La Siria attacca Israele alle Nazioni Unite come “ sponsor di stato del terrorismo ” dopo il primo attacco del 2021

BEIRUT, LIBANO (23:40) – Giovedì, il ministero degli Esteri siriano ha condannato l’attacco dell’aeronautica militare israeliana sulle alture del Golan occupate verso i territori siriani, in concomitanza con gli attacchi dei terroristi contro gli autobus di trasporto, affermando che questa è la prova del “Coordinamento” tra Israele e organizzazioni terroristiche.

Il Ministero degli Esteri siriano ha inviato una lettera indirizzata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al Presidente del Consiglio di sicurezza internazionale, affermando:

Le autorità nemiche israeliane, alle 22:23 di mercoledì 6 gennaio 2021, hanno nuovamente attaccato il territorio della Repubblica Araba Siriana. Il regime israeliano è in flagrante violazione della risoluzione del Consiglio di sicurezza n. 350 del 1974 relativa all’accordo sulla separazione delle forze tra le due parti “.
Il ministero degli Esteri siriano ha indicato che le forze israeliane avevano violato la decisione “lanciando successivi razzi dalla direzione del Golan siriano occupato nella regione meridionale”.

Damasco ha considerato nel suo messaggio che Israele sta di nuovo prendendo di mira i territori siriani, e la sua “persistenza nel praticare il terrorismo di stato, che è aumentato di frequenza recentemente in concomitanza con gli attacchi delle organizzazioni terroristiche al trasporto civile nel deserto siriano, dimostrando il pieno coordinamento tra Israele terrorismo e terrorismo dei takfiri “.

Il ministero ha osservato che le operazioni di Israele hanno aumentato il loro ritmo “soprattutto dopo il fallimento dei suoi attacchi e della cospirazione contro la Siria, e il suo arrivo al punto in cui ha annunciato sfacciatamente nelle sue dichiarazioni sulla sicurezza dello scorso anno che il suo esercito ha effettuato 50 raid su obiettivi nel profondo territorio siriano “.

Aviazione israeliana

Il ministero degli Esteri siriano ha affermato nella sua dichiarazione che la coincidenza “degli attacchi israeliani con i recenti crimini commessi da gruppi terroristici armati sui trasporti civili nel deserto siriano, che hanno portato alla morte e al ferimento di un certo numero di cittadini siriani, dimostra ancora una volta oltre ogni dubbio il completo coordinamento tra terrorismo israeliano e terrorismo takfiri “.
Il ministero degli Esteri siriano ha dichiarato che lo scopo di questo coordinamento è di “prolungare la crisi in Siria sostenendo gruppi terroristici armati che sono partner (Israele) nel terrorismo da un lato e di impedire all’esercito arabo siriano e ai suoi alleati di sconfiggere l’ISIS e Jabhat al-Nusra e il resto degli altri gruppi terroristici ad esso associati, con varie denominazioni, che sono coordinati da Israele.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago
.

Inserisci un Commento