La Siria risponde alle pericolose dichiarazioni del Segretario di Stato Usa

Una fonte ufficiale del ministero degli Esteri siriano ha confermato, in risposta alle dichiarazioni statunitensi sul Golan, che le alture del Golan occupate erano, sono e rimarranno arabe siriane.

La fonte siriana ha confermato che il Golan è territorio siriano, e questo è stato confermato dalla legittimità internazionale respingendo la decisione israeliana di annettere il Golan. Inoltre Damasco ha sottolineato che il ripristino della sua sovranità su quel territorio è un diritto legittimo, sottolineando che “i funzionari americani non potranno violare questo diritto”.

Nella dichiarazione del Ministero degli esteri si specifica che le affermazioni di Anthony Blinken “vengono nel contesto del continuo sostegno americano all’entità israeliana occupante e alla sua continua aggressione”.

La posizione siriana arriva in risposta alle dichiarazioni del segretario di Stato americano Anthony Blinken, con cui ha dichiarato di credere che il controllo di Israele sul Golan siriano occupato dovrebbe rimanere, a meno che la Siria non rappresenti più una minaccia per “Israele”, come lui ha affermato.

In una posizione contraddittoria, il segretario di Stato americano Anthony Blinken si è astenuto dal sostenere il riconoscimento da parte dell’amministrazione Trump della sovranità di Israele sulle alture del Golan occupate, sottolineando invece l’importanza della regione per la sicurezza di Israele.

Israele ha occupato il Golan dalla Siria nella guerra del 1967 e lo ha annesso nel 1981, con una mossa non riconosciuta a livello internazionale.

Forze israeliane sulle alture del Golan occupato

Nota: Le affermazioni fatte dal segretario di stato Blinken denotano l’assoluto disprezzo degli USA per le norme internazionali (vedi le delibere dell’ONU sul Golan) e la posizione di complicità di Washington con le aggressioni israeliane.
Per affermare che “…che la Siria non sia più una minaccia per Israele..” ci vuole una faccia di bronzo notevole, considerando che la realtà è del tutto opposta, visto che è Israele che minaccia la Siria e non il contrario. Questo è confermato dai 250 attacchi che Israele ha fatto contro la Siria negli ultimi due anni. Quando Blinken, o altri come lui, parlano si odono soltanto menzogne e travisamento della realtà.

Fonti: AL Mayadeen Al Alam

Traduzione: Fadi Haddad

Nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM