LA TURCHIA HA ARMATO I MILITANTI SIRIANI CON ARMI ANTIAEREE PRODOTTE DAGLI STATI UNITI: FONTE MILITARE RUSSA

La Turchia sta accumulando una grande forza nell’Idlib siriano e sta armando il gruppo terrorista degli Hay’at Tahrir al-Sham (HTS), affiliato ad al-Qaeda, che controlla una vasta parte del governatorato nord-occidentale, come a rivelato una fonte militare russa il 15 febbraio.

Secondo la fonte, citata da diverse agenzie di stampa russe, le forze armate turche hanno dispiegato 70 carri armati, 200 veicoli corazzati e 80 howitzer a Idlib. Una gran parte di queste attrezzature viene presumibilmente consegnata ai terroristi dell’HTS.

La fonte ha anche rivelato che Ankara sta armando i militanti di Idlib con sistemi di difesa antiaerea portatili (MANPAD) fabbricati negli Stati Uniti. La fonte si riferiva probabilmente allo Stinger FIM-92.

È particolarmente preoccupante il fatto che Ankara abbia fornito ai militanti nella zona di de-escalation di Idlib uniformi militari turche”, ha aggiunto la fonte, secondo RT.

Terrorista filo turco con Manpad antiaereo made in USA

L’esercito arabo siriano (SAA) ha distrutto 20 veicoli forniti dalla Turchia, finora, secondo la fonte. Almeno tre di questi veicoli sono stati effettivamente distrutti dall’esercito durante un fallito attacco a guida turca sulle sue posizioni il giorno prima.

Il supporto sempre crescente di Ankara ai miliziani di Idlib, compresi quelli affiliati ad al-Qaeda, sta causando tensioni senza precedenti nella Siria nord-occidentale. Nonostante questo supporto, l’esercito siriano continua ad avanzare nella regione, con molta facilità.

Fonte: South Front https://southfront.org/turkey-armed-syrian-militants-with-u-s-made-anti-aircraft-weapons-russian-military-source/

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti

  • Giuseppe Grande
    16 Febbraio 2020

    La reazione turca é solo impotente isteria. Le super bombe russe possono spazzare i mezzi blindati turchi in poche ore.
    Resta invece la pericolosità dell’esca Idlib per USA-GB-Francia-Nato che faranno di tutto per rinnovare provocazioni guerrafondaie neocoloniali.
    Per fortuna c’è Santo Putin che in questi 20 anni ha rafforzato militarmente la Russia a livelli tali da scoraggiare qualsivoglia intervento di questo genere..
    IL coordinamento elettronico-telematico interforce Siria-Hezbollah-Iran-Russia é attivo e pronto a fronteggiare ogni provocazione sionista-occidentale.
    Erdogano comunque merita una dura risposta militare per le immani sofferenze che sta infliggendo al popolo siriano.
    Senza Erdogan il terrorismo ad Idlib sarebbe finito già da due anni.

  • Niko
    16 Febbraio 2020

    Senza ErdogAno forse questa guerra non sarebbe nemmeno iniziata

Inserisci un Commento

*

code