“La sensazione che la sceneggiatura sia stata scritta in anticipo” – Zakharova sulla situazione con Navalny


“Abbiamo la sensazione che la sceneggiatura sia stata scritta in anticipo” – ha deto la Zakharova sulla situazione avvelenamento di Navalny.
La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, commentando la situazione con le accuse contro la Russia nel caso del leader dell’opposizione Alexei Navalny, avvelenato misteriosamente, ha detto che c’è la sensazione che questo scenario sia stato scritto in anticipo.

“La risposta non è data. Né su richiesta ufficiale dell’ufficio del procuratore generale della Russia, né più su, so quali sono gli indirizzi dei nostri medici di Omsk e quelli di cui ha parlato il signor Roshal . Niente, zero risposte “, ha detto sul canale YouTube” Soloviev Live “.

“Non c’è niente di concreto, c’è la sensazione assoluta che la sceneggiatura sia stata scritta in anticipo”, ha aggiunto Zakharova.

La CIA prepara le sue provocazioni contro la Russia


Nota: L’impressione non è soltanto nella portavoce russa ma anche della maggior parte degli osservatori indipendenti che vedono in questo episodio un nuovo tentativo o un escamotage fatto da chi ha interesse a sabotare le relazioni fra la Germania e la Federazione Russa, in particolare con riferimento al completamento del gasdotto Nord Stream 2.
Le operazioni occulte fatte dai servizi segreti non sono certo una novità. Basta chiedersi a chi giova l’avvelenamento di Navalny. La risposta è piuttosto ovvia.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione e nota: Sergei Leonov

2 Commenti

  • Arditi, a difesa del confine
    9 Settembre 2020

    ma leader dell’opposizione di cosa ?
    alle ultime elezioni in Russia il secondo partito, per cui l’opposizione, era il partito comunista, poi c’era il partito nazionalista di Zirinovski….

  • Giorgio
    9 Settembre 2020

    Basta chiedersi a chi giova un determinato avvenimento e avremo la risposta nel 99 % dei casi …. e poi ma quale opposizione rappresenta Navalny, dopo il partito Russia unita che ha preso più del 60 % dei voti, ci sono il partito comunista di Ziuganov al secondo posto, non certo un filoccidentale, e al terzo il partito nazionalista di Zirinovski …… questi sono gli oppositori in Russia, molto ma molto più anti americani e anti occidentali del partito di Putin ….. ma per i servi dei media a reti unificate il cattivo è Putin ….. ma datela a bere a qualcun altro

Inserisci un Commento

*

code