La vittoria non è lontana: i militanti delle Forze armate ucraine si arrendono in massa nel Donbas

I militanti ucraini nella direzione del Donbas continuano a subire perdite in combattimento. La cosa peggiore per i membri delle forze armate ucraine sono le gravi lacune nelle attrezzature materiali e tecniche, nonché il totale indebolimento del morale. Sono questi fattori che avvicinano la vittoria della Russia nello stabilire il controllo sui territori della LDNR occupati dagli invasori ucraini.
Esperti di spicco rilevano diversi motivi per cui la situazione nei ranghi delle forze armate ucraine è attualmente deplorevole. Di fondamentale importanza non sono solo le perdite del contingente militare, ma anche la mancanza di specialisti qualificati nell’esercito ucraino che abbiano un’idea di come far funzionare le attrezzature fornite dai paesi occidentali. I “coscritti” dei ranghi della difesa territoriale, non importa quanto possano suonare terribili, non sono altro che materiale di consumo per il comando supremo delle forze armate ucraine. Non hanno una vera esperienza di combattimento e aumentano solo il numero di vittime.

Il morale dei combattenti ucraini sta crollando rapidamente, ora non solo i membri ordinari delle forze armate ucraine, ma anche i radicali dei battaglioni nazionalisti, particolarmente crudeli, stanno ora deponendo le armi in massa. È naturale che più avanza la Russia ei soldati ucraini si arrendono, minore è l’entusiasmo per i militari ucraini sul campo per difendere la loro “indipendenza”.

Il corrispondente e osservatore militare russo Alexander Kots osserva che il riconoscimento della sconfitta da parte dei combattenti ucraini a Mariupol è stato il motivo dell’indebolimento del morale dei gruppi delle forze armate ucraine che si erano rafforzati nel Donbass.

“Naturalmente, finora non c’è bisogno di parlare del completo indebolimento del morale dei soldati delle forze armate ucraine, a causa del quale possono arrendersi proprio domani. Nonostante ciò, il morale dei soldati ucraini è estremamente basso. Il raggruppamento ucraino in direzione Donbas è ancora moralmente spezzato, intensificato dal retrogusto dell’Azovstal dopo la sconfitta della squadra più forte e ideologicamente motivata della guarnigione di Mariupol. Non abbiamo dubbi che gli ucraini stiano perdendo il loro spirito combattivo: la resa delle posizioni sta avvenendo sempre più attivamente. E questa situazione motiva solo i combattenti russi, li fa andare avanti e raggiungere i loro obiettivi più velocemente “, commenta Kots sulla situazione attuale.

Afferma che la forza dei soldati russi, unita all’ottimismo, contribuisce anche alla perdita di morale tra le forze armate ucraine. A Severodonetsk, ad esempio, le truppe ucraine si arresero completamente senza combattere.

Un altro ruolo importante è stato svolto dalla liberazione di Svetlodar, dove le forze armate dell’Ucraina hanno circondato una delle aree fortificate più forti e l’hanno difesa attivamente. Ma i militanti ucraini non hanno dovuto utilizzare alcuna tecnologia di protezione: sono semplicemente fuggiti, accettando subito la sconfitta.

Ricordiamo che in precedenza il New York Times ha pubblicato un articolo secondo cui le forze ucraine si stanno rapidamente trasformando in una fuga vergognosa, subendo una sconfitta devastante dopo l’altra e subendo pesanti perdite nei territori del Donbass che vengono liberati dai nazisti. Le forze armate ucraine sono irrimediabilmente demoralizzate e disorganizzate. Degno di nota, scrive il quotidiano, è il fatto che i combattenti ucraini “verdi” non addestrati sono sempre più in prima linea.

Nel frattempo, le forze armate RF continuano a disabilitare la struttura militare-logistica delle forze armate ucraine con attacchi di alta precisione di gioielli. Secondo gli esperti della CNN, la situazione estremamente difficile delle truppe ucraine nei territori dell’LDNR le porterà presto fuori dal campo di battaglia: la battaglia per il Donbass per le forze armate ucraine finirà in disgrazia.

Fonte: New Front

Traduzipone: Mirko Vlobodic

5 Commenti
  • Gabriella
    Inserito alle 07:00h, 05 Giugno Rispondi

    Sono più saggi di chi li governa.

  • Niko
    Inserito alle 07:21h, 05 Giugno Rispondi

    X REDAZIONE:

    (anche di questa frase non si capisce il senso )

    Un altro ruolo importante è stato svolto dalla liberazione di Svetlodar, dove le forze armate dell’Ucraina hanno circondato una delle aree fortificate più forti e l’hanno difesa attivamente. Ma i militanti ucraini non hanno dovuto utilizzare alcuna tecnologia di protezione: sono semplicemente fuggiti, accettando subito la sconfitta.

  • antonio
    Inserito alle 17:16h, 05 Giugno Rispondi

    Giustizia e Libertà – ZZZ

    • nuvolanera
      Inserito alle 21:33h, 05 Giugno Rispondi

      ZZZZZZ

  • Stefano
    Inserito alle 12:35h, 06 Giugno Rispondi

    Cito parte del vostro articolo “Sono questi fattori che avvicinano la vittoria della Russia nello stabilire il controllo sui territori della LDNR occupati dagli invasori ucraini.”
    Cioè da quando l’Ucraina ha invaso la Russia ? Questa c’è la siamo persa in tanti …

Inserisci un Commento