La sinistra tenta di affondare il governo giallo verde con il concorso dei poteri forti

di Elena Quidello

Possiamo immaginare che siano milioni gli italiani che in questo drammatico momento storico per l’Italia e per l’Europa ( vedi prossime elezioni 2019 ) si stiano chiedendo perché tanto accanimento da parte dell’apparato mediatico e del ceto giornalistico “politicamente corretto” nei confronti di un Governo che, sin dal suo inizio, ha dato prova di voler attuare il programma che è stato votato dalla grande maggioranza dei cittadini italiani.

Questo governo, malgrado le sue contraddizioni, ha dimostrato di voler garantire efficienza e di solidarietà verso tutte le categorie sociali ed in particolare verso quelle più svantaggiate e cadute in miseria per effetto delle politiche liberiste dei governi della sinistra.Si tratterà di vedere se i risultati saranno quelli che sono stati promessi e che molti si aspettano.
Tutti ormai sanno che l’Italia, da quando ha fatto l’ingresso nella moneta unica ha subito l’inizio di un calvario scandito da ripetitive cadute sotto il segno di una croce sempre più pesante da supportare, tanto che sembrava essersi rassegnata ad un infelice destino: quello cioè di essere colonia sottomessa non solo agli interessi della Germania piglia tutto, ma anche a quelli del più forte potere finanziario transnazionale, lo stesso che per tutto il ventesimo secolo ha prodotto le sue infinite guerre nel mondo ed aveva lanciato il suo messaggio che a governare e a comandare questo pianeta c’è un solo ‘Dio’. Il terribile ‘Dio’ del denaro che, tuttavia, sa ricompensare gli speculatori e gettare nella disperazione la gente comune.
L’Italia rischia di subire anche l’invasione delle mafie di importazione, come quella nigeriana e la diffusione dell’Islam fanatico, quello che galoppa nei numeri, nelle mafie e nei progetti politici tanto da aver creato un partito islamico con cui sbaragliare prima o poi tutti i partiti nativi italiani.

Una regola questa che ovviamente, vale anche per l’intera UE dove, gli oligarchi di Bruxelles ha disposto che, chiunque difenda i propri confini deve essere sanzionato, come è accaduto all’ l’Ungheria di Orban nel sett. 2018, (vedi mozione dell’ olandese Judith Sargentini a difesa dell’immigrazione forzata). Sembra che prima o poi la stessa procedura sarà avviata per l’ Italia dove l’ occulta ‘regia’ dei soliti poteri transnazionali preme per una guerra totale al leader della lega Salvini scatenandogli contro una sinistra rabbiosa ed irresponsabile che soffia su un inesistente odio razziale pericoloso per lo stesso ordine pubblico.
Chiunque abbia seguito le attività di questo Governo giallo/verde e abbia avuto modo di constatare l’esuberante ma sempre composto comportamento di Matteo Salvini nei confronti dei propri rivali politici avrà certamente compreso che quel ‘buon senso’ che Salvini predicava e predica come mezzo virtuoso di conduzione politica non lo ha applicato solo a se stesso e al suo operato ma anche e soprattutto nei confronti dei suoi rivali politici. Come Ministro degli interni, nessuno potrebbe mai affermare che Salvini, denominato affettuosamente dai suoi seguaci ‘Capitano’ per la tenacia e la volontà di tuffarsi nelle imprese politicamente più criticate dalla opposizione, si sia macchiato di un peccato tanto vile quanto quello di offendere, insultare, o denigrare un suo avversario politico. Apprezzabile, dignitosa e umanamente partecipata è stata, nella trasmissione di Floris: ‘Di Martedì’,12/feb/2019, la risposta di Salvini alla dolorosa vicenda famigliare di Matteo Renzi. Di contro, il comportamento dei politici del Pd, che con la loro insistente volontà di voler imporre al paese la loro politica dittatoriale su temi come immigrazione, Islam e Jus soli nonostante gli elettori abbiano votato sfavorevolmente non è mai stato equilibrato e tollerante nei confronti del loro rivale Salvini che subisce le più umilianti mortificazioni da un partito che si definisce democratico, ma incapace di promuovere e rispettare il libero pensiero e quindi la volontà popolare.
La sinistra pare abbia dimenticato quanti e quali problemi questo nostro paese deve ancora risolvere; ha dimenticato, ma sarebbe più giusto dire, finge di aver dimenticato che siamo, sull’orlo di una ulteriore crisi economica mondiale (probabilmente anche questa manipolata) a seguito della quale nell’Unione Europea , in particolare in Italia, scatterebbe un altro tipo di ‘bail in ‘ che questa volta si chiamerebbe ‘ Moratorium Tool ’cioè a dire che, qualora un fondo monetario creato dai vari istituti di credito non fosse sufficiente per salvare una banca dalla crisi, in quella banca verrebbero bloccati tutti i conti correnti, il prelievo di danaro e i pagamenti per i correntisti e nel giro di 48 ore la stessa banca potrebbe prelevare il danaro dai conti dei suoi correntisti anche se i depositi sono inferiori a 100 mila euro.

Il trio del PD alle primarie

Dunque, questo problema, insieme al più spaventevole programma di guerra totale che gli Usa hanno già pianificato per il 2019 – 2024 per distruggere quei nemici (Cina, Iran, Russia), colpevoli di non accettare il dominio unipolare USA e di non avere una Banca Rothschild nei loro paesi o di essere diventati competitivi in campo economico e militare, non spaventano affatto il ceto politico della sinistra globalista, mentre, al contrario, lo stesso ceto politico della sinistra e della destra berlusconiana sembra sia ossessionato dal successo di un innocuo Salvini. Lui che viene incrominato con l’accusa di aver trattenuto gli immigrati sulla nave Sea watch, in attesa che arrivassero le comunicazioni dai paesi che si sarebbero offerti di ospitarli. Per questa assurda quanto surreale vicenda, la sinistra compatta, con la complità dei magistrati politicizzati, chiede punizione severa, processo immediato e magari galera per alto tradimento nonostante il popolo dei social dei 5stelle si sia espresso contro qualsiasi procedimento. Di recente anche un personagetto come la ineffabile Boschi ( a di Martedì 26/2/19) ha cavalcato la stessa ipocrita accusa contro Salvini dichiarando che il Ministro avrebbe cercato di evitare il processo.
Elena Boschi vede la pagliuzza negli occhi di Salvini e non sa vedere la trave che è negli occhi dei giudici di sinistra. Il Pd deve averle bendato gli occhi perché la Boschi non è più in grado di discernere tra il bene e il male. Giocare con le parole quando l’Italia è diventata un terreno fertile di libera delinquenza, di disumana bestialità, piena di assassini a piede libero, di stupratori e di aggressori psicopatici che sgozzano per strada senza ragione o perché mossi da odio religioso e da insano fondamentalismo .. di fronte a tutto questo orrore che ha reso l’Italia un paese ingovernabile ma pronto ad accogliere senza un gemito di protesta ogni ordine ‘superiore’, la Boschi, ignorando le vere finalità di questa immigrazione, ignorando l’orrore di cui sopra , osa implicitamente dichiarare la colpevolezza di un ministro che ha il dovere di difendere il popolo italiano dai terroristi che solitamente giungono a noi sulle ‘carrette’ del mare. In Canada il Governo ha accolto tramite viaggio aereo 20mila siriani e basta. Li ha integrati, con casa, lavoro, istruzione. Se la sinistra costringe il paese ad accogliere ancora immigrati allo sbando nonostante ve ne siano già 700mila, vuol dire che la sinistra non è, e non sarà mai libera perché riceve pressioni o minacce da fonti occulte a cui deve sottomettersi per seguire la linea della stirpe prodiana.
Il PD della Boschi, di Renzi, di Martina…., più che un partito, sembra essere diventato un esercito robotizzato di zombi telecomandati da ‘complottisti alieni’ a cui una altrettanto aliena regia ha ordinato di far cadere questo governo ad ogni costo. Si, perché questi poteri transnazionali hanno già programmato che l’Italia dovrà scomparire come nazione per servire gli interessi nel Mediterraneo di un potere mondialista (quello dell’Elite finanziaria) che mai rinuncerà al suo progetto di egemonia mondiale camuffandolo con un termine che tanto spaventa per la connotazione che esso nasconde nella parola’ Ordine’.
Nuovo Ordine Mondiale! Parole che evocano il Totalitarismo (New World Order) una forma camuffata di ” pseudo nazismo hitleriano” poiché il concetto di ‘Ordine’ richiama alla mente una disciplina paramilitare ove il significato è associabile a quell’ordine che vuole gli individui omologati e privati di una propria identità culturale, nazionale, resi passivi e acritici dalla manipolazione mediatica, mentalizzati al cosumismo e al servizio delle entità economiche sovranazionali.

3 Commenti

  • Max Dewa
    2 Marzo 2019

    Le bende sugli occhi dei sinistri sono di filigrana cosi come I discorsi di Salvini e Di Grillo soon su carta filigranata giudea ! Piuttosto guardate x chi Avete votato Digitate “beppe grillo e’ gia su Marte video ” non capite niente siete solo capaci di brucare e lavorare come animali ! Vergognatevi non valete Un oncia dei vostri avi morti per difendere LA patria ,avete come eroi gente come Vacchi Vieri Rocco dei depravati degenerati portatori di cattivi esempi strippatori di cervelli di gioventu che fanno sclerare sbarellare I giovani ,un ribaltamento dei valori e Della morale

  • Kaius
    2 Marzo 2019

    Quando l uomo smette di credere in Dio,crede in tutto.
    Lo dimostrano i giovani d oggi pro omofilia e pro abortisti che si dilettano coi culti pagana tra una striscia di coca e l altra

  • Kaius
    2 Marzo 2019

    Pagani*

Inserisci un Commento

*

code