La Sinistra Previsione dei Campi di Confinamento per i dissidenti del Covid e Vaccinazione

di Brandon Smith.

La strada per i campi di confinamento “covid” in America?

Sei mesi fa, tra il panico e il clamore che circonda l’epidemia di coronavirus, il governo della Nuova Zelanda ha fatto un annuncio che è passato praticamente inosservato nei media “mainstream”. Era una decisione politica a cui l’intero mondo occidentale avrebbe dovuto resistere, ma all’epoca l’opinione pubblica stava ancora affrontando il caos della “pandemia”.
La Nuova Zelanda ha istituito quelle che equivalevano a prigioni per malati, “strutture di quarantena” mediche in cui qualsiasi cittadino sospettato di essere portatore della malattia poteva essere trattenuto senza processo per tutto il tempo che il governo riteneva necessario. Inoltre, questi campi malati sarebbero caduti sotto la giurisdizione dei militari. In altre parole, la risposta della Nuova Zelanda alla covidificazione è stata tranquillamente trasformata in legge marziale.
Le misure iper-totalitarie sono state messe in atto quando l’intera nazione aveva solo 22 morti. I media hanno applaudito la reazione della Nuova Zelanda nelle ultime settimane, sostenendo che “politiche dure oggi significheranno più libertà e un’economia migliore domani quando il numero di infezioni diminuirà”. Tuttavia, come ho riferito dall’inizio della “pandemia”, le misure di contenimento provvisorie sono progettate inrealtà per durare per sempre.
Potrebbero essere consentite “riaperture parziali” e brevi momenti di tregua, ma gli obblighi attorno al Covid-19 non hanno nulla a che fare con la salute pubblica e hanno a che fare piuttosto con la sottomissione del pubblico. Il virus non è altro che una crisi utile da sfruttare per giustificare la tirannia.

Attualmente, la Nuova Zelanda sta affrontando nuove restrizioni di viaggio a causa della scoperta di una “mutazione covidica” nel Regno Unito. Il governo ha indicato che qualsiasi segno di una nuova infezione sarà nuovamente soppresso severamente. I cittadini che pensano di aver attraversato il precipizio e di essere sull’orlo della libertà saranno truffati.

Nel mio articolo ” Il desiderio dei globalisti del futuro totalitario per il mondo intero è stato rivelato ” , pubblicato ad agosto, in questo avevo scritto:

Stato di Polizia

“Penso che se l’Australia e la Nuova Zelanda sono state i primi obiettivi di questo livello di restrizioni, questo perché sono stati pesi quasi del tutto disarmati e non hanno modo di difendersi dagli eccessi dei loro governi. Detto questo, vedo segni che misure simili saranno tentate anche negli Stati Uniti. In stati come New York, ci sono programmi a basso clamore per creare posti di blocco Covid-19 per fermarsi e controllare i veicoli che entrano nello stato. È qui che iniziano le restrizioni più severe ”.

Sembra che la mia previsione potrebbe avverarsi prima di quanto pensassi. La legge del progetto A416 dell’Assemblea statale di New York è stata portata alla luce dai legislatori della sinistra liberal e il suo contenuto è piuttosto orribile. In sintesi, la Legge A416 consente ai poteri dittatoriali del Governatore di New York di detenere e incarcerare qualsiasi cittadino identificato come una “minaccia alla sicurezza della salute pubblica” durante QUALSIASI epidemia virale.

Questo potere potrebbe essere interpretato in modo molto ampio, forse anche per includere le persone che si rifiutano di prendere il vaccino Covid-19. Il disegno di legge consente anche di imprigionare le persone in “istituzioni mediche” o altre strutture; in altre parole, nei campi di quarantena.
Il disegno di legge è stato originariamente introdotto nel 2015, quando l’epidemia di Ebola era spaventosa, ma è stato sospeso quando questa particolare crisi non si è trasformata in una pandemia. La pandemia di coronavirus sta dando nuova vita a questo disegno di legge, il che non è affatto sorprendente.
Come abbiamo visto subito dopo l’11 settembre, ogni volta che si intensifica una grave crisi, il governo cerca di accelerare l’approvazione di leggi draconiane che il pubblico non avrebbe mai tollerato in passato; leggi che prima avevano raccolto reazioni di rigetto, ma oggi sono improvvisamente messe in primo piano grazie all’emergenza Covid.
Diversi anni fa, avevo scritto un articolo intitolato “L’ epidemia di Ebola gioverebbe ai globalisti “, in cui ho sottolineato che una pandemia potrebbe servire come copertura perfetta per l’applicazione di misure di tipo legge marziale. Ero particolarmente preoccupato per la possibilità che la resistenza al contenimento del virus sarebbe stata limitata e che avrebbe dato libero sfogo al governo per iniziare ad arrestare persone che resistono all’applicazione di misure di coercizione collettiva. Potrebbero anche ottenere queste misure senza troppo controllo pubblico.

Campi di confinamento

Fortunatamente, il tasso di mortalità da Covid-19 è solo dello 0,26% a livello nazionale per chi non vive in una casa di riposo e la resistenza al contenimento cresce ogni giorno. Gli americani semplicemente non sopporteranno più le violazioni delle loro libertà civili (non sappiamo gli europei, cloroformizzati dalla psicosi della pandemia e dalla manipolazione dei media.- n.d.r.)

Il disegno di legge di New York è, secondo me, una cartina di tornasole per il resto del paese. L’establishment proverà prima a vedere quanta resistenza incontra in uno stato di estrema sinistra, e se riesce a far passare l’A416, proverà quindi a far passare le misure di contenimento simili anche in altri stati controllati dai democratici. Quando avremo nel pieno dei suoi poteri una presidenza Biden, aspettiamoci una versione federale subito dopo.

Penso che non sia un caso quando il disegno di legge è stato riformulato. Il fatto che venga ripresentato all’Assemblea di New York proprio mentre il vaccino Covid-19 incontra così tanta resistenza, suggerisce che l’obiettivo sarà quello di utilizzare la minaccia dei campi “covid” come strumento per spaventare il pubblico a conformarsi al vaccino appena testato. I sondaggi condotti nel 2020 indicano che la maggioranza degli americani è diffidente nei confronti della sicurezza dei vaccini e che almeno il 30% di loro intende rifiutarli a titolo definitivo.
Con i potenziali pericoli di una risposta autoimmune fatale o di infertilità causati dal trattamento sperimentale, chi può biasimarli?

Penso che, se questo tipo di legge viene messo in atto in uno stato, per non parlare di altri stati, ci saranno gravi ripercussioni. I conservatori continueranno a trasferirsi in contee e stati più liberi, portando con sé le loro attività e i loro soldi dei contribuenti. Gli stati di sinistra cercheranno quindi di impedire alle persone di trasferirsi altrove, o cercheranno di istituire sanzioni finanziarie come i legislatori della California hanno cercato di fare.
Alla fine, la creazione di campi “covid” provocherà una reazione violenta. È inevitabile (ma anche auspicabile – n.d.r.).

Direi ai legislatori della sinistra liberal che questa è una strada che non dovrebbero prendere, e anche le élite dell’establishment non sarebbero immuni alla rabbia che molti americani proveranno per le vaccinazioni forzate o i confinamenti forzati. Un forma di reclusione per un virus che non colpisce il 99% della popolazione. Ci sono alcune linee rosse che non permetteremo loro di oltrepassare, e questa è una di tali linee.

Campi di confinamento

L’accelerazione di provvedimenti verso uno stato collettivista lasciano il posto a una rapida caduta libera. Come ho visto negli ultimi mesi, sembra che le élite abbiano fretta, suggerendo che la resistenza pubblica è molto maggiore del previsto e che le consorterie di potere stanno iniziando a farsi prendere dal panico.
Il disegno di legge di New York è solo un assaggio di ciò che verrà dopo in termini di legislazione tirannica. Non dimentichiamo che il prossimo passo saranno i passaporti medici per tutto, dai viaggi all’andare al cinema alla cena fuori. Per ottenere un passaporto medico, è necessario sottoporsi a vaccinazione e rintracciare i contatti (essere monitorati dal telefono cellulare 24 ore su 24, 7 giorni su 7). Ogni volta che viene scoperta una nuova mutazione in un coronavirus, prepararsi per ulteriori misure di contenimento e ricevere nuove vaccinazioni. Il tuo vecchio passaporto medico verrà cancellato e tutto ricomincerà.

Il ciclo sarà perpetuo e sarà apposta. I campi di concentramento “covid” sembrano un concetto come l’Ave Maria ma inteso a terrorizzare la popolazione. L’attuazione di tali misure sarà difficile, ma la loro idea può essere utilizzata per esercitare pressioni sulla popolazione affinché si conformi ai vaccini e alla ricerca dei tracciamento dei contatti.

L’idea che il governo abbia il potere legale di metterti in una lista nera in qualsiasi momento e inviarti in un’oscura prigione senza un giusto processo potrebbe instillare la paura ultima nei cittadini. Perché non accettare semplicemente le app prick and tracker sul tuo telefono in modo da poter dormire la notte, giusto?
Ma non finisce qui. Proprio come i tribunali britannici della ” Camera stellata ” erano soliti reprimere le voci di dissenso nei giorni precedenti la rivoluzione americana, anche la legislazione “covid” che consente la reclusione unilaterale potrebbe essere sfruttata come arma contro NO – NON È IMPORTANTE, per qualsiasi motivo. Tutto ciò che il governo deve fare è fingere che tu abbia il Covid-19, anche se sei stato vaccinato, e se ti vede come un problema, un giorno ti ritrovi risucchiato in questo sistema.

Detto questo, più severi sono i vincoli, più gli americani si sentiranno galvanizzati dal rifiuto di conformarsi. Più ribellione affrontano le élite, più cercheranno di ricorrere alla “legge” per legittimare la loro criminalità, ma questo non le aiuterà a lungo termine. Tutto questo è abbastanza prevedibile, motivo per cui la legislazione non mi preoccupa particolarmente. Penso che anche se approvato, ispirerà solo una maggiore unificazione delle persone amanti della libertà; avrà l’effetto opposto di quello che vogliono le élite.

Fonte: https://alt-market.us

Traduzione e note: Luciano Lago

7 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 18:32h, 21 Gennaio Rispondi

    Ci sarebbe da dire che l’élite finanz-globalista-giudaica sta vincendo e si mostra disposta a utilizzare ogni mezzo, per vincere.
    Sono riusciti a:
    1) Mettere a frutto l’arma biologica covid-19 + varianti successive per rendere più vulnerabili le popolazioni e gli stati nazionali, già ridotti a simulacri in parte del cosiddetto occidente, :estendendo il loro potere. Un risultato è il controllo delle popolazioni, con la mascherina obbligatoria (di poca rilevanza come protezione sanitaria) che è un simbolo di sottomissione al loro potere, tanto da ricordarci l’operaio di Jünger negli abissi d’acciaio.
    2) Hanno sostituito con successo il debole e fallimentare trump con lo scodinzolante biden, nel loro bastione principale, gli usa,
    3) Sono riusciti a importare la destabilizzazione negli usa senza, però, che una vera e propria guerra civile sia scoppiata da quelle parti (anche se noi lo speriamo per il prossimo futuro …).
    4) Appoggeranno con criminale convinzione le future azioni belliche e destabilizzanti degli ebrei che occupavo la Palestina, con obbietrtivo l’Iran.
    5) Continueranno la guerra culturale contro le nazioni e i popoli “identitari” che resistono (l’Italia non rischia, in tal caso, essendo ormai uno zombi) e continueranno la guerra sociale, in occidente, contro le classi dominate e impoverite.
    C’è bisogno che continui?
    Credo di no.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 21:20h, 21 Gennaio Rispondi

      caro Eugenio ben ritrovatoti, prima di tutto spero tu stia bene in salute e possa condividere questi spazi con noi più continuativamente

      no non stanno vincendo, per nulla, così solo pare a loro

      https://it.sputniknews.com/mondo/202101129998347-covid-19-creato-da-george-soros-e-bill-gates-la-bizzarra-risoluzione-di-un-tribunale-del-peru/

      non avrebbero potuto fare ciò che stanno facendo senza la comunicazione terroristica digitale internazionale che gradatamente hanno creato. Stessa comunicazione che però li scopre innanzi al mondo. Affinchè si avveri quanto predetto: verrà il giorno in cui i giudei si nasconderanno inseguiti da tutte le genti in tutto il mondo; e quand’anche si occultassero dietro una roccia questa parlerà: quì dietro di me c’è un giudeo, vieni a ucciderlo, e cari saluti

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 09:03h, 22 Gennaio Rispondi

        Ringrazio per l’accoglienza e sarò un attimo più presente, per il futuro.
        Che non stiano vincendo, almeno per ora, ho qualche dubbio.
        Qualcuno ha chiamato ciò che stanno facendo con il covid-19 + varianti la mossa del cavallo, per spiazzare tutti, a partire di loro nemici … che dovremmo essere noi tutti.
        Hanno persino rischiato la completa destabilizzazione in quello che per ora è ancora il loro “bastione” principale, cioè gli usa.
        Sono allineato sulla “questione ebraica” (rileggere Marx!) che è una delle principali al modo con la questione sociale e quella ecologica.
        Il capitalismo crematistico finanziario, oggi dominante anche su quello produttivo, è una filiazione e un’affinazione delle pratiche crematistiche degli ebrei e noi siamo i goim, quelli da sottomettere …

        Cari saluti

  • Alex
    Inserito alle 23:00h, 21 Gennaio Rispondi

    non so voi ma intorno a me la gente è piuttosto incazzata, basta poco e salta in aria tutto..
    Chi non ha nulla da perdere, ribellandosi ha tutto da guadagnare..

    • silvia
      Inserito alle 07:53h, 22 Gennaio Rispondi

      Invece intorno a me purtroppo la maggior parte della gente ha una paura terribile

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 09:13h, 22 Gennaio Rispondi

        Vero!
        Loro dominano con la menzogna, il ricatto, il depauperamento culturale dei popoli, la disiformazione e la paura.
        Noi siamo in Italia e vediamo intorno a noi una popolazione completamente sottomessa e addirittura “zombificata”.
        I limitati casi di ristoratori che riaprono (“io apro 15/01”) sono patetici e dettati dalla disperazione, dalla necessità di sopravvivenza e reddito, come lo avevavo in passato, non da una coscienza “di classe” e da una consapevolezza necessaria, per avviare un processo rivoluzionario e intermodale!
        Inoltre, gli strumenti repressivi messi in atto per prolungare l’emergenza covid, funzionano bene, con multe stratosferiche, sospensioni delle licenze, eccetera.
        Recentemente ha girato una circolare, o qualcosa di simile, fra le cosiddette forze dell’ordine, che impone dure sanzioni e repressione in caso di violazione delle norme dei vari dcpm …
        L’emrgenza innescata dall’uso dell’arma biologica covid-19 durerà ancora a lungo e i segnali di “ribellione”, raffazzonati e sporadici, sul territorio, non sarnno certo sufficienti per interromperla bruscamente, con un cambio di rotta politico e sociale.

        Cari saluti

        • atlas
          Inserito alle 10:50h, 22 Gennaio Rispondi

          insomma siamo nella merda

Inserisci un Commento