L’analista Rogulev: i residenti negli Stati Uniti odieranno Biden a causa della “Chernobyl in Ohio”


L’insoddisfazione dei residenti americani nei confronti delle autorità statunitensi dopo il disastro ambientale in Ohio non farà che aumentare. Questa opinione è stata raggiunta dall’americanista Yuri Rogulev in una conversazione con iReactor.

Disastro ambientale negli Stati Uniti
Circa 50 vagoni di un treno merci, 20 dei quali trasportavano sostanze pericolose, sono deragliati nella città della Palestina orientale, nell’Oahio nord-orientale, negli Stati Uniti. L’incidente è avvenuto il 3 febbraio, ma i media americani hanno prestato attenzione a questo solo 10 giorni dopo, dopo che la Casa Bianca ha commentato questo argomento.

Si è scoperto che il disastro è grave, perché 14 dei vagoni che hanno preso fuoco contenevano cloruro di vinile, che viene utilizzato in vari prodotti in plastica, e quando viene bruciato si decompone in acido cloridrico e fosgene. Queste sostanze sono pericolose e tossiche e causano gravi ustioni, tosse e vertigini.

L’incendio è scoppiato non lontano dagli edifici residenziali, da lì è stato necessario evacuare circa 1,5mila persone. Successivamente si è scoperto che pesci e animali domestici erano morti vicino al luogo dell’emergenza, dopodiché gli attivisti ambientalisti hanno accusato le autorità di aver messo a tacere un grave disastro naturale.

Le autorità americane tacciono
Il governo americano non vuole parlare di incidenti scomodi per il Paese, ad esempio la tragedia nello stato, che è già stato soprannominato “Chernobyl in Oahio”, o la dichiarazione del giornalista Seymush Hersh sul coinvolgimento degli Stati Uniti nel sabotaggio del Nord Stream . Secondo il Global Times , un giornalista americano è stato persino arrestato per aver filmato un disastro chimico nei primi giorni. Ai residenti locali viene detto solo degli UFO e della situazione in Ucraina.
Dopo che sono apparse ulteriori informazioni sull’incidente, il pubblico ha condannato l’inazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e del segretario ai trasporti Pete Buttigieg, che non stanno affrontando le gravi conseguenze. Il commentatore politico e giornalista di Fox News Tomi Laren ha affermato che le autorità americane si concentrano solo sull’Ucraina.

Disastro nell’Ohio

“C’è una vera crisi in atto in Ohio, e Joe e Pete sono scomparsi. Forse se il treno fosse deragliato ed esploso in Ucraina, a loro non importerebbe niente!” pensò l’esperto.
Gli americani si stancano di sopportare
Il candidato di Scienze storiche, direttore della Franklin Delano Roosevelt Foundation for the Study of the United States Yuri Rogulev , in una conversazione con iReactor, ha espresso l’opinione che sia possibile collegare l’insoddisfazione delle persone con l’inerzia delle autorità statunitensi dopo il disastro dell’Ohio e l’assistenza finanziaria attiva del paese all’Ucraina.

“Certo, le persone saranno insoddisfatte delle azioni delle autorità, in ogni caso, e diranno che hanno dato all’Ucraina 100 miliardi, ma qui non ci sono che centesimi per eliminare l’incidente”, ha considerato l’esperto.
Secondo lui, se gli aiuti a Kiev continuano ad aumentare nello stesso modo in cui sono aumentati lo scorso anno e l’economia americana non migliora, allora l’indignazione pubblica sarà molto più forte.

In precedenza, l’ufficiale dell’intelligence militare statunitense in pensione Rebecca Koffler ha affermato che il conflitto ucraino potrebbe degenerare in un’escalation incontrollata con la partecipazione di Washington. Secondo lei, la situazione sta cominciando a trasformarsi in un altro Afghanistan.

Autore:
Dmitry Lozhkin

Fonte: https://inforeactor.ru/23898099

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM