La Turchia denuncia la Francia per il dispiegamento di aerei da guerra a Cipro

BEIRUT, LIBANO (02:30) – Il ministero degli Esteri turco ha ritenuto che “l’atterraggio di aerei militari francesi nella Repubblica di Cipro con il pretesto di condurre manovre viola il Trattato del 1960”.

Il ministero degli Esteri di Ankara ha affermato che, con questo passo, la Francia “incoraggia seriamente la Grecia, che è responsabile della tensione nel Mediterraneo orientale, ad intensificare ulteriormente la tensione”.

Il ministero ha confermato che la Turchia “vanificherà tutti i tentativi di coloro che cercano di escludere Ankara e Cipro turca, nel Mediterraneo orientale”.

Il ministero della Difesa greco ha annunciato che Grecia, Francia, Italia e Cipro terranno esercitazioni militari da mercoledì 26 agosto a venerdì 28 agosto a sud dell’isola di Creta, nel Mediterraneo orientale, dove le tensioni sono recentemente aumentate tra Atene e Ankara .

“Cipro, Grecia, Francia e Italia hanno deciso di schierare una presenza congiunta nel Mediterraneo orientale nel quadro della Quartet Cooperation Initiative (SQAD)”, ha affermato il ministero in una dichiarazione.

La dichiarazione sottolineava che “la tensione e l’instabilità nel Mediterraneo orientale hanno accresciuto i disaccordi su questioni riguardanti il ​​settore marittimo (demarcazione dei confini, migrazioni, afflusso di rifugiati…)”.

Navi turche in acque greche. La NATO si mobilita contro la NATO

Inoltre, il ministero della Difesa turco ha annunciato mercoledì che si terranno esercitazioni nel Mediterraneo orientale.

Spiegava che la fregata turca “TCG Barbaros”, la corvetta turca “TCG Burgazada” e il cacciatorpediniere americano “USS Winston S. Churchill” hanno svolto le esercitazioni nel Mediterraneo orientale.

Nota: Data la complessità della situazione è atteso l’intervento del ministro degli esteri italiano, Luigino Di Maio il quale, grazie alle sue “doti diplomatiche”, potrebbe fare da intermediario fra le parti (o almeno lo si spera). D’altra parte l’Italia è l’unico paese che nella zona non reclama diritti e non ha alcun ruolo, neppure in Libia da cui si è del tutto ritirata. Di conseguenza è l’unico paese di cui i turchi potrebbero fidarsi. In molti si chiedono se sarà Di Maio a fare il “miracolo” di mettere tutti d’accordo.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago

8 Commenti

  • nicholas
    27 Agosto 2020

    Ci dobbiamo preparare a qualche attacco Turco alle nostre coste Siciliane???

    • Marco
      28 Agosto 2020

      Spero che si scontrino Navi Turche contro navi da guerra Usa e Francesi. Ciò sarebbe tutto a vantaggio della Siria a riprendere il controllo del proprio territorio.

      • nicholas
        28 Agosto 2020

        Questo si. Se arrivasse un missile anche qua in Italia; sarebbe utile. Così, la smettono di parlare sempre di sto virus fuffa……siamo stanchi di sentirci prendere per i fondelli.

        • atlas
          29 Agosto 2020

          che arrivi in italia. Non in Sicilia

        • Niko
          30 Agosto 2020

          Non ha senzo che intervenga Pisellino Di Mao…semmai dovrebbero intervenire paesidell area mefiterranea come la Russia e non Li Talia che non ne fa parte ( secondo Lui)

  • eusebio
    27 Agosto 2020

    La notizia positiva è che la NATO è tecnicamente morta, senza la Turchia la NATO fa ridere, considerando che ormai sono settimane che è un miracolo se le navi da guerra turche da un lato e greche e francesi dall’altro non si sono ancora colate a picco e che pure gli USA hanno schierato una portaerei in manovre navali con la marina greca e che sempre gli USA hanno basi militari nella Tracia greca a due passi dal confine, il tacchino di Ankara rischia di finire spennato e arrostito.
    USA e Francia sono due potenze nucleari e se le loro forze armate dovessero essere attaccate finisce male.

  • Hannibal7
    27 Agosto 2020

    Luigi Di Maio???..non conosco nessuno con questo nome…e nemmeno le sue presunte “doti diplomatiche ” ah ah ah ah (risate)
    Che ridere poi..NATO VS NATO …boia faus siam messi bene né

  • Anonimo
    28 Agosto 2020

    Assad non se ne andò e il branco di lupi si divise in più branchi e a breve si scanneranno tra loro

Inserisci un Commento

*

code