L’America è diventata una dittatura travestita da democrazia?

di John W. Whitehead

“I poveri e la sottoclasse stanno crescendo. La giustizia razziale e i diritti umani sono inesistenti. Hanno creato una società repressiva e noi siamo i loro inconsapevoli complici. La loro intenzione di governare dipende dall’annientamento della coscienza. Siamo stati cullati in trance. Ci hanno resi indifferenti a noi stessi, agli altri. Siamo concentrati solo sul nostro guadagno. “- da  Vivono , John Carpenter
Viviamo in due mondi, io e te.

C’è il mondo che vediamo (o che siamo fatti vedere) e poi c’è quello che percepiamo (e di tanto in tanto si intravede), l’ultimo dei quali è ben lontano dalla realtà basata sulla propaganda prodotta dal governo e dai suoi sponsor aziendali , compresi i media.

Infatti, ciò che la maggior parte degli americani percepisce come la vita in America – privilegiato, progressista e libero – è ben lontano dalla realtà, dove la disuguaglianza economica sta crescendo, i veri programmi e il vero potere sono sepolti sotto strati di doppio linguaggio orwelliano e confusione aziendale, e “libertà, “Così com’è, viene distribuito in piccole dosi legalistiche dalla polizia militarizzata armata fino ai denti.
Tutto non è come sembra.
“Li vedi per la strada. Li guardi in TV. Potresti persino votarne uno in autunno. Pensi che siano persone come te. Hai torto. Morto male. ”

Questa è la premessa del film di John Carpenter, ” They Live”, pubblicato 30 anni fa nel novembre 1988 e che rimane inquietantemente appropriato per la nostra era moderna.

Meglio conosciuto per il suo film horror Halloween , che presuppone che ci sia una forma di male così oscura da non poter essere uccisa, il più grande corpo di lavoro di Carpenter è infuso di una forte inclinazione anti-autoritaria, anti-establishment, laconica che parla a le preoccupazioni del regista riguardo al disfacimento della nostra società, in particolare del nostro governo.

Di volta in volta, Carpenter ritrae il governo che lavora contro i suoi stessi cittadini, una popolazione che non conosce la realtà, che la tecnologia corre in giro e un futuro più orribile di qualsiasi film dell’orrore.

In Escape from New York , Carpenter presenta il fascismo come il futuro dell’America.

In The Thing , remake del classico fantascientifico del 1951 con lo stesso nome, Carpenter suppone che sempre più diventiamo tutti disumanizzati.

In Christine , l’adattamento cinematografico del romanzo di Stephen King su un’auto posseduta da demoni, la tecnologia esibisce una volontà e una coscienza a sé stanti e procura una furia omicida.

In In the Mouth of Madness , Carpenter nota che il male cresce quando le persone perdono “la capacità di conoscere la differenza tra realtà e fantasia”.

E poi c’è Carpenter’s They Live , in cui due lavoratori migranti scoprono che il mondo non è come sembra. Di fatto, la popolazione viene effettivamente controllata e sfruttata dagli alieni che lavorano in collaborazione con un’élite oligarchica. Per tutto il tempo, la popolazione – beatamente inconsapevole della vera agenda al lavoro nelle loro vite – è stata cullata dal compiacimento, indottrinata dall’osservanza, bombardata dalle distrazioni dei media e ipnotizzata da messaggi subliminali trasmessi dalla televisione e da vari dispositivi elettronici, cartelloni pubblicitari e il simile.

È solo quando il senzatetto John Nada (interpretato fino in fondo dal compianto Roddy Piper ) scopre un paio di occhiali da sole dottorizzati – lenti Hoffman – che Nada vede cosa si nasconde dietro la realtà fabbricata dell’élite: controllo e schiavitù.

Se viste attraverso la lente della verità, le élite, che appaiono umane fino a quando non vengono spogliate dei loro travestimenti, vengono mostrate come mostri che hanno reso schiavi i cittadini per poterli depredare.

Allo stesso modo, i cartelloni pubblicitari diffondono messaggi nascosti e autorevoli : una donna in bikini in un annuncio sta ordinando effettivamente agli spettatori di “SPOSARE E RIPRODURRE”. I rack della rivista urlano “CONSUMA” e “OBBEDISCI”. Un mazzo di banconote da un dollaro in mano di un venditore proclama , “QUESTO È IL TUO DIO”.

Scontri a fuoco negli USA

Se visti attraverso gli obiettivi Hoffman di Nada, alcuni degli altri messaggi nascosti che vengono inculcati nel subconscio della gente includono: NESSUN PENSIERO INDIPENDENTE, CONFORM, INVIA, STAI DORMIRE, ACQUISTA, GUARDA LA TV, NESSUN’IMMAGINAZIONE e NON DOMANDA L’AUTORITÀ.

Questa campagna di indottrinamento progettata dall’élite in They Live è dolorosamente familiare a chiunque abbia studiato il declino della cultura americana.

Una cittadinanza che non pensa per sé, obbedisce senza domande, è sottomessa, non sfida l’autorità, non pensa fuori dagli schemi, e si accontenta di sedersi e di essere intrattenuta è una cittadinanza facilmente controllabile.

In questo modo, il sottile messaggio di They Live fornisce un’analogia adatta alla nostra visione distorta della vita nello stato di polizia americano, a quale filosofo Slavoj Žižek si riferisce come dittatura in democrazia , “l’ordine invisibile che sostiene la tua apparente libertà”.

Siamo stati nutriti con una serie di finzioni accuratamente inventate che non hanno alcuna somiglianza con la realtà.

I poteri-ci-vogliono che ci sentiamo minacciati da forze al di fuori del nostro controllo (terroristi, tiratori , bombardieri ).

Ci vogliono impauriti e dipendenti dal governo e dai suoi eserciti militarizzati per la nostra sicurezza e il nostro benessere.

Ci vogliono diffidenti l’uno dell’altro, divisi dai nostri pregiudizi e l’uno dalla gola dell’altro.

Soprattutto, vogliono che continuiamo a marciare a passo con i loro dettami.

Metti alla prova i tentativi del governo di distrarre, distrarre e confondere con noi quello che sta realmente succedendo in questo paese, e corri a capofitto in una verità inconfondibile e sgradevole: l’élite che ci governa ci considera come risorse spendibili da usare , abusato e scartato.

Infatti, uno studio condotto da Princeton e dalla Northwestern University ha concluso che il governo degli Stati Uniti non rappresenta la maggioranza dei cittadini americani . Invece, lo studio ha scoperto che il governo è diretto dai ricchi e potenti, o dalla cosiddettaélite economica“. Inoltre, i ricercatori hanno concluso che le politiche attuate da questa élite governativa favoriscono quasi sempre interessi speciali e gruppi di pressione.

In altre parole, siamo governati da un’oligarchia travestita da democrazia, e discutibilmente sulla via del fascismo – una forma di governo in cui governano gli interessi delle società private, i soldi chiamano i colpi e le persone sono viste come meri soggetti da controllare .

Non solo devi essere ricco – o essere grato ai ricchi – essere eletto in questi giorni, ma essere eletti è anche un modo sicuro per diventare ricchi . Come riporta CBS News , “Una volta in ufficio, i membri del Congresso godono dell’accesso a connessioni e informazioni che possono utilizzare per aumentare la loro ricchezza, in modi che non hanno eguali nel settore privato. E una volta che i politici lasciano il loro ufficio, le loro connessioni consentono loro di trarre profitto ancora di più. ”

Nel denunciare questa sfacciata corruzione del sistema politico americano, l’ex presidente Jimmy Carter ha fatto saltare il processo di ottenere eletti – alla Casa Bianca, palazzo del governatore, Congresso o legislature statali – come ” corruzione politica illimitata … una sovversione del nostro sistema politico come ricompensa per i principali contributori, che vogliono e si aspettano, e talvolta ottengono, dei favori per se stessi dopo che le elezioni sono finite. ”

Siate certi che quando e se il fascismo finalmente prenderà piede in America, le forme base di governo rimarranno: il fascismo sembrerà essere amichevole. I legislatori saranno in sessione. Ci saranno elezioni e i mezzi di informazione continueranno a coprire l’intrattenimento e le curiosità politiche. Il consenso dei governati, tuttavia, non verrà più applicato. Il controllo effettivo sarà finalmente passato all’élite oligarchica che controlla il governo dietro le quinte.
Suona familiare?

Chiaramente, siamo ora governati da un’élite oligarchica di interessi governativi e corporativi.

Ci siamo spostati nel “corporativismo” ( favorito da Benito Mussolini ), che è a metà strada sulla via dello pseudo fascismo in piena regola.

Il corporativismo è il luogo in cui i pochi interessi monetari – non eletti dai cittadini – regnano su molti. In questo modo, non è una democrazia o una forma di governo repubblicana, che è ciò che il governo americano è stato stabilito essere. È una forma di governo top-down e una che ha una storia terrificante caratterizzata dagli sviluppi avvenuti nei regimi totalitari del passato: stati di polizia in cui tutti sono osservati e spiati, raccolti per infrazioni minori da agenti governativi, posti sotto controllo della polizia e posti in campi di detenzione (cioè di concentrazione).

Perché l’ultimo martello del fascismo cada, richiederà l’ingrediente più cruciale: la maggior parte delle persone dovrà essere d’accordo sul fatto che non è solo opportuno, ma necessario.

Ma perché un popolo dovrebbe accettare un regime così opprimente?

La risposta è la stessa in ogni epoca: la paura.

La paura rende le persone stupide .

Scontri polizia manifestanti negli USA

La paura è il metodo più usato dai politici per aumentare il potere del governo. E, come riconoscono molti commentatori sociali, un’atmosfera moderna di paura permea l’America moderna: paura del terrorismo, paura della polizia, paura dei nostri vicini e così via.

La propaganda della paura è stata usata abbastanza efficacemente da coloro che vogliono ottenere il controllo, e sta lavorando alla popolazione americana.

Nonostante il fatto che abbiamo 17.600 volte più probabilità di morire per malattie cardiache che da un attacco terroristico; 11.000 volte più probabilità di morire per un incidente aereo che da un complotto terroristico che coinvolge un aeroplano; 1048 volte più probabilità di morire per un incidente d’auto di un attacco terroristico, e 8 volte più probabilità di essere ucciso da un agente di polizia che da un terrorista , abbiamo consegnato il controllo delle nostre vite a funzionari governativi che ci trattano come un mezzo per una fine, la fonte di denaro e potere.

Come ammonisce l’uomo barbuto di They Live , “Stanno smantellando la classe media addormentata. Sempre più persone stanno diventando povere. Noi siamo il loro bestiame Siamo stati allevati per la schiavitù “.

A questo proposito, non siamo così diversi dai cittadini oppressi in They Live .

Dal momento in cui nasciamo fino alla morte, siamo indottrinati nel credere che coloro che ci governano lo fanno per il nostro bene. La verità è molto diversa.

Nonostante la verità ci stia fissando in faccia, ci siamo permessi di diventare zombie timorosi, controllati e pacificati.

Viviamo in uno stato di negazione perenne, isolato dalla dolorosa realtà dello stato di polizia americano con notizie di intrattenimento da parete a parete e dispositivi di schermo.

La maggior parte di tutti tiene la testa bassa in questi giorni mentre fissa lo zombi in uno schermo elettronico, anche quando attraversano la strada. Le famiglie siedono nei ristoranti a testa bassa, separate dai loro dispositivi di schermo e inconsapevoli di ciò che accade intorno a loro. I giovani in particolare sembrano dominati dai dispositivi che tengono in mano, incuranti del fatto che possono semplicemente premere un pulsante, spegnere la cosa e andarsene.

In effetti, non c’è attività di gruppo più ampia di quella connessa con chi guarda gli schermi, cioè la televisione, i computer portatili, i personal computer, i telefoni cellulari e così via. In effetti, uno studio Nielsen riporta che la visione degli schermi americani è ai massimi storici. Ad esempio, l’ americano medio guarda circa 151 ore di televisione al mese .

La domanda, ovviamente, è quale effetto ha un tale consumo di schermo nella sua mente?

Psicologicamente è simile alla tossicodipendenza . I ricercatori hanno scoperto che “quasi immediatamente dopo aver acceso la TV, i soggetti hanno riferito di sentirsi più rilassati , e poiché questo si verifica così rapidamente e la tensione ritorna così rapidamente dopo lo spegnimento della TV, le persone sono condizionate ad associare la visione TV a una mancanza di tensione. “La ricerca mostra anche che, indipendentemente dalla programmazione, le onde cerebrali degli spettatori rallentano, trasformandole in uno stato più passivo e non resistente.

Storicamente, la televisione è stata utilizzata da coloro che hanno autorità per calmare il malcontento e pacificare le persone dirompenti. “Di fronte al grave sovraffollamento e ai budget limitati per la riabilitazione e la consulenza, sempre più funzionari della prigione stanno usando la TV per mantenere i detenuti tranquilli “, secondo Newsweek .

Dato che la maggior parte di ciò che gli americani guardano in televisione viene fornita attraverso canali controllati da sei mega società , ciò che guardiamo ora è controllato da un’élite aziendale e, se questa élite deve promuovere un particolare punto di vista o pacificare i suoi spettatori, può farlo su larga scala.

Se stiamo guardando, non lo stiamo facendo.

I poteri-essere-capire questo. Come ha avvertito il giornalista televisivo Edward R. Murrow in un discorso del 1958:

Al momento siamo ricchi, grassi, confortevoli e compiacenti . Attualmente abbiamo un’allergia integrata a informazioni spiacevoli o inquietanti. I nostri mass media riflettono questo. Ma a meno che non ci alziamo dalle nostre eccedenze grasse e riconosciamo che la televisione in generale viene usata per distrarre, deludere, divertire e isolare noi, poi la televisione e chi la finanzia, chi la guarda e chi la lavora , potrebbe vedere un’immagine completamente diversa troppo tardi.

Questo mi riporta a They Live , in cui i veri zombi non sono gli alieni che chiamano gli spari ma la popolazione che si accontenta di rimanere controllata.

Quando tutto è stato detto e fatto, il mondo di They Live non è così diverso dal nostro.

Anche noi siamo concentrati solo sui nostri piaceri, i nostri pregiudizi e i nostri guadagni. Anche i nostri poveri e sottoclassi stanno crescendo. L’ingiustizia razziale sta crescendo. I diritti umani sono quasi inesistenti. Anche noi siamo stati cullati in trance, indifferenti agli altri.

Ignari di ciò che ci aspetta, siamo stati manipolati nel credere che se continuiamo a consumare, obbedire e avere fiducia, le cose andranno bene. Ma questo non è mai stato vero per i regimi emergenti. E quando sentiremo il martello che scende su di noi, sarà troppo tardi.

Allora, dove ci lascia?

I personaggi che popolano i film di Carpenter forniscono alcuni spunti.

Sotto il loro machismo, credono ancora negli ideali di libertà e pari opportunità. Le loro credenze li mettono in costante opposizione con la legge e l’establishment, ma sono comunque combattenti per la libertà.

Quando, per esempio, John Nada distrugge il trasmettitore di ossigeno alieno in They Live , ripristina la speranza consegnando all’America un campanello d’allarme per la libertà.

Questa è la chiave giusta: dobbiamo svegliarci.

Smetti di lasciarti facilmente distrarre da inutili spettacoli politici e di prestare attenzione a ciò che sta realmente accadendo nel paese.

La vera battaglia per il controllo di questa nazione non viene combattuta tra repubblicani e democratici nelle urne.

Come chiarisco nel mio libro Battlefield America: The War on the American People , la vera battaglia per il controllo di questa nazione si sta svolgendo sui bordi delle strade, nelle auto della polizia, nelle tribune dei testimoni, sulle linee telefoniche, negli uffici governativi, negli uffici aziendali , nei corridoi delle scuole pubbliche e nelle aule, nei parchi e nelle riunioni del consiglio comunale e nelle città di tutto il paese.

La vera battaglia tra libertà e tirannia sta avvenendo proprio davanti ai nostri occhi, se solo li aprissimo.

Tutte le trappole dello stato di polizia americano sono ora in bella vista.

Svegliati, America.

Se vivono (i tiranni, gli oppressori, gli invasori, i signori), è solo perché “noi il popolo” dormiamo.

Fonte: Activist post.com

Traduzione: Come don Chisciotte

17 Commenti

  • atlas
    24 ottobre 2018

    non abbiamo bisogno che venga un ‘john’ qualsiasi a farmi leggere che gli usa sono da sempre una dittatura ingiusta dove i giudei dettano legge

    il ‘Fascismo’ quindi non c’entra nulla, perché chi dettava Legge era un giusto che metteva al bando sia giudei, sia la democrazia e pure la massoneria. Ciao John

    • UfoRobot
      25 ottobre 2018

      Senti atlas a quanto stavano al chilo le sarsicce oggi al mercato di gallipoli?

      • atlas
        25 ottobre 2018

        non faccio il macellaio anche se mi piace molto la carne, quella femminile (specificare oggi è d’obbligo).

        Però se non ci fossero leggi ingiuste macellerei tanti animali umani (esempi ve ne sono anche qui) e li farei pezzi pezzi per poi darli in pasto ai cani che li cagano stozzi stozzi.

        Vai a trovarli più poi …

  • Anonimo
    24 ottobre 2018

    Questa nazione, che fin dal suo sorgere, ha goduto del suo benessere, riposando su montagne di cadaveri, ed in particolare con un accellerata degna da formula uno dopo il colpo di stato (vedi 11/09/2001) perpetrato dai neocon, e analizzando la loro politica estera dopo quella data, ne vien fuori Terrorismo Guerre e Colpi di Stato. Quindi Morte e violenza! Con la storia che si ritrovano alle spalle, pretendere che vi sia un inversione di marcia è pura utopia. Specialmente ora che il suo impero, viene messo in pericolo da iniziative di paesi che non ne voglon sapere di dollardemocrazia. Più gli USA, perdono prestigio internazionale, e il loro potere economico è minacciato da altre forti economie più si avvicina il III conflitto mondiale!

  • amadeus
    24 ottobre 2018

    Non é diventata, lo é sempre stata una dittatura, basta guardare i cittadini americani a che repressione sono sottoposti, oppure i nativi americani, popolo meraviglioso annientato e costretto a vivere come i Palestinesi dai “democratici” invasori.

    • atlas
      24 ottobre 2018

      il sogno americ ano: una gran porcata nata dalla strage dei Pellerossa. A cosa servono questi articoli ?

      Putin è il Padre nostro. E che ci liberi dal male … amen

      • atlas
        24 ottobre 2018

        mai invece una parola sull’eurogendfor. Sono già pronti. E faranno quello che vorranno. Stranieri multinazionali democratici che VI (perché io me ne andrò) priveranno ancora di più di tutti i diritti fondamentali. Le milizie di Berlusconi al G8 di Genova al confronto saranno delle orsoline con le rose in mano

        • Monk
          25 ottobre 2018

          Spetsnaz e al diavolo l’eurogendfor

      • songanddanceman
        25 ottobre 2018

        X Atlas ,
        … Putin fa & farà gli interessi dei russi mica degli italiani
        ( solo gli italiani , nel senso dei governi italiani , sono dei masochisti/autolesionisti , pro establishment , pro germania , francia
        e olanda )

        Vedremo , adesso , questo nuovo governo
        che cosa sarà capace di fare e che risultati concreti porterà
        a vantaggio degli italiani .

        • atlas
          26 ottobre 2018

          senza offesa, ma hai scritto più volte il termine ‘italiani’ per i miei gusti. E ogni volta mi hai provocato conati di vomito

          io sono Napolitano di Popolo e Siciliano politicamente

          • songanddanceman
            26 ottobre 2018

            XAtlas
            …. non ho capito una mazza di dove
            vuoi andare a parare ( se è per questo io sono
            di origine piemontese ma Mi sento italiano
            come un calabrese , per dire ), … ma va bene lo stesso .
            L’importante è quello
            che “pensiamo ” degli USA … …

  • gino
    25 ottobre 2018

    da qualche anno sono piacevolmente sorpreso dal fatto che gente “dedestra” porti avanti discorsi che 30-40 anni fa erano classicamente “desinistra” (forse anche perchè la sx in gran parte nella pratica fa cose che 30-40 anni fa erano classicamente “dedestra”, almeno sul piano politico-economico, interno e internazionale).
    PERO’… se leggiamo i classici intellettuali dedestra (es. evola) scopriamo che ciò che oggi quelli dedestra criticano degli americani, questi intellettuali lo auspicavano, giustificavano e consideravano naturale e doveroso: schiacciare e rapinare gli altri popoli a favore del mio popolo.
    QUESTA è sempre stata la tragica contraddizione della destra: se adori la guerra, macellare i deboli, prima o poi incontri qualcuno più forte di te che adora macellare te… allora non ti sta più bene e inizi a fare discorsi desinistra, eheheheh!

  • songanddanceman
    25 ottobre 2018

    Ottima analisi .
    Specialmente quando Whitehead parla del potere delle TV ,
    in mano all’establishment , che ci hanno fatto diventare
    manipolabili clorofomizzandoci il cervello ( per questo tutto l’establishement
    aborra il web/internet in generale ).
    In pratica , si può sintetizzare dicendo :
    Se l’UE è una organizzazione dei banchieri (FMI , BCE , ag. di rating)
    & dell’oligarchia di Bruxelles (Comm.EUROpea, Strasburgo , Francoforte)
    gli USA sono una ” Plutocrazia “.
    Per quanto riguarda L’Italia …… ( sintetizzo ) , è una colonia del modello economico vessatorio dell’EUROzona
    ed è influenzata ( per non dire : in mano ) dal potere delle varie Lobby .

  • songanddanceman
    25 ottobre 2018

    p.s. : – ” in Cina il governo non cambia ma le politiche sì .
    Negli Stati Uniti cambiano i governi , ma le politiche praticamente mai “-
    (cit. Li-Keqiang )

  • Renè
    25 ottobre 2018

    Ecco un articolo a misura di ammerikano (ovvero: un cerebroleso) lo scribacchino teme un’america “fascista” che SAREBBE LA LORO FORTUNA, per la prima volta, nella loro vergognosa storia, il popolo verrebbe prima degli oligarchi ed il lavoro prima della finanza usuraia, certo che se la visione del Corporativismo è quella dello scribacchino ignorante…
    …in fondo anche il Liberismo sarebbe dalla parte dei più deboli, purtroppo se al Liberismo si nega di annientare i CARTELLI (trust) ecco che il Liberismo diventa uno strumento che porta all’oligarchia. Il diavolo sta nei dettagli ed in USA il Liberismo classico è stato adulterato col veleno globalista e dei cartelli ed ora si ritrovano una oligarchia di pochi politicanti e pochi super-ricchi. (ad es: Amazon e Faccialibro sono dei cartelli, come lo sono le catene di supermercati…)
    Il discorsetto idiota sulla “paura” è talmente demente, la paura è un istinto necessario per la vita, che non commento oltre.
    Ma questa dichiarazione va commentata:”Al momento siamo ricchi, grassi, confortevoli e compiacenti” Tutte balle: AL MOMENTO i cittadini USA SONO DEI MORTI DI FAME: >60% degli americani è POVERO anzi, peggio, è sommerso dai DEBITI altro che “ricchi e grassi” ed il 50% della popolazione carceraria mondiale è “confortevolmente” residente nelle carceri USA.
    Già nel prologo scrive:”I poveri e la sottoclasse stanno crescendo. La giustizia razziale…” più del sessantapercento non basta per dire che sono tutti poveri (?!) e poi la Grande Menzogna della “giustizia razziale” che meriterebbe un articolo a parte (i negri anche ricchi delinquono 4 volte più, di bianchi ed asiatici, dati ufficiali fbi)
    Con queste menzogne lo Scribacchino si rivela per quel che è, un contaballe al servizio degli oligarchi infatti scrive le stesse menzogne che la TV USA ripete ossessivamente ai morti di fame usa “siamo ricchi e grassi, il resto del mondo ci invidia” è la menzogne base di “essi vivono” tanto per abbassarmi alla subcultura hollywoodiana citata dallo scribacchino.

    • atlas
      26 ottobre 2018

      ‘scribacchino’ ? E come ti permetti … la redazione lo ospita (come tanti altri) perché sta facendo tanto per dare un volto anche umano dell’america e ‘d’israele’ e tu rappresenti i risultati della democrazia così come sono, senza curarti che possono accedere al sito anche dei minorenni, minorati e persone deboli di cuore ?

    • atlas
      26 ottobre 2018

      semplice scribacchino ? E’ un grande opinionista invece; e la redazione lo ospita sul sito, come altri, affinché possa propagandare che non tutto in america e in ‘israele’ (esiste ?) è marcio. C’è anche la democrazia

      che è grande come gli usa. Proprio come l’hai descritta tu…

Inserisci un Commento

*

code