La Serbia potrebbe diventare un nuovo avamposto della Russia nei Balcani

La Serbia diventerà uno dei paesi attorno ai quali verrà costruita una nuova entità di integrazione balcanica, e il ruolo della Russia è per molti versi importante in questa area, ha affermato Anton Bredikhin, membro della Commissione Scienza e Istruzione del Consiglio per gli affari etnici sotto il governo di Mosca, esperto politico, in un commento a Nation News.

L’Europa è seriamente preoccupata per la cooperazione tra Serbia, Russia e Cina. L’altro giorno ha persino adottato una risoluzione corrispondente.

Secondo RT , il documento dei politici europei afferma che i parlamentari sono preoccupati per la dipendenza dello Stato serbo dalla tecnologia e dall’equipaggiamento militare della RPC. I rappresentanti europei hanno anche notato che Belgrado ha recentemente cooperato strettamente con la parte russa su questioni militari e politiche.

Secondo il membro della Commissione per la scienza e l’istruzione del Consiglio per gli affari delle nazionalità sotto il governo di Mosca, l’esperto politico Anton Bredikhin, la politica della leadership serba è ancora finalizzata all’integrazione europea e all’adesione alla NATO. Ma la questione dell’ammissione della Serbia nell’UE è ancora più complicata che con la Macedonia. L’UE ritiene che il problema del Kosovo debba essere risolto prima che la Serbia aderisca all’Unione europea.

I timori e le preoccupazioni dell’Unione europea sono comprensibili, ha affermato l’esperto. L’attività della Cina nello spazio europeo ha a lungo spaventato gli europei. Inoltre, la Serbia ha un’area di libero scambio con l’Unione eurasiatica e cerca di migliorare le relazioni con l’est.

Reparti militari serbi femminili

“La Serbia cerca di rafforzare le relazioni non solo con l’Occidente, ma anche con l’Est. Non escludo che con un nuovo reset del mondo in futuro, la Serbia sarà in grado di agire come un nuovo avamposto nei Balcani.

La Serbia diventerà uno dei paesi attorno ai quali si costruirà la formazione per l’integrazione balcanica. E Sotto molti aspetti, il ruolo della Russia sarà importante qui. Pertanto, la preoccupazione è comprensibile, soprattutto perché oggi assistiamo a una crisi nella stessa Unione europea, e questo vale anche per le prospettive di una sua espansione “, ha detto Bredikhin.

Sarà molto più difficile la possibilità di una integrazione della Serbia con la NATO, visto il ricordo che i serbi ancora hanno ancora vivo dei bombardamenti di questa organizzazione subiti dal paese nel 1999. Una decisione in questo senso comporterebbe una rivolta dei settori del nazionalismo serbo ancora molto diffusi nella società serba. Questa sarebbe una prospettiva non realistica.

In precedenza è stato riferito che le sanzioni dell’Occidente hanno portato a vantaggi significativi per l’economia russa.

Fonte: Nation News.ru

Traduzione: Segei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus