La Turchia si unisce alla denuncia del Sud Africa contro Israele davanti alla Corte Internazionale di Giustizia

Lo ha detto il ministro degli Esteri turco Hakan Fidan in una conferenza stampa.
La Turchia ha deciso di unirsi alla causa del Sudafrica contro Israele davanti alla Corte internazionale di giustizia (ICJ) per il genocidio del popolo palestinese.

Dopo aver annunciato mercoledì la decisione di Ankara, il ministro degli Esteri turco Hakan Fidan ha sottolineato che “con questo passo speriamo che il processo davanti alla Corte internazionale di giustizia si muova nella giusta direzione”.

Fidan ha denunciato che Israele continua a commettere crimini contro la nazione palestinese e ha sottolineato che la comunità internazionale deve porre fine a questi crimini, che non riguardano solo gli abitanti di Gaza, ma tutta l’umanità.

“Siamo di fronte a una scelta. “O ci schieriamo dalla parte dell’umanità o condivideremo il prezzo dei crimini”, ha affermato la cancelliera turca.

Il presidente della Turchia afferma che il regime israeliano deve essere ritenuto responsabile e processato nei tribunali internazionali per i crimini di guerra commessi a Gaza.

A dicembre, il Sudafrica ha presentato una denuncia contro il regime sionista davanti alla Corte dell’Aia per i crimini di guerra e il genocidio che sta compiendo nella Striscia di Gaza assediata.

Mandatory Credit: Photo by imageBROKER/REX/Shutterstock (2028654a) Office towers of the European Court of Justice, European Quarter on the Kirchberg-Plateau, Luxembourg City, Luxembourg, Europe, PublicGround VARIOUS

Alla fine di gennaio, la Corte internazionale di giustizia ha ordinato a Israele di garantire che le sue truppe non commettessero atti di genocidio contro i palestinesi e di consentire l’afflusso di aiuti umanitari a Gaza, azioni che Israele continua deliberatamente a non rispettare .

Il Sudafrica ha inoltre invitato la comunità internazionale a svolgere un’indagine rapida e approfondita sulle fosse comuni rinvenute a Gaza dopo che le forze di occupazione si sono ritirate da alcune aree.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

13 commenti su “La Turchia si unisce alla denuncia del Sud Africa contro Israele davanti alla Corte Internazionale di Giustizia

  1. Più tempo passa, più gli anglo sionisti e tutto l’occidente, si beccano altre legnate ! Sconfitta evidente degli ucro-Nato ! Nazionalizzazione delle filiali russe di Ariston e Bosch, dopo quelle l’anno scorso di Danone e Carlsberg ! Confisca dei beni della banca criminale JP Morgan ! La Turchia che si aggiunge al Sud Africa nella denuncia alla corte dell’Aja ! La de dollarizzazione in corso dell’economia mondiale che accelera ! Le scoppole che continuano a beccarsi dallo Yemen, oltre a quelle recenti prese da Hezbollah, sciiti iracheni, Iran e alla sconfitta in Siria ! Le proteste pro Palestina in casa propria ! E certamente mi sfugge qualcos’altro ! La conclusione è facilmente intuibile, e anche se pagheremo tutti un costo molto alto, il finale che pregusto (la fine di questo occidente criminale) mi soddisfa moltissimo !

  2. La situazione sta precipitando per i padroni idioti dell’Ovest. In tutti i settori si nota l’instabilità, il vacillare. Il Sistema del debito usuraio ha
    finito coll’autocorrodersi ………………. se una categoria di padroni crede di far fessi i propri Popoli in eterno e vincere pure all’esterno, sono proprio idioti. Auguri.

    1. Un conto è fare affari, mentre derubare ,rapinare e minacciare con guerra per procura come avete fatto per 80 anni ,e unaltro. Cerca di essere più preciso quando esponi un giudizio. In questo blog il 99% delle persone è intelligente, no smanettatori da tastiera…!

  3. Nel frattempo l’Italia foraggia il terrorismo con un contingente militare inviato ad Erbil per addestrare i terroristi peshmerga kurdi a diventare tiratori scelti cecchini. Non si sa bene contro chi debbano sparare, ma si puo’ facilmente immaginare. Un interferenza, contro ogni regola intetnazionale, nei confronti di Siria ed Iraq ma evidentemente “suggerita” alla Meloni dagli americani che li hanno le loro basi illegali per continuare a rubare petrolio siriano e iracheno. E Mattarella tace, come solito suo.

  4. ❗️La Turchia ha sospeso tutte le relazioni commerciali con Israele, tutte le importazioni e le esportazioni si fermeranno a partire da giovedì, riferisce Bloomberg citando due funzionari turchi.

  5. Sicuramente è uno schiaffo morale all’occidente collettivo.
    Prima o poi i paesi musulmani si uniranno contro una crociata e , secondo me,gli Suonasti dovranno andare a cercarsi un’altro posto dove vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM