"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Siria abbatte i missili israeliani dopo che Israele ha bombardato Quneitra

Le difese aeree siriane hanno intercettato diversi missili  lanciati da aerei israeliani dopo che il regime di Tel Aviv ha preso di mira le posizioni dell’esercito siriano dalle alture del Golan occupate.

L’agenzia ufficiale SANA della Siria ha riferito giovedì che una raffica di missili israeliani è stata intercettata dopo che circa 20 missili sono stati lanciati dal suolo siriano sulle posizioni israeliane nelle alture del Golan in risposta a un precedente bombardamento israeliano della provincia di Quneitra.

L’agenzia SANA ha riferito che le difese aeree siriane stavano “affrontando una nuova ondata di razzi di aggressione israeliani e provvedevano ad abbatterli uno dopo l’altro”. Citando una fonte militare, tuttavia, ha aggiunto che il lancio di missili israeliani ha colpito un sito radar siriano e un magazzino di munizioni.

L’esercito israeliano ha affermato che alcuni dei missili sparati dalla Siria erano stati intercettati e che il livello di danno era “basso”.

In precedenza, i media siriani hanno detto che le truppe israeliane avevano bombardato la città di Ba’ath nella provincia meridionale di Quneitra.
Nessun incidente è stato segnalato sulle zone dove sono avvenuti i bombardamenti.

Attacco di Israele sulla Siria

Martedì scorso, i missili israeliani hanno preso di mira le posizioni dell’esercito siriano nell’area di Kisweh a sud della capitale Damasco.
Sempre martedì, Israele ha incaricato le autorità locali di “sbloccare e preparare rifugi (bombe)” sulle alture del Golan occupate mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato l’uscita unilaterale degli USA dal Piano d’Azione Complessivo congiunto sul nucleare(JCPOA).

Israele aveva conquistato le alture del Golan dalla Siria durante la Guerra dei Sei Giorni del 1967 e da allora ha continuato a occupare i due terzi del territorio strategicamente importante da allora, in una occupazione che non è mai stata riconosciuta dalla comunità internazionale.

Il regime ha costruito decine di insediamenti illegali nella zona dopo la sua occupazione e ha utilizzato la regione per effettuare una serie di operazioni militari contro il governo siriano.

Fonte: Press TV

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code

  1. Mardunolbo 3 mesi fa

    Quando il Golan sara’ ripreso , o restituito , alla Siria, allora si potra’ parlare di futuro di pace !
    Dato che isra-hell ha rifiutato sempre di sottostare alle dichiarazioni Onu di restituzione dei territori, cosa si deve fare contro questo stato criminale che se ne fotte dell’Onu e di qualsiasi risoluzione ?
    ELIMINARE il paese !
    Quando avverra’ sara’ un grande giorno per l’umanita’ intera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace