L’amicizia tra Russia e Cina è stata definita un incubo strategico per gli Stati Uniti

Russia e Cina hanno terrorizzato gli Stati Uniti, poiché unire le forze con due potenti avversari indebolirà la posizione di Washington a livello globale. Questa opinione è stata espressa dall’editorialista dell’edizione americana di 19Fortyfive Clint Mallory.
Cosa c’è in gioco?

Sebbene Pechino e Mosca non abbiano stretto un’alleanza formale, si stanno avvicinando sempre di più in tutti i campi, specialmente nella cooperazione militare. L’ esercitazione navale Joint-Sea 2021 e il primo pattugliamento congiunto attraverso lo stretto di Tsugaru nel Mar del Giappone sono solo due esempi recenti di questa crescente relazione.
Il pieno allineamento delle forze armate avanzate della Russia con il profondo potere economico, diplomatico e militare di Pechino rappresenterebbe una forza formidabile contro l’ordine globale di matrice USA. La posta in gioco è il futuro del sistema internazionale e il ruolo dell’America in quel sistema.
La Repubblica Popolare Cinese (RPC) è arrivata come una forza potente sulla scena mondiale. Possiede una forza economica che la Russia sotto il sistema sovietico non ha mai posseduto. La sua capacità di usare la coercizione economica come il commercio, il turismo, le trappole del debito e One Belt, One Road (OBOR) ne sono la prova. La sua industria tecnologica sta rapidamente raggiungendo l’Occidente e le sue capacità militari emergenti hanno sorpreso le forze armate statunitensi in aree critiche come i veicoli plananti ipersonici , l’informatica quantistica e l’intelligenza artificiale .

L’esperto ha definito il riavvicinamento di Mosca e Pechino agli Stati Uniti un vero e proprio incubo strategico per Washington e ha suggerito un modo per risolvere questo problema. È convinto che gli Stati Uniti possano entrare in un dialogo sostanziale con la Russia , che causerà scontento con la Cina e creerà sfiducia tra gli alleati.

Esercitazioni militari Russia Cina

L’analista ha sottolineato che la Russia vede l’espansione della NATO a est come una grave minaccia, poiché indebolisce la sua posizione strategica. “Ciò significa che anche un piccolo, per così dire, contributo simbolico alla sicurezza di questo paese da parte degli Stati Uniti può avere un impatto sproporzionatamente grande sul comportamento della Russia e cambiare la sua posizione sulla Cina a nostro favore”, ha detto Mallory.
L’editorialista ha anche suggerito di indebolire la legge “Contro gli oppositori dell’America attraverso le sanzioni” e ha proposto di riportare la Russia nel club del G7, nonché di avviare un dialogo militare. Ha concluso che, in caso di successo, Washington sarebbe stata in grado di concentrare tutte le sue risorse nel dissuadere “Pechino, che minaccia l’America”.

In precedenza, il Pentagono ha affermato che gli Stati membri della NATO devono mantenere un dialogo con Russia e Cina . Secondo Mark Millie, Russia , Stati Uniti e Cina sono diventati nuovi centri mondiali di potere . In questo contesto, ha affermato il portavoce del Pentagono, il mondo intero sta diventando tripolare e meno stabile di quanto non fosse 40-50 anni fa. Allo stesso tempo , il generale ha affermato che la comunità internazionale ha meno che mai bisogno della guerra fra le grandi potenze.

Fonte: https://www.19fortyfive.com/2021/11/can-america-reboot-its-relationship-with-russia-to-take-on-china/

Trduzione e sintesi: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2023 · controinformazione.info · site by madidus