La Via Crucis di Papa Francesco: uno spot al business dell’immigrazione, un messaggio di carattere ideologico e politico, al servizio dell’ideologia globalista


Era facile aspettarselo visti i precedenti di questo Papa ma non può sfuggire agli osservatori che, con il suo messaggio in occasione della Via Crucis, la Chiesa di papa Bergoglio ha deciso di lanciare un ulteriore sermone politico, sociologico, mondialista e immigrazionista, favorendo così proprio quella tratta di esseri umani che a parole sembrava condannare.

I testi delle meditazioni e delle preghiere nel corso della via Crucis di Papa Bergoglio sono stati affidati a suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata e presidente dell’associazione “Slaves no more” (Mai più schiavi), una scelta fatta non per caso.
Naturalmente Bergoglio, nel corso della sua omelia, ha detto che oggi sono troppi i “calvari sparsi per il mondo”, tra cui ha nominato “i campi di raccolta simili a lager nei Paesi di transito, le navi a cui viene rifiutato un porto sicuro, le lunghe trattative burocratiche per la destinazione finale, i centri di permanenza, gli hot spot, i campi per lavoratori stagionali”, ha continuato dicendo che “Il deserto e i mari sono diventati i nuovi cimiteri di oggi”. Il culmine dell’omelia è stato raggiunto quando ha affermato che i migranti sono “i nuovi crocifissi di oggi”. Si riferìsce Bergoglio a tutti i migranti, anche a quelli economici, la stragrande maggioranza, quelli attratti dalla propaganda migrazionista delle ONG che si imbarcano per venire nella “terra promessa”, i baldi giovani di colore o magrebini che vediamo bighellonare per le nostre città muniti dell’ultimo modello di smartphone. Quelli sarebbero, secondo Bergoglio, i “nuovi crocifissi”, da non credere, un accostamento blasfemo nella parole di un Papa.
Non poteva mancare un accenno lacrimoso al deserto del Sahara che ” si riempie di scheletri di persone che non hanno resistito alla fatica, alla fame, alla sete”. Non è stato informato forse Bergoglio che i trafficanti hanno ricevuto finanziamenti da “misteriose ONG” che li hanno dotati di mezzi fuoristrada moderni per le traversate del Sahara in modo che i loro clienti, dopo aver pagato i 2.000/3.000 Us.$, non debbano reclamare per le asperità del viaggio.
Ulteriore invocazione di Bergoglio per far illuminare le menti dei governanti a favore dell’accoglienza e delle difesa delle persone (dei migranti). Una esortazione ai governanti e coloro che occupano posti di responsabilità “….perchè ascoltino il grido dei poveri che sale a te da ogni parte del globo”, invitando a “incontrare e riconoscere i nuovi crocifissi di oggi”. Naturalmente Papa Bergoglio intende i poveri dell’Africa e delle altre nazioni ma non quelli di casa nostra i cui diritti vengono sacrificati per fare posto ai nuovi arrivati.
L’omelia del Papa Bergoglio, rilanciata in Mondovisione è una chiaro appello alla masse africane e asiatiche ad emigrare verso l’Europa, (l’Italia in particolare) e rappresenta quindi un forte messaggio di illusione che crea aspettative impossibili nelle masse africane pronte a cercare fortuna in Europa ed a consegnarsi nelle mani di trafficanti, scafisti e mafiosi per poi essere sfruttati nei racket della prostituzine, della droga e, nel migliore dei casi, nella mano d’opera schiavistica per i caporali.
Ci si potrebbe chiedere perchè Papa Bergoglio lancia questo messaggio quando avrebbe potuto, come è nella sua mssione, in occasione della Via Crucis, compiangere non soltanto i migranti ma, molto più opportunamente, le vittime delle tante guerre che insanguinano il pianeta, in particolare avrebbe potuto citare le povere vittime delle guerre dimenticate, come quelle che avvengono oggi nello Yemen o in Palestina e nella zona est della Siria, quella controllata dagli USA dove è in corso una olocausto di civili provocato dalla ostinazione di Washington a non lasciar entrare aiuti internazionali. Avrebbe potuto citare le vittime della persecuzioni anti cristiane che avvengono in tutto il mondo e che sono oscurate e dimenticate dai media. No, questo interessa poco a Papa Bergoglio. Meglio occuparsi delle migrazioni, più in linea con il pensiero Unico progressista ed immigrazionista.

Papa Bergoglio negli Emirati Arabi


In sostanza si comprende che il messaggio del Papa è parte integrante di una strategia mondialista che mira alla creazione di una società multiculturale che superi le identità nazionali e che proceda verso un Nuovo Ordine Mondiale al servizio delle elite finanziarie e della finanza speculativa, la stessa che preme per le migrazioni e l’abbattimento delle frontiere nazionali.
Il messaggio del Papa Bergoglio avrebbe potuto essere scritto (in molte sue parti) da un commissario dell’ONU o, meglio ancora, da George Soros.
Il Papa Bergoglio ha avuto la capacità di trasformare le celebrazioni del Venerdì santo in un’altra predica della sua ossessiva propaganda a favore delle migrazioni e dell’accoglienza, dove non è mancata l’affermazione “la cittadinanza è un diritto di tutti”. Uno spot a favore dello Jus Soli.
Peccato che dallo Stato della Città del Vaticano, assillato da telefonate di molte persone che si sono rivolte al centro informazioni per conoscere come fare a inoltrare domanda di cittadinanza, la risposta secca è stata quella di “scordatevelo”.

Luciano Lago

14 Commenti

  • daria
    20 Aprile 2019

    I clandestini africani sono i nuovi Gesu’ Cristo?
    Quindi, nelle galere italiane abbiamo 26mila Messia per spaccio, omicidi, furto e stupri?

    • atlas
      20 Aprile 2019

      non solo, ieri ha pronunciato (si trova persino su televideo) un’anatema su chi è contro l’omosessualità …

      • Kaius
        20 Aprile 2019

        Ma sto frocio massone l ha mai letta la Bibbia?
        Condanna apertamente omofilia e pedofilia.
        Entrambe malattie che portano alla perversione,alla depravazione,alla deviazione e all abominio contro natura.
        È poi la gente si lamenta se uno si converte all Islam o a qualsiasi altra religione….
        Adesso capisco il perchè molte italiane si sono convertite…
        Poverine,che devono fare se tutti i maschi italiani sono diventati degli effemminati senza dignitá.
        Stesso discorso per i maschi
        Chi si sposerebbe una deviata mentale che se la fa coi froci?
        Ma la colpa è solo di noi cattolici che ancora abbiamo bruciato sto satanasso.

  • eusebio
    20 Aprile 2019

    La foto di Bergoglio negli Emirati (come quelle dei suoi viaggi in Marocco) dice tutto su chi sono i suoi padroni e ispiratori e su chi paga i fuoristrada che permettono all’esercito di occupazione afroislamico di attraversare il Sahara nonchè di pagarsi il viaggio, inoltre ricordiamo che alcuni di questi petromonarchi sono praticamente in bancarotta (fallimenti Alitalia e Piaggio Aero docet).

    • atlas
      20 Aprile 2019

      i nigeriani sono quasi tutti cristiani, maschi e puttane. I rumeni poi …

      per non parlare delle bande latino americane. E sarà sempre peggio

  • Gianpaolo
    20 Aprile 2019

    E tutti i cristiani perseguitati, uccisi nel mondo non sono i nuovi Cristi?
    Bergoglio falso Profeta

  • Giampy
    20 Aprile 2019

    E le migliaia di Cristiani, perseguitati, uccisi nel mondo non sono forse i nuovi Cristi, i veri Cristi ?
    Bergoglio falso profeta

  • Max Dewa
    20 Aprile 2019

    Per LA chiesa cattolica “siamo tutti fratelli senza distinzione di Razza o di Religione” detto CIO ‘ bisogna sottolineare che l’Italia e’ laica percio’ se dovete prendervela con qualcuno prendetevela con I vostri governi Massonici Ebrei composti da truffatori corrotti faccendieri ladri lacche’ ecc ecc ,il Papa ha perso I’ll potere temporale dal 1860 ,se adesso siete sommersi nella. Mer …fino al collo lo dovete ai vostri governi di traditori , il Papa non centra ,adesso E’ Salvini a dirigere tutto prendetevela con lui anche xche’ in 1 anno di governor non si son viste espulsioni di massa

    • Silvia
      22 Aprile 2019

      Come puo’ Salvini fare espulsioni di massa se non abbiamo accordi con I Paesi di provenienza, e tali Paesi non vogliono fare accordi con un Paese poco importante e non sovrano come l’Italia?

      • atlas
        22 Aprile 2019

        ricordo che il Marocco non accetta persone sprovviste di passaporto a nessun titolo (tanto per citarne uno)

        ma il Marocco è una Nazione civile

  • Cochise
    20 Aprile 2019

    Questo qui è più falso di una moneta da 3 euro….

  • atlas
    20 Aprile 2019

    non sono cristiano e rispetto tutti (tranne gli ‘eletti’), ma questo è proprio uno schifo

  • Monk
    21 Aprile 2019

    Ma sì, voglio milioni di negher, tanto gli italioti sono così coglioni che non vedono l’ora di assaporare altre usanze tribali, meritiamo questo schifo per il nostro immobilismo, peccato per i pochi dissidenti che dovranno sopravvivere non so come. Le elezioni politiche non sono mai servite a nulla, ci trattano da pecoroni e creperemo da pecoroni.

  • Monk
    21 Aprile 2019

    Clonate un Mehmet Ali Ağca

Inserisci un Commento

*

code