La tempesta in arrivo


di CJ Hopkins.

Quindi sembra che la “GloboCap” non sarà soddisfatta finché non fomenta il disordine sociale diffuso – o la guerra civile globale de facto – di cui ha bisogno come pretesto per instaurare il nuovo totalitarismo patologico e trasformare ciò che rimane. stato di polizia, o questa sembra essere la direzione in cui stiamo andando in questo momento. Sembra che ci stiamo dirigendo a rotta di collo.

Non ho una sfera di cristallo o altro, ma mi aspetto che le cose diventino piuttosto brutte questo autunno, e probabilmente anche più brutte per il prossimo futuro.

Sì, amici miei, da 16 mesi si sta preparando una tempesta. E la GloboCap ci punta dritto.

Io, e molti altri come me, abbiamo seguito il suo inarrestabile progresso come Centro Internazionale di uragani totalitario-patologico (sai, come quello di Miami, tranne per il fatto che tutti i meteorologi sono “teorici della cospirazione”). Abbiamo documentato tutta la propaganda, le bugie, la manipolazione delle statistiche, l’abrogazione dei diritti costituzionali, le squadre della Nuova Normalità, la censura aziendale e tutto il resto dello sviluppo della nuova ideologia ufficiale e delle misure totalitarie in atto per farla rispettare.

I nostri sforzi non sono stati vani, ma non sono stati abbastanza fruttuosi per cambiare il corso degli eventi ora… un corso degli eventi che è sempre stato chiaro, un corso che ogni movimento totalitario deve prendere per arrivare dove è. . Non possiamo trasformare intere società in sistemi quasi totalitari senza disordini civili, caos, rivolte, guerre o altri cataclismi.

Va tutto bene fare il lavaggio del cervello alle masse, ma a un certo punto devi spingere le persone che resistono alla tua nuova “realtà” totalitaria a diventare indisciplinate, in modo da poterle sopprimere e trasformarle in nemici ufficiali, quello che sta accadendo ora.
GloboCap intensifica il totalitarismo e ce lo lanciano in faccia.

Qui nella Nuova Germania Normale , importanti funzionari sanitari abbaiano apertamente slogan di marca Goebbels come “NESSUNA LIBERTÀ PER I NON VACCINATI” e “I NON VACCINATI SONO UN PERICOLO PER LA SOCIETÀ”.

In tutta Europa, incluso il Regno Unito, dove il “Giorno della libertà” si sta avvicinando rapidamente, sono in atto sistemi di segregazione sociale pseudo-medici.

In Francia, Grecia e molti altri paesi, le persone che rifiutano di essere “vaccinate” vengono licenziate e vengono punite in altro modo.

Contestazione ai vaccini negli USA

Negli Stati Uniti, dove sono segregati anche i non vaccinati, gli squadroni New Normal vanno di porta in porta , intimidendo le famiglie che sono riluttanti a farsi vaccinare per conformarsi alla nuova ideologia ufficiale.

E così via… sono stanco di citare i fatti. Comunque non fanno la minima differenza per la stragrande maggioranza dei New Normal. Come ho notato in diverse colonne precedenti, queste persone hanno rinunciato alla loro razionalità e sono state incluse in un movimento totalitario , che è diventato la loro “realtà” percettiva e sociale , ora la loro “sanità” dipende dalla difesa di questa realtà. i fatti non significano assolutamente nulla per loro.

E tu conosci già i fatti.

Si tu. Noi. Altri. I non vaccinati. I “negazionisti del Covid”. Non pensi che i New Normal più convinti leggano questa colonna fino alla fine, vero? No, non l’hanno fatto. Se si imbattevano in esso su Internet e iniziavano a leggerlo accidentalmente, il loro cervello si svuotava nel primo paragrafo… letteralmente, neurologicamente, si spegneva.

Lo hanno riconosciuto come una minaccia alla loro “realtà” e lo hanno immediatamente cancellato dalla loro coscienza, oppure lo hanno segnalato alle autorità competenti, forse l’ FBI , il Bundesnachrichtendienst , o Facebook , o qualche altra società globale. .

È a questo a cui siamo arrivati ​​a … le persone che denunciano i “crimini di pensiero” di altri alle multinazionali e alle forze dell’ordine dei governi “democratici” nella speranza di distruggere o danneggiare le loro vite, o, per lo meno , per censurarli o cancellarli dalla vista del pubblico.

Come ho notato nel mio articolo precedente, le nostre società sono state fatte a pezzi. Viviamo in due “realtà” reciprocamente ostili, uno stato che non può durare indefinitamente. Il problema per noi (cioè i non vaccinati) è che siamo probabilmente il 20-25% della popolazione, e quindi siamo massicciamente sopraffatti dai New Normals. Il problema per i New Normals è che probabilmente siamo circa il 20-25% della popolazione, che è troppa gente da imprigionare o rimuovere dalla società.

Quindi il loro piano è rendere le nostre vite il più miserabili possibile, segregarci, stigmatizzarci, demonizzarci, intimidirci, molestarci e spingerci a obbedire in ogni momento.

Non ci metteranno sui treni per spedirci nei campi. I GloboCap non sono i nazisti. Devono continuare a simulare la democrazia.

Quindi devono trasformarci in una sottoclasse di “teorici della cospirazione antisociale”, “disinformatori anti-vax”, “suprematisti bianchi negatori dei risultati elettorali”, “estremisti domestici potenzialmente violenti” e tutto il resto. in modo che possiamo essere dipinti come pazzi pericolosamente squilibrati ed esclusi dalla società in un modo che fa sembrare che ci siamo esclusi.

Questo processo è già ben avviato e non farà che intensificarsi, il che porterà inevitabilmente a disordini sociali. Gli irriducibili “non vaccinati” non li lasceranno andare senza reagire. Di nuovo, questa non è la Germania nazista. Troppi di noi stanno già resistendo. Possono isolarci, vietarci di viaggiare, oscurare le nostre proteste, censurarci, rimuoverci dalle piattaforme, cancellare i nostri conti bancari e molestarci, ma non possono costringerci a scomparire.

Quindi continueranno a molestarci finché non perderemo la presa. Finora abbiamo mostrato una disciplina incredibile, ma alla fine perderemo la pazienza. Diventerà un movimento disordinato. Le persone saranno ferite.

Elite Globale

Che, ovviamente, è esattamente ciò che vuole GloboCap. Niente li renderà più felici che se ci trasformiamo in “estremisti violenti”, come hanno fatto negli ultimi cinque anni. Hanno un disperato bisogno che ci trsformiamo in questi “estremisti” prima di incoraggiare troppo gli altri con la nostra “disinformazione”, la nostra “riluttanza a vaccinarci”, la nostra “negazione del risultato elettorale” e il nostro disgusto generale nei suoi confronti del -programma ideologico capitalista.

Sfortunatamente, il loro desiderio probabilmente si avvererà.

Ciò di cui abbiamo bisogno è una campagna globale organizzata di disobbedienza civile classica e non violenta, ma non ci daranno il tempo di organizzarla. Manterranno la pressione, aumenteranno il ritmo, la propaganda ufficiale, l’assurdità, la confusione, le regole in continua evoluzione, l’isteria di massa e palese bugie, finché non inizieremo a eccitarci nei ristoranti, nei pub, nelle scuole e nei trasporti pubblici; e segregati Gli stabilimenti New Normal iniziano ad essere vandalizzati di notte, o peggio, e vengono prese altre forme di “azione diretta”.

A quel punto la partita sarà finita, perché loro avranno vinto. Saremo gli “estremisti” di cui sono stati diffidenti, e potranno fare di noi quello che vogliono, e i nostri vecchi amici (ora New Normals) applaudiranno o distoglieranno lo sguardo in silenzio.

Oppure… non lo so, forse mi sbaglio. Forse alcuni New Normal stanno ancora leggendo questo saggio e possono ancora, in questa fase avanzata, tornare in sé. Forse possiamo ancora evitare la tempesta e la piena attuazione della “Nuova Realtà Normale”. Lo so, probabilmente sono un idealista senza speranza, ma lascia che ti racconti un piccolo aneddoto prima di lasciarti andare.

Ho un po’ spinto, o educatamente molestato, Glenn Greenwald, che rispetto, e ho sempre rispettato, a far crescere una coppia e almeno a parlare contro le caratteristiche totalitarie del movimento della New Normal. Glenn è fortemente d’accordo con il resoconto ufficiale del Covid e ha chiarito che non ha interesse a usare le sue capacità di giornalismo investigativo per indagare su questo resoconto ufficiale.

Nonostante ciò, ho continuato a spingerlo, pungolarlo educatamente e esortarlo a pubblicare alcune parole critiche o sollevare alcune domande di giornalismo investigativo sulla campagna di propaganda ufficiale più sfacciata nella storia delle campagne di propaganda ufficiale e delle sfacciate azioni totalitarie da parte dei governi Intorno al mondo.

Ad esempio, l’ho pubblicato di recente su Twitter (vedi sopra)..


Quindi a quanto pare è, in effetti, ancora possibile per le persone che credono al resoconto ufficiale del Covid come se fosse la parola di Dio, parlare contro alcuni suoi aspetti, o semplicemente rimandare educatamente la sua logica, o anche smettere di comportarsi come un branco di “buoni tedeschi” che obbediscono ciecamente a una nuova iterazione di totalitarismo che si svolge davanti ai loro occhi.

Si, lo so. Mi aggrappo a qualsiasi cosa, ma ho questa folle fiducia nelle persone. Inoltre, sto invecchiando, quindi non sono così ansioso di vedere risse di strada come sarei stato 30 o 40 anni fa.

Oh, e, stavo per dimenticare, a tutti i miei amici nel New Normal UK… Buon Giorno della Libertà!

fonte: https://off-guardian.org

tradotto da Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus