L’assassinio di Dugina e la discesa all’inferno dell’impero sion-anglo-americano


di Mark Dankof

Nonostante i migliori tentativi dei media mainstream occidentali di suggerire il contrario, questa guerra (in Ucraina) sta andando esattamente secondo il piano Putin-Shoigu ed è stato così dall’invasione del 24 febbraio

“Papà, mi sento un guerriero, mi sento un eroe, voglio essere così, non voglio nessun altro destino, voglio stare con la mia gente, con il mio paese, voglio stare dalla parte delle forze della luce, questa è la cosa più importante”.

Questo diceva Darya Dugin nella sua ultima conversazione con suo padre al Festival della tradizione a Mosca, poco prima della sua morte.

Ci sono due principali rivali di civiltà in questo mondo: i paesi eurasiatici basati sulla terraferma (storicamente all’interno del “grande spazio” dell’Impero russo e dell’ex Unione Sovietica) e l’America basata sul mare (l’indiscussa paladina della civiltà liberale anglosassone); mentre il primo rappresenta tutto ciò che è tradizionale e tuttavia anche progressista, premoderno e futurista, multipolare e giusto – il secondo rappresenta tutto ciò che è antitradizionale, moderno, liberale, capitalista, unipolare, sfruttatore, arretrato e decadente.

L’intero record storico può essere riassunto come una gigantesca lotta geopolitica e tutte le grandi guerre di portata internazionale sono state sempre e per sempre condotte su valori geopolitico-culturali contrastanti, vale a dire tra poteri tellurici (di terra) e talassocratici (marittimi poteri basati) – e non su razza, religione o credo, che sono serviti solo come “coperture” o falsi fronti per gli effettivi obiettivi geopolitici/culturali dei combattenti al fine di suscitare efficacemente le emozioni delle masse docili e quindi mobilitarsi loro per la guerra.

Darya Dugina, assassinata da agenti dell’Impero

LA PIATTAFORMA IDEOLOGICA DEL MOVIMENTO EURASIANO

Gli ebrei sionisti che hanno iniziato questa guerra – Nuland, Blinken, Zelensky, Kholomoisky – hanno ucciso Dugina, indipendentemente da chi abbia premuto il grilletto.

Dr. E Michael Jones in “Chi ha ucciso Daria Dugina?” per la recensione di Unz .

La disperazione del Nuovo Ordine Mondiale sion-anglo-americano è salita alle stelle sulla scia dei più recenti eventi militari, economici e politici che si sono verificati nella guerra russo-ucraina.

Nonostante i migliori tentativi dei media mainstream occidentali di suggerire il contrario, questa guerra sta andando esattamente secondo il piano Putin-Shoigu ed è stata dall’invasione del 24 febbraio. Sul fronte militare, le vittorie russe a Popasnaya e Mariupol hanno portato alla caduta del saliente Lisichansk-Severdonetsk. Le forze alleate della Russia, le milizie DPR e LPR, il gruppo Wagner e i ceceni di Ramzan Kadyrov, continuano a intaccare le posizioni ucraine nella città di Donetsk e Soledar-Bakhmut. Quando quest’ultimo saliente cadrà, seguirà il saliente Slaviansk-Kramatorsk, anche se i russi inizieranno una mossa a Kharkiv e avanzeranno a sud fino a 15-20 chilometri da Nykolaiv dal loro punto di osservazione a Kherson. La caduta di Odessa in mano ai russi sarà assicurata dopo la presa di Nykolaiv, dando a Mosca il controllo strategico sull’intera costa del Mar Nero.

Il comico ebreo Drag Queen (Zelensky) a Kiev riceverà quindi un ultimatum per accontentarsi. Se quell’ultimatum viene respinto, Zelensky, Biden, Stoltenberg, Blinken, Nuland, Sherman, Obama, Clinton, Soros e la sua Open Society Foundation , Klaus Schwab e il World Economic Forum , il Consiglio Atlantico , i capi di stato dell’UE e il Mainstream americano I conglomerati dei media e dei social media si sveglieranno una mattina o una notte per l’occupazione russa di tutta l’Ucraina, comprese Kiev e Lviv.

La bandiera LGBTQ dovrà essere abbassata , come è stato a Kabul quando l’esercito nazionale afgano e i loro sostenitori dello Sio-Con sono dovuti uscire dal Dodge.

South Front , Alexander Mercouris e Alex Christoforou di The Duran , e il Military Summary Channel su Telegram continueranno a trasmettere il carattere incessante e stridente dell’avanzata militare russa, che raggiungerà un punto in cui l’innegabile sarà arrivato alle soglie di quelli che hanno iniziato questa guerra e i cui accoliti e adulatori dei media scelti hanno promosso il Victoria Nuland-Robert Kagan Institute for the Study of War script sin dal colpo di stato occidentale illegale a Kiev nel febbraio del 2014. (……….).

(continua)

Traduzione: Luciano Lago

Fonte: Veterans Today


9 Commenti
  • Sarabanda82
    Inserito alle 00:15h, 29 Agosto Rispondi

    Perché parlate di invasione Russa del Ucraina iniziata il 24 Febbraio 2022 ?
    Non c é stata nessuna invasione Russa del ” Ucraina bensì è iniziata il 24 Febbraio 2022 la liberazione Russa del ” Ucraina dal ” occupazione NAZISTA-USA !

  • antonio
    Inserito alle 13:27h, 29 Agosto Rispondi

    sionazzi

  • rossi
    Inserito alle 20:48h, 29 Agosto Rispondi

    ahahahahahahah “La bandiera LGBTQ dovrà essere abbassata , come è stato a Kabul quando l’esercito nazionale afgano e i loro sostenitori dello Sio-Con sono dovuti uscire dal Dodge”. I Pashtun una garanzia anti postumanista! “Noi di vaccini e di QR non vogliamo nemmeno sentirne parlare”. W le loro donne vestite da mille e una notte.

  • rossi
    Inserito alle 21:01h, 29 Agosto Rispondi

    Tutte le Tradizioni ancora presenti sulla terra devono erigere all’unisono una barriera impenetrabile al progetto satanista occidentale. Così rendere omaggio alla guerriera Daria Dughina figlia di Alexander Dughin che ha affermato che nel nuovo mondo post occidental centrico-eurocentrico c’è posto per ogni Tradizione che avversi la cancel culture, anche le più bizzarri….. La Russia dovrebbe proteggere tutte queste Tradizioni, satana lo si può sconfiggere solo con una coalizione di timorosi di Dio.

  • rossi
    Inserito alle 21:04h, 29 Agosto Rispondi

    Non mi pubblicano un commento successivo in cui precisavo il mio pensiero, rendendo omaggio alla guerriera Russa Daria Dughina figlia di Alexander Dughin.

    • Redazione
      Inserito alle 12:15h, 30 Agosto Rispondi

      Già pubblicato..

  • rossi
    Inserito alle 21:09h, 29 Agosto Rispondi

    Tutte le Tradizioni ancora presenti sulla terra devono erigere all’unisono una barriera impenetrabile al progetto satanista occidentale. Così rendere omaggio alla guerriera Daria Dughina figlia di Alexander Dughin che ha affermato che nel nuovo mondo post occidental centrico-eurocentrico c’è posto per ogni Tradizione che avversi la cancel culture, anche le più bizzarri….. La Russia dovrebbe proteggere tutte queste Tradizioni, satana lo si può sconfiggere solo con una coalizione di timorosi di Dio. La civiltà europea che ha poi generato il mostro ammerikano è la peggiore mai apparsa sul pianeta Terra, il suo progressivismo ha avvelenato l’intero pianeta.

  • rossi
    Inserito alle 21:18h, 29 Agosto Rispondi

    L’impero amerikano crollerà quando tutte le Tradizioni, anche quelle più bizzarre uniranno gli sforzi per sconfiggere il grande leviatano che in nome del progressivismo vuole uniformare il mondo intero con un rullo compressore. Onore a Daria Dughina che lottava contro il leviatano.

  • Urvolk
    Inserito alle 21:56h, 29 Agosto Rispondi

    É scorretto sopravvalutare il criterio geopolitico e territoriale oltre la sua reale importanza, ed è altrettanto scorretto ridurre gli altri fattori, come razza, religione etc… a mere “coperture”, mentre invece sono fondamentali: Così facendo si rischia di travisare o non capire qualsiasi evento storico. Anche la contrapposizione terra-mare va ridimensionata e non presa come assoluta. Un solo es. l’Impero Romano fu potenza sia di terra che di mare ma non si può certo dire che fu una forza sovversiva. In realtà, oltre alla contrapposizione al declinante blocco anglo-americano, c’è ben poco che unisca la Russia a Cina, India, arabo-islamici. Tant’è vero che in passato Russi e Cinesi ebbero anche forti contrasti politici e non si fidarono mai molto l’uno dell’altro. La cosiddetta “Eurasia” come concetto politico o culturale non esiste, è solo una placca tettonica. Quando gli Europei si sveglieranno e si libereranno dal complesso di inferiorità atlantico, la Russia ritroverà i suoi interlocutori naturali.

Inserisci un Commento