La Siria e il segnale per Trump: perché la Russia ha usato i missili Iskander contro i miliziani

La Siria e il segnale per Trump: perché la Russia ha usato i missili Iskander contro i miliziani
Gli ingegneri dei razzi russi hanno utilizzato l’Iskander OTRK nella Repubblica araba siriana (SAR) contro i terroristi, ha detto il vice primo ministro Yuri Borisov dopo un viaggio in Siria.
“Il sistema missilistico di terra dell’Iskander-M, così come i lanciarazzi Tornado-G e Smerch, hanno confermato la loro efficacia”, ha detto.

Dove esattamente, quando e in quali circostanze siano stati utilizzati i razzi, Borisov non ha specificato. Tuttavia, ha osservato che l’uso in combattimento di armi e equipaggiamento militare nella RAS (Repubblica Araba Siriana) è stato attentamente analizzato e le carenze identificate sono state prontamente eliminate.

13-14 dicembre, Yury Borisov era in Siria in visita ufficiale. Ha tenuto un incontro con il presidente della RAS, Bashar Assad .

La Siria e il segnale fornito dai russi a Trump: questo il motivo per cui la Russia ha usato Iskander contro i militanti

Le Informazioni secondo le quali l’Iskander OTRK si trova sul territorio della RAS, erano state date dai media stranieri che le riportarono nel gennaio 2017, citando i dati dei giornalisti israeliani, così come le immagini dallo spazio.

“Iskander” ama il silenzio
Un analista politico presso la People’s Diplomacy Foundation per lo sviluppo delle istituzioni della società civile, Yevgeny Valyaev, nei commenti della FAN, ha osservato che la comunità internazionale si è abituata al fatto che la leadership russa conferma alcuni dei fatti relativi al settore della difesa un po ‘più tardi, senza pubblicizzarli in particolare. Questo è stato il caso con l’operazione realizzata in Crimea nel 2014, questo è stato il caso di testare vari tipi di armi in Siria. La leadership russa ritiene che alcuni argomenti, in particolare quelli relativi al settore della difesa, come preferibile passarli soto il silenzio.

“L’unico caso in cui i nostri militari hanno mostrato qualcosa prima che il test ufficiale fosse collegato al messaggio di Vladimir Putin avvenne all’Assemblea federale all’inizio del 2018, durante la quale sono stati mostrati fotogrammi creati utilizzando la costruzione computer grafica. Questi hanno mostrato al mondo il potenziale per lo sviluppo delle nuove armi russe. Quel caso era veramente unico per la pratica russa, ma aveva un chiaro background politico. Ora, dopo quasi un anno dalla presentazione di quei quadri, si può sostenere che gli specialisti russi comprendono lo stato delle relazioni russo-americane, e il futuro del DPSD e START è vago e non ha prospettive a lungo termine “, ha detto Evgenij Valyaev.

Missili russi Onix P-800

Secondo l’esperto, la visualizzazione di quei fotogrammi è un gioco di avvertimento, questa è la politica, questa è una mossa di pubbliche relazioni, comprensibile per il presidente americano. Se, sotto i precedenti presidenti degli Stati Uniti, la loro politica estera era piena di ipocrisia, Donald Trump ha portato più immediatezza, pragmatismo e cinismo nella politica americana. Mostrare quelle immagini è un gioco conforma alle sue regole. Ma è improbabile che la Russia effettui regolarmente simili mosse PR. Per il resto i russi sanno dove è meglio testare l’equipaggiamento “vivo” in condizioni di combattimento.

“Testare gli Iskanders in condizioni il più vicino possibile ai combattenti sono fatti concreti. La Russia sta perfezionando l’arma collaudata sul posto dopo l’uso in combattimento e le carenze individuate vengono prontamente eliminate. L”Iskander” è considerato una delle armi russe più pericolose, così tanto l’attenzione degli esperti militari occidentali è rivolta ai fatti del loro uso. Inoltre, vi è un’ipotesi consolidata che l’Iskander sia la base del sistema missilistico di Dagger ipersonico, ha aggiunto Evgeny Valyaev.

Secondo l’esperto, un altro aspetto importante della presenza di Iskander in Siria è il consolidamento della superiorità militare russa nella regione, il consolidamento della vittoria della Russia nella campagna siriana e l’approvazione della Damasco ufficiale come unico governo sovrano dell’intero territorio della Siria. In questi passaggi è scontato il fatto che il presidente degli Stati Uniti è Donald Trump , il quale comprende il linguaggio di passi e azioni concrete .

“Una cosa è minacciare di consegnare Iskander in Siria, e un’altra cosa è mettere in pratica il loro uso. La seconda azione è molto più efficace per comunicare con Washington oggi. La moderna difesa missilistica russa e i sistemi di difesa aerea nella regione hanno un carattere restrittivo, disincentivando le parti dal commettere passi drastici e male considerati “, ha concluso Evgeny Valyaev.

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

Inserisci un Commento

*

code