La situazione è la seguente


di Andrea Zhok

Sul piano sanitario l’attuale diffusione di una variante virale paucisintomatica, assai contagiosa e capace di creare protezione trasversale sarebbe una benedizione, consentendo un’endemizzazione rapida e indolore.
Se il governo, invece che angariare gli italiani sul tema, avesse fatto vacanza, con questi tassi diffusivi tra un mese avremmo raggiunto l’immunità di gregge (non ottenibile via inoculazione), saremmo usciti dalla pandemia e potremmo tornare ad una vita normale.

Ma questo non è nell’interesse del governo.

Centro di vaccinazione. Il consenso informato viene estorto con il ricatto di non poter lavorare, uscire, circolare e usufruire dei mezzi di trasporto pubblico.

Il suo interesse primario, per legittimare a posteriori quanto fatto, sta nel tenere ferma fino in fondo la narrazione su cui ha scommesso tutto, per cui l’inoculazione, e solo essa, è La Soluzione.
L’intento del governo è dunque quello di agire in modo da intestarsi il merito del miglioramento che avverrà comunque a primavera, attribuendolo alla “fermezza” con cui ha proceduto nel costringere alle inoculazioni.
Se questa narrazione, integralmente campata in aria dal punto di vista delle basi scientifiche, avrà successo (e con i media a gettone che abbiamo le possibilità sono alte), questo sarà il chiodo definitivo sulla bara delle nostre libertà future.

Questo perché con un virus che comunque continuerà a circolare e mutare, come l’influenza, l’estate prossima potrà ripartire la medesima carovana della scorsa estate. Avremo un preallarme, che chiederà di “non abbassare la guardia” in vista dell’inverno (l’attesa dell’emergenza è essa stessa emergenza) e si insisterà sull’inoculazione compulsiva (intanto Pfizer produrrà un qualche ‘aggiornamento’, che verrà pompato come la nuova “soluzione”).
E così avanti all’infinito, tenendo la popolazione a catena corta con una certificazione d’accesso ai propri diritti, estendibile o revocabile a piacimento.
Arrivati a questo punto, o il processo viene arrestato subito, oppure non ne usciremo più.

Con grande sofferenza, avendo sempre nutrito un profondo senso dello stato, sono giunto alla conclusione che ora solo atti di (pacifica) disobbedienza civile potranno porre un argine al processo in corso.
Deve certamente avviarsi un progetto politico (nel medio termine sarà essenziale), ma deve innanzitutto e subito essere posto un limite all’attuale regno dell’arbitrio incarnato dal governo, e ciò può avvenire solo non accondiscendendo.


Fonte: Andrea Zhok

8 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 18:54h, 06 Gennaio Rispondi

    aggiornamenti. Come per Microsoft …

    • Nicholas
      Inserito alle 19:06h, 06 Gennaio Rispondi

      D’altronde, Gates è uno dei investitori in tutta questa faccenda!!!

  • Manente
    Inserito alle 19:50h, 06 Gennaio Rispondi

    Strano che, con tutte armi che circolano in America, non ci sia una pallottola con sopra scritto il nome del “filantropo” della microsoft.

  • Hannibal7
    Inserito alle 01:45h, 07 Gennaio Rispondi

    Il governo itali-ano non ha nessun interesse a far finire la pandemia
    Così come non ha nessun interesse riguardo la salute dei cittadini che pagano loro stipendi d’oro, immeritati tra l’altro
    È ormai dal 15 ottobre che è entrato in vigore il GreenPass, tramutato poi in Super GreenPass ma i contagi,nonostante si sia superato l’80% di popolazione vaccinata,non accennano a calare
    Anzi,aumentano sempre di più
    E sempre di più i contagiati sono in grandissima parte tutti vaccinati
    Ormai le terze dosi viaggiano una meraviglia e orgogliosamente milioni di pecore accorrono…e si contagiano puntualmente nei giorni a seguire
    E vai anche con i più piccoli ora…
    Fino a quando ci saranno sudditi così, questo impero satanico non si fermerà
    E se,come si suol dire “ogni popolo ha il governo che merita”, io non mi identifico più nei miei connazionali né tantomeno nella feccia che governa questo paese di pecore
    Dasvidania gente

  • PATRICK
    Inserito alle 02:41h, 07 Gennaio Rispondi

    Sottoscrivo ogni sua parola caro Hannibal7.

  • Alberto
    Inserito alle 09:01h, 07 Gennaio Rispondi

    Io personalmente credo che ormai alla luce di quanto sta accadendo negli ultimi 2 anni e soprattutto in virtù degli ultimi risvolti, una protesta di tipo meramente pacifico costituisca essenzialmente un conteggio alla rovescia verso un suicidio collettivo senza ritorno.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 10:05h, 07 Gennaio Rispondi

    Se questa dittatura avesse davvero a cuore salute di noi tutti… provvederebbe immantinente con appropriato decreto legge ad eliminare tutti giorni di settimana escluse domeniche… visto ormai acclarato che… di domenica di covid si schiatta molto meno!… altro che pseudo vaccino!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Giorgio
    Inserito alle 17:10h, 07 Gennaio Rispondi

    Proporre atti di pacifica disobbedienza civile è puro suicidio ……….
    Anche se forme di sabotaggio legale, come questo che segnalo, non sono male …..
    https://grandeinganno.it/2022/01/07/in-120-si-mettono-in-fila-per-il-vaccino-e-poi-rifiutano-la-dose-servizio-rallentato-e-code-a-gemona/
    Occorre un progetto politico-militare basato su principi non negoziabili e una avanguardia risoluta che lo realizzi …….
    perchè con un nemico simile non si tratta …… o noi o loro ……

Inserisci un Commento