La Siria sequestra armi e droga israeliane abbandonate nei covi dei terroristi


La Siria ha sequestrato armi, droga e medicinali appartenenti a terroristi e fabbricati dal regime israeliano che si trovavano nella campagna di Damasco e Al-Quneitra.

Secondo l’ agenzia di stampa ufficiale siriana SANA , citando una fonte delle autorità competenti, Damasco martedì ha sequestrato una grande quantità di armi e munizioni israeliane abbandonate da gruppi terroristici nella campagna sudoccidentale di Damasco, capitale della Siria e su Al-Quneitra (a sud-ovest del paese).

Tra le spedizioni, è possibile vedere quantità di sostanza C4 altamente esplosiva, armi di fabbricazione occidentale, tra cui mitragliatrici PKC, giochi di ruolo, dispositivi di comunicazione wireless, mine individuali e mine anticarro prodotte dal regime di Tel Aviv (made in Israel), come notato dalla fonte.

Inoltre, ha segnalato anche il sequestro di una serie di droghe e medicinali, alcuni dei quali effettuati dal regime israeliano nel campo di Al-Quneitra, utilizzati dai terroristi prima di essere espulsi dalla zona.
Secondo la fonte, questi rilievi sono avvenuti nell’ambito delle operazioni di monitoraggio della sicurezza nell’area che sono state effettuate sulla base di informazioni precise, in collaborazione con la gente del posto.

L’esercito siriano e le sue forze alleate hanno scoperto, in molte operazioni, armi, medicinali e cibo con timbri che indicano la loro origine da Israele, il regime che fornisce supporto a terroristi e ribelli attivi in ​​Siria dall’inizio della crisi in questo paese, in 2011.

Tuttavia, il sostegno degli israeliani ai terroristi non si limita alle armi e ai medicinali, ma il regime di occupazione attacca frequentemente obiettivi militari e civili nel Paese arabo per fermare la rapida avanzata dell’esercito siriano verso i nascondigli. Tutte operazioni che cercano di impedire il ritorno alla vita normale mentre Damasco continua a ritrovare stabilità dopo anni di conflitto.

La difesa aerea del Paese arabo è però riuscita a sventare gran parte di questi attacchi, abbattendo la maggior parte dei missili sparati da Israele, e ha promesso di non lasciare senza risposta le aggressioni israeliane.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM