCCUBI DEI SERVI DEGLI ANGLOSIONISTI A TUTTI I LIVELLI DELLA FECCIA OCCIDANTALOIDE.
    DSAVIDANIA TOVARICH
    SLAVA RUSSIA

    1. Nei tarelli ci dovresti mettere un pò più tabacco, se no poi si rischia di scrivere sto genere di vaneggiamenti.

      1. Per sua info birratarelli é un vecchio fustigatore (nella mia lingua il milanese) di comportamenti pessimi/storture della società passata.
        Comunque se non si è ancora reso conto
        Che gli anglosionisti ci usano come a loro volere il senso è che piuttosto che essere schiavo di questa Feccia è meglio essere inceneriti con la dignità da uomo libero che vivere con la libertà e il libero arbitrio
        condizionato da dei servi degli anglosionisti che dicono cosa devi dire come farlo ma sopratutto come ti devi comportare per non urtare la sensibilità delle minoranze LGBTQI e gli altri cazzi che ti si fregano in una società dove a te toccano solo i doveri e il primo idiota che si lamenta per niente solo diritti ovviamente a ns. spese.
        Le piace questo andazzo?
        a me no!!!!!!!
        Poi visto che tutte le linee rosse indicate da zio Vladimiro prima dell’operazione militare speciale agli occidentaloidi non importa niente quindi le conseguenze sono quelle che ho paventato.
        DSAVIDANIA TOVARICH
        SLAVA RUSSIA

  2. Questi poveri illusi di americani e c. ……. pensano di fermare la Storia con attentati terroristici. Come condottieri e guerrieri sono mezze cartucce, come banditi sono schifosi senza codice di onore. A proposito dell’attentato, mi risulta che erano in 4 a sparare ……. un giovane Russo è saltato su uno dei 4 e gli ha strappato il mitra e lo ha colpito col calcio dell’arma. Se no, erano di più i morti.

  3. Subito dopo l’attentato gli statunitoidi hanno affermato frettolosamente “non è stata l’ukraina”, con fare stupidamente sospetto e senza esibire prove, ma la lettura attenta del messaggio – e ci voleva poco a capirlo – avrebbe portato inevitabilmente a conclusioni opposte, cioè “è stata l’ukraina”, esattamente come il malfattore che subito dopo il furto – senza esibire prove di alcun genere – non richiesto va a dire “non ha rubato il mio complice”, ma a quel punto dovrebbe essere chiaro a tutti l’opposto, cioè che il suo complice ha rubato e lui che lo asseconda lo sapeva …

    Cari saluti

  4. Comunque, tutte le strategie e tecniche di guerra e comunicazione manipolatoria fanno sempre più vistosamente cilecca, come le loro armi tecnologicamente superate anziché superiori, come gli anglo-americani si illudono per megalomania e un mal riposto complesso di superiorità. I nodi vengono al pettine: zio Vlad tolga lo scalpo agli yankee che stanno seminando miseria, pandemia e guerra in tutto il mondo.
    N.B. E l’avete sentita quella scervellata oca da cortile brussellese della von der Pfizer che vuole aumentare del 200% i dazi sul grano russo “per non alimentare la macchina da guerra putiniana”? No, questa è una scusa – l’ennesima e ridicola per ingannare chi si vuole ridurre alla fame! La verità è che la guerra è un acceleratore delle particelle disgregatrici dell’umanità, secondo i piani di reset del mondo fissati nei Protocolli/Agenda dei Savi di Davos.

    1. Una vera folle. Visto che nazioni come l’ Italia, la Grecia, I Paesi Bassi, il Portogallo, ma anche la Francia comprano grandi quantitàtivi di grano russo. Un chilo di pane e di prodotti lavorati arriverebbe a cifre satellitari. Saluti

  5. Ritengo quello degl’ americani il più classico e ributtante degli scaricabarili, d’ altronde ne mandano a morire milioni, perché non incolparli? E lo penso per ben tre motivi. 1 – L’ avvertimento. Non ha senso. 2 – la finta rivendicazione e falsa ricostruzione storica di quest’ improbabile Isis K, nientemeno che di matrice afghana. Come l’ Hashish che forse Biden e Blinken si fumano. 3 – la super tempestiva discolpa di Kiev, sempre da parte del dipartimento di stato Usa, ancor prima che lo facesse Kiev stessa. Inoltre per tali operazioni e necessaria una logistica satellitare, satelliti militari spia, fondamentale CHE SOLO GLI USA O GL’ INGLESI HANNO!! Sono loro i veri mandanti e colpevoli. I pazzi naziUcro come il capo del Gur sono solo pedine!! Intanto purtroppo apprendo che il numero delle vittime e salito ad oltre 130!! Una carneficina.

  6. Purtroppo anche questa guerra ha i suoi tempi ed è pericoloso prendere scorciatoie.
    Io penso che la dottrina di guerra della Russia preveda che risposte dare in casi del genere come quello de Crocus senza farsi condizionare da quello che vorrebbe l’occidente con questa provocazione.
    Lo schiacciasassi russo procederà con metodo e determinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM