La trappola del canale di Suez – Grande ripristino e terza guerra mondiale

Grazie alla trappola del Canale di Suez, Biden e il suo Deep State stanno accelerando l’asfissia europea danneggiando la Cina. Hanno principalmente messo pressione sulla Germania. Maurizio Blondet spiega tutto qui:

Chissà il programma del Grand Reset, che prevede una ‘interruzione della fornitura’ più o meno questo mese; sa quindi, o dovrebbe sapere, che tutto ciò che ci sta accadendo è una distruzione controllata dell’economia occidentale, attuata interamente dai miliardari occidentali Rendere la Cina nemica anche dell’Europa è la strategia di guerra esplicita dell’amministrazione Biden; per niente nascosto, ma proclamato in cima ad Anchorage; praticamente tutti gli articoli o servizi televisivi delle ultime settimane sono propaganda anti-cinese dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna. Ebbene: il nostro lettore beve propaganda come un bambino, si sente già danneggiato “dalla Cina”, ha scelto il suo campo, la guerra, la guerra, la guerra a Pechino. (…)

Secondo l’Istituto di Kiel per l’economia mondiale (IfW), il 98% delle navi portacontainer attraversano il Canale di Suez quando si spostano tra la Germania e la Cina. La Repubblica popolare è da anni il partner commerciale più importante della Germania, con un volume congiunto di oltre 212 miliardi di euro lo scorso anno. Circa l’8-9% di tutte le importazioni ed esportazioni di prodotti tedeschi passa attraverso il Canale di Suez. (…)

La congestione delle navi causata dal blocco del Canale di Suez sta costando molto all’economia tedesca. L’industria chimica e gli ingegneri meccanici avvertono di interruzioni nelle catene di approvvigionamento, già sotto pressione dalla pandemia della corona. Anche se la portacontainer “Ever Green”, bloccata martedì, torna presto a galleggiare e l’importante via d’acqua torna navigabile, i logistici si aspettano settimane di problemi nei porti tedeschi.

Ingorgo a Suez

È probabile che gli affari con il principale partner commerciale della Germania, la Cina, siano particolarmente colpiti. Questo aumento è aumentato in modo significativo di recente e ha aiutato l’industria dipendente dalle esportazioni a uscire dalla recessione della corona. Ma la maggior parte delle consegne viene effettuata attraverso il Canale di Suez.

fonti: zerohedge.com/markets/suez-canal-crisis-morphs-global-supply-chain-wrecking-ball
maurizioblondet.it

6 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 02:33h, 29 Marzo Rispondi

    l’Egitto è sotto attacco: palazzi che crollano…incidenti ferroviari…Al Sisi farebbe bene a chiedere immediatamente assistenza ai russi, in tutti i campi. E a condannare a morte i sabotatori interni

    • atlas
      Inserito alle 02:35h, 29 Marzo Rispondi

      ed è un pò che non vi sono incidenti nelle miniere in Cina, che cosa vorrà dire ?

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 03:08h, 29 Marzo Rispondi

        che la censura del pcc funziona meglio

        • atlas
          Inserito alle 04:19h, 29 Marzo Rispondi

          la colonizzazione della mente gioca brutti scherzi

          https://vociglobali.it/2013/12/09/decolonizzare-la-mente-parte-da-qui-un-nuovo-stile-di-vita/

          ‘per l’imperialismo è più importante dominarci culturalmente che militarmente. La dominazione culturale è più flessibile, la più efficace, la meno costosa. Il nostro compito consiste nel decolonizzare la nostra mente. In caso contrario, anche economicamente, saremo destinati a rimanere nella dipendenza e nella subalternità’ Thomas Sankara

          insomma cerca di pensare positivo ragazzo. Non c’è molto tempo a disposizione; e io domani vado a farmi massaggiare la pancia in una zona rossa. Proprio da ragazze cinesi

  • giorgio
    Inserito alle 08:23h, 29 Marzo Rispondi

    Il sospetto che “l’incidente” di Suez sia un sabotaggio per danneggiare i rapporti commerciali tra Cina e Europa ….. è più che un sospetto ….. ma anche se i sabotaggi anglo sionisti si intensificheranno ….. niente potrà fermare il processo storico di avvicinamento euro asiatico ….. e relativa l’espulsione degli usa ……

  • Michele
    Inserito alle 11:16h, 29 Marzo Rispondi

    La rotta del nord é pronta…..proprio x evitare le rotte navali consuete……. La Cina va avanti…

Inserisci un Commento