L’amicizia tra Russia e Cina è stata definita un incubo strategico per gli Stati Uniti

Russia e Cina hanno terrorizzato gli Stati Uniti, poiché unire le forze con due potenti avversari indebolirà la posizione di Washington a livello globale. Questa opinione è stata espressa dall’editorialista dell’edizione americana di 19Fortyfive Clint Mallory.
Cosa c’è in gioco?

Sebbene Pechino e Mosca non abbiano stretto un’alleanza formale, si stanno avvicinando sempre di più in tutti i campi, specialmente nella cooperazione militare. L’ esercitazione navale Joint-Sea 2021 e il primo pattugliamento congiunto attraverso lo stretto di Tsugaru nel Mar del Giappone sono solo due esempi recenti di questa crescente relazione.
Il pieno allineamento delle forze armate avanzate della Russia con il profondo potere economico, diplomatico e militare di Pechino rappresenterebbe una forza formidabile contro l’ordine globale di matrice USA. La posta in gioco è il futuro del sistema internazionale e il ruolo dell’America in quel sistema.
La Repubblica Popolare Cinese (RPC) è arrivata come una forza potente sulla scena mondiale. Possiede una forza economica che la Russia sotto il sistema sovietico non ha mai posseduto. La sua capacità di usare la coercizione economica come il commercio, il turismo, le trappole del debito e One Belt, One Road (OBOR) ne sono la prova. La sua industria tecnologica sta rapidamente raggiungendo l’Occidente e le sue capacità militari emergenti hanno sorpreso le forze armate statunitensi in aree critiche come i veicoli plananti ipersonici , l’informatica quantistica e l’intelligenza artificiale .

L’esperto ha definito il riavvicinamento di Mosca e Pechino agli Stati Uniti un vero e proprio incubo strategico per Washington e ha suggerito un modo per risolvere questo problema. È convinto che gli Stati Uniti possano entrare in un dialogo sostanziale con la Russia , che causerà scontento con la Cina e creerà sfiducia tra gli alleati.

Esercitazioni militari Russia Cina

L’analista ha sottolineato che la Russia vede l’espansione della NATO a est come una grave minaccia, poiché indebolisce la sua posizione strategica. “Ciò significa che anche un piccolo, per così dire, contributo simbolico alla sicurezza di questo paese da parte degli Stati Uniti può avere un impatto sproporzionatamente grande sul comportamento della Russia e cambiare la sua posizione sulla Cina a nostro favore”, ha detto Mallory.
L’editorialista ha anche suggerito di indebolire la legge “Contro gli oppositori dell’America attraverso le sanzioni” e ha proposto di riportare la Russia nel club del G7, nonché di avviare un dialogo militare. Ha concluso che, in caso di successo, Washington sarebbe stata in grado di concentrare tutte le sue risorse nel dissuadere “Pechino, che minaccia l’America”.

In precedenza, il Pentagono ha affermato che gli Stati membri della NATO devono mantenere un dialogo con Russia e Cina . Secondo Mark Millie, Russia , Stati Uniti e Cina sono diventati nuovi centri mondiali di potere . In questo contesto, ha affermato il portavoce del Pentagono, il mondo intero sta diventando tripolare e meno stabile di quanto non fosse 40-50 anni fa. Allo stesso tempo , il generale ha affermato che la comunità internazionale ha meno che mai bisogno della guerra fra le grandi potenze.

Fonte: https://www.19fortyfive.com/2021/11/can-america-reboot-its-relationship-with-russia-to-take-on-china/

Trduzione e sintesi: Luciano Lago

15 Commenti
  • Padova
    Inserito alle 00:50h, 06 Novembre Rispondi

    FINALMENTE UN PO DI COSTRUTTIVA INTELLIGENZA! BISOGNA FARLA FINITA CON QUESTE CONTRAPPOSIZIONI E GLI USA DEVONO DEPOSITARE I SOGNI DI ESSERE IL PADRONE ASSOLUTO DEL MONDO

  • Manente
    Inserito alle 01:17h, 06 Novembre Rispondi

    Gli Stati uniti di Biden e dei neo-con non si dovrebbero preoccupare solo della Russia e della Cina, quanto anche del fatto che un numero crescente di europei si sta rendendo conto a proprie spese che la cosiddetta “Unione Europea” altro non è che una dittatura con a capo le oligarchie finanziarie più retrive, becere e criminali del pianeta e che, in caso di conflitto con la Russia, i popoli oppressi d’Europa sarebbero ben contenti se le armate di Putin arrivassero fino a Londra ed oltre Atlantico, piantando le proprie bandiere sulla City e su Wall-street mettendo fine alla dinastia dell’usura globalizzata che ha insanguinato l’Europa ed il mondo da oltre due secoli..

  • eusebio
    Inserito alle 06:18h, 06 Novembre Rispondi

    Grande è la confusione sotto il cielo dell’occidente, mentre i parlamentari UE visitano Taiwan suscitando l’ira di Pechino e i militari USA addestrano quelli taiwanesi nel 2020 la UE è stata il primo partner economico della Cina e la cinese Sinopec conclude con l’americana Venture Global LNG un accordo ventennale per la fornitura di 4 milioni di tonnellate di GNL, e nello stesso tempo la Russia è diventato il secondo fornitore di petrolio degli USA dopo il Canada,, oltre a fornire loro 7 milioni di tonnellate di carbone nel corso del 2021, e non parliamo del fatto che per il gas nel 2020 la UE è dipesa dalla Russia per il 45% delle sue necessità, e infatti la UE per conciliarsi la Russia sostiene il fallitissimo regime di Kiev, che si appresta ad essere spazzato via dalla poplazione inferocita, mentre sobillata dall’occidente la guaidò bielorussa dice a Mosca che appena lei sarà andata al potere a Minsk abolirà i trattati di integrazione tra Russia e Bielorussia appena firmati e dopo pochissimo tempo farà entrare la Bielorussia nella NATO.
    Quasi peggio del ministro degli esteri ucraino Kuleba che dice che il paese sta per entrare tra pochissimo in UE e NATO mentre gli oligarchi ucraini si ammazzano tra loro e hanno avuto il via libera da Mosca per eliminare il loro attuale presidente comico.
    Insomma mentre le necessità economiche vedono una sempre maggiore integrazione tra Russia, Cina, UE e USA ci sono dei mentecatti in occidente che spingono un ormai crollato occidente ed un sempre più forte blocco eurasiatico verso la guerra.
    Certe oligarchie speculatrci che usano da sempre i media per imporre il loro potere finiscono per credere alle loro stesse balle e capiscono che hanno preso un granchio solo quando si trovano sull’orlo della fossa con il plotone di esecuzione che sta per premere il grilletto.

    • Backward
      Inserito alle 09:27h, 06 Novembre Rispondi

      Qualsiasi integrazione globalista è un incubo. Fatela finita una buona volta con l’idea che Russia e Cina siano migliori dell'”Occidente”. Chiunque persegua inoculazioni forzate, credito sociale, intelligenza artificiale, 5g, è nemico dell’umanità. Liberatevi dalle vostre illusioni.

      • atlas
        Inserito alle 10:44h, 06 Novembre Rispondi

        finiscila tu. Russia e Cina sono SEMPRE state migliori dell’occidente anglo-giudaico-massone. Nemici dell’umanità sono i giudei democratici, gli unici che hanno gettato il terrore nel mondo intero con 2 bombe atomiche su città inermi popolate da civili a guerra finita. Il lasciapassare dell’italia democratica non è altro che un’atto ministeriale concesso a chi è fedele alla democrazia. Un nulla osta di credito che il ministero dell’interno rilasciava già in passato. Se oggi si accettano le questioni sanitarie domani il fedele accetterà qualsiasi altra. Gl’infedeli sono repressi. Denunciati e arrestati a piede libero

      • Niko
        Inserito alle 10:56h, 06 Novembre Rispondi

        Esattamente, ma gli allocchi abboccano come pesci .Che viviamo in un potere gia blobalizzato da tempo lo si puo constatare anche dal fatto che le velenose scie chimiche sono ovunque Russia compresa . E che la fluorazione dell acqua destinata ad essere bevuta avviene un tutto il “mondo”

        • Backward
          Inserito alle 14:30h, 06 Novembre Rispondi

          Esatto! Bisogna essere addormentati per credere che il controllo sionista sia solo sull’Occidente. Se così fosse, sarei in Oriente da anni. Peccato invece che non ci sia scampo, ed occorra affrontare la piovra ovunque.

          • Niko
            Inserito alle 15:22h, 06 Novembre

            come fanno i nostri utenti idioti esaltatori cinefii a non ricordarsi che il controllo delle bestie umane in cina e’ gia realta’?
            Ma per alcuni dementi da stadio/bar l’importante e’ inneggiare

          • atlas
            Inserito alle 18:21h, 06 Novembre

            e x certe facce di niko l’importante è scureggiare

      • Giorgio
        Inserito alle 16:56h, 06 Novembre Rispondi

        Dire “sono tutti cattivi” …… equivale a dire “nessuno è più cattivo di altri” ………
        è disfattismo puro …….. anzi complicità con il nemico …….. la democrazia liberal globalista ……..
        è come dire “tutti colpevoli ….. nessun colpevole” ……….

  • antonio
    Inserito alle 06:58h, 06 Novembre Rispondi

    riusciranno a fermare il male l’ ingiustizia e la babele yankee-zionist

  • salvatorericciardini
    Inserito alle 10:59h, 06 Novembre Rispondi

    Avevo un ciliegio nel mio piccolo giardino che dopo alcuni anni era cresciuto e si era diviso in due grossi tronchi con rami tentacolari…Vedendo che andava oltre, nella proprietà del vicino e prevedendo le sue rimostranze.,,ho fatto tagliare il braccio che superava il confine.Dopo alcuni anni il mio bel ciliegio morì..Putin è un freddo ragionatore ,perchè prendere una strada nuova,con un pericoloso nemico e lasciare la strada che rafforza un asse di buon vicinato….Scrisse un giorno Maurizio Blondet,stare con Putet, ed io approvai….

Inserisci un Commento