La Turchia intende respingere l’esercito siriano da Idlib

Le forze turche sono pronte per attacchi diffusi contro l’esercito arabo siriano (SAA).
Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha rilasciato una simile dichiarazione.

Erdogan ha sottolineato che il numero di soldati turchi uccisi dai bombardamenti nella provincia siriana di Idlib è salito a quattordici. A questo proposito, la Turchia si dice pronta a spostare le unità dell’esercito siriano fuori dalla zona di de-escalation di Idlib.
“Dichiaro apertamente che le forze armate turche con il minor danno attaccheranno ovunque le forze armate del regime di Bashar al-Assad”, ha affermato Erdoğan.

Ankara riferisce che la Turchia ha inviato il suo esercito supplente nella provincia siriana di Idlib martedì. Le foto disponibili in open source mostrano azioni congiunte di truppe turche e miliziani dell’esercito siriano libero, che ora sono stati ribattezzati esercito nazionale siriano (SNA).
Fonti del quotidiano russo Izvestia nell’esercito del governo siriano affermano che i gruppi SNA si sono trasferiti dal nord del paese a Idlib per aiutare i jihadisti attivi nella regione.

Molti esperti ritengono che il cosiddetto esercito siriano libero sia il vice turco che sta combattendo in Siria e in Libia. In precedenza, hanno partecipato all’operazione Olive Branch e all’operazione Peace Spring contro i curdi ad Ankara. E ora sono stati trasferiti a Idlib per combattere le forze governative siriane, ha detto l’esperto militare Vladislav Shurygin a Izvestia.
“I soldati per procura turchi sono meglio equipaggiati degli islamisti Idlib”, ha detto l’esperto.

«Non erano solo equipaggiati con armi e equipaggiamento avanzati, ma anche con mezzi corazzati M113. I miliziani non saranno in grado di invertire la tendenza a meno che l’esercito turco non si unisca al conflitto. La situazione può cambiare solo se assicurano l’artiglieria e forze dall’aria. “Sostieni come se stessero combattendo i curdi”, ha aggiunto.

Erdogan pres. Turchia

Tensioni tra Mosca e Ankara

Date le crescenti tensioni tra Russia e Turchia sulla situazione a Idlib, si pone la questione se ci sarà un altro incontro ad Astana dall’ultimo vertice Russia-Turchia-Iran ad Ankara a settembre 2019 è passato un anno e mezzo.
Yuri Mavashev, capo della ricerca politica presso il Center for Modern Turkish Studies, ritiene che sarà molto difficile organizzare un incontro a tre nelle attuali circostanze.
Tuttavia, il processo di Astana è stato avviato a gennaio 2017 per risolvere tali problemi, ha detto l’esperto.
“I discorsi sullo stato finale della zona di sicurezza turca sono la ragione dell’attuale impennata della tensione a Idlib”, ha detto al quotidiano russo Nessawissimaja Gazeta Timur Akhmetov, esperta di Ankara del Consiglio russo per gli affari internazionali.

“Poiché i partecipanti al dialogo politico sono interessati a stabilizzare la situazione, ci sarà solo un limitato confronto militare”, ha aggiunto.
La guerra ombra di Ankara contro Assad

Ankara conduce da anni una guerra per procura contro Damasco, usando elementi di guerra ibrida e asimmetrica che sono supportati finanziariamente e militarmente dall’esercito turco.

Pattuglie russe in Siria

Da un lato, Ankara sostiene gruppi di opposizione siriani, che insorgono contro il governo del presidente Bashar al-Assad. D’altra parte, le unità paramilitari stanno combattendo le truppe del governo siriano note come Esercito siriano libero o Esercito nazionale siriano.

Inoltre, i jihadisti sunniti, ad esempio, controllavano a lungo Idlib e usano i terroristi per combattere le forze del governo siriano e i loro alleati, come le milizie Hezbollah. Anche questi gruppi jihadisti hanno il sostegno della Turchia, che non vuole perdere completamente la sua influenza in Siria.

Le milizie dell’SNA hanno combattuto insieme alle normali forze turche da ottobre come parte dell’operazione militare Source of Peace. In ottobre, le pattuglie militari turche e russe sono state sempre più utilizzate come polizia militare.

Fonte: New Front

Traduzione: Luciano Lago

9 Commenti

  • Eugenio Orso
    12 Febbraio 2020

    Così i russi e soprattutto Putin finalmente comprenderanno che non è possibile usare a loro vantaggio la bestia turca erdogan, ancora legato alla nato e in combutta con i criminali nato-usgiudei.
    E’ chiaro come il sole che gli umanoidi/troll ottomano-turchi della locale Mordor sostengono e armano gli psicopatici assassini salafiti/wahabiti/orchi e che l’ottomano capo-troll erdogan nato dal fango, che fa il triplo gioco usnato-russia-usnato intende ostacolare con ogni mezzo la piena liberazione della Siria, voluta anche dai russi.
    Sta a Putin e al suo gruppo dirigente, prima ancora che a Assad e ai generali siriani, trovare una soluzione al problema e tagliare per sempre i coglioni alle bestie turche, senza fa scoppiare un conflitto mondiale (come vorrebbero i Sauron usnatogiudei).

    Cari saluti

    • atlas
      13 Febbraio 2020

      non solo: ciò corrobora quanto da me SEMPRE sostenuto e cioè che la fratellanza musulmana che musulmana non è sta chiaramente con i giudei e la democrazia. Il problema è ora tutto dell’Iran, fino a quando li supporterà ancora in funzione antinazionalismo Arabo ?

  • pietro
    12 Febbraio 2020

    si avvicina a grande velocità la profezia del monaco Paisios del monte Athos, pietro
    https://www.maurizioblondet.it/le-parole-originali-del-monaco-paisios-turchia-costantinopoli/

  • Idea3online
    12 Febbraio 2020

    La Profezia è una analisi di Daniele, esattamente dal verso 29 in poi del cap.11. I Greci sono i Kittim, che secondo Daniele non sosterranno il Regno del Nord, o Impero Romano Americano., Occidente in genere. I cinesi in numero di 200.000.000 sono i Re dell’Oriente che colpiranno Babilonia. Anche se gli eventi sono posticipati e anticipati. Esempio secondo Daniele il Terzo Tempio sarà ricostruito nelle prime fasi del conflitto, o Tempi della Fine, e non alla Fine quando i cinesi con il loro esercito arriveranno a Gerusalemme. Bene che spiega una serie di guerre, e non solo la Terza Guerra Mondiale, ma una Quarta. Parla dell’Anticristo essere ebreo, alla Fine dei Tempi, mentre Daniele lo pone all’inizio dei Tempi della Fine. In tutta la Profezia esalta la Grecia come arbitro a favore della Russia, e così come prima detto spiega benissimo Daniele, quando menziona i Kittim in 11:29,30. La Profezia analizza Daniele 11 e Apocalisse.
    La Turchia acquista gli S-400 perchè teme un attacco dall’Occidente, la Russia accetta di difendere la Turchia. La Turchia lavora a favore degli USA, avanzerà in Siria, ma potrebbe lavorare per la Russia, e ritirarsi a breve, dopo avere generato Caos a favore della Russia. La Russia e la Turchia simulano benissimo per una strategia condivisa ma di difficile applicazione, perciò noi non riusciamo a capirci niente. Ed in questo Caos creato dai russi ed i turchi gli americani trovano il vuoto, non hanno spazio di inserimento.

  • michele
    12 Febbraio 2020

    Idea3online ragionamento condivisibile……vedremo le conferme o smentite dalla cronologia degli eventi.
    erdogan è un volpone….

    • atlas
      13 Febbraio 2020

      e mi sa che tu con la tua ‘allegria’ e idea3 con il suo fatalismo domenicano, ma scalzo siete proprio come il gatto e la volpe

      fate una società, che vi costa. tanto … … …

      • Idea3online
        13 Febbraio 2020

        Se l’uomo veramente è andato sulla Luna non sarebbe corretto essere fatalisti e complottisti, ma se veramente la Siria ha ordinato un attacco chimico non hanno torto gli USA ad accusare Assad. Ma se l’uomo non è andato ancora sulla Luna, ed Assad non ha utilizzato “armi”chimiche, è più che lecito aspettarsi di tutto dalle Nazioni, dagli Imperi. Ed qualsiasi commento può essere considerato fatale.

  • eusebio
    12 Febbraio 2020

    Finora i turchi hanno mandato allo sbaraglio i loro tagliagole che le hanno prese, i siriani hanno sgomberato l’autostrada da Homs ad Aleppo e si avvicinano ad Idlib.
    E sono fortunati che la Cina è nei guai con il coronavirus, altrimenti la difesa che i turchi stanno facendo dei terroristi uiguri oltrechè ceceni sarebbe stata fatta pagare cara.

Rispondi a michele cancella risposta

*

code