La Turchia annuncia l’inizio delle operazioni nel nord della Siria

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan afferma che le forze militari del suo paese e i miliziani sostenuti dalla Turchia del cosiddetto Esercito siriano libero (FSA) hanno lanciato un’offensiva, che era stata a lungo minacciata, nella Siria nord-orientale contro i militanti curdi delle Unità di protezione popolare (YPG) lontano dalle aree di confine.

“L’operazione “Peace Spring” neutralizzerà le minacce terroristiche contro la Turchia e porterà alla creazione di una zona sicura, facilitando il ritorno dei rifugiati siriani nelle loro case.

Formazioni curde

“Conserveremo l’integrità territoriale della Siria e libereremo le comunità locali dai terroristi”, ha scritto Erdogan in un post pubblicato sulla sua pagina Twitter ufficiale mercoledì.
La televisione statale siriana ha riferito che l’esercito turco ha lanciato un’operazione nel nord del paese effettuando un attacco aereo nella città di Ras al-Ayn nella provincia nord-orientale di al-Hasakah.
Le cosiddette Syrian Democratic Forces (SDF), un’alleanza anti-Damasco di militanti prevalentemente curdi in cui YPG costituisce la spina dorsale, hanno dichiarato che aerei da guerra turchi stanno martellando l’area, colpendo aree civili e causando “un enorme panico tra la gente”.

Ankara vede l’YPG come il ramo siriano del gruppo militante del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), che dal 1984 cerca di creare una regione curda autonoma in Turchia. Le formazioni curde dell’YPG si preparano a resistere, disponendo di un armamento fornito dagli USA e dalle potenze occidentali. Nello stesso tempo i responsabili delle formazioni curde stanno prendendo accordi con il Governo di Damasco per fronteggiare l’offensiva turca.

La Russia ha ripetutamente avvisato Erdogan che non saranno tollerate azioni offensive contro le forze russe e siriane attestate nella regione.

Fonti : Press Tv Al Masdar News

Traduzione: L.Lago

2 Commenti

  • Monk
    9 Ottobre 2019

    La fine del mondo è vicina, lo percepisco…o meglio, lo spero.

  • sandrone
    9 Ottobre 2019

    un pò di lacrime e merda sulle testoline degli infami prezzolati traditori curdi che si son venduti agli yankee da parte dei “preziosi” alletati NATO turchi.
    pop-corn!!! pop-corn!!!

Inserisci un Commento

*

code