La scienziata a capo dell’OMS denunciata in India per disinformazione e false notizie sui medicinali anti covid


Gravissime responsabilità sono state addebitate dalla magistratura indiana a carico della dr.ssa Soumya Swaminathan, scienziato capo dell’OMS, la quale è accusata di aver fatto una campagna per prevenire l’uso dell’ivermectina , causando migliaia di morti in India. Le false affermazioni della dottoressa miravano a disincentivare l’utilizzo di medicinali di comprovata efficacia per lasciar il campo libero ai vaccini delle grandi case farmaceutiche.
Le accuse specifiche includono la conduzione di una campagna di disinformazione contro l’ivermectina e la pubblicazione di dichiarazioni sui mass media e sui social media per influenzare falsamente il pubblico contro l’uso dell’ivermectina, nonostante l’esistenza di una grande quantità di dati clinici che dimostrino la sua profonda efficacia nella prevenzione e nel trattamento del covid -19

  • Grazie all’uso dell’ivermectina, a Delhi, nell’Uttar Pradesh, nell’Uttarakhand e a Goa, i casi di Covid sono stati ridotti rispettivamente del 98%, 97%, 94% e 86%. Al contrario, nel Tamil Nadu, che ha deciso di non utilizzare l’ivermectina, il numero di casi è salito alle stelle di dieci volte, diventando il più alto dell’India.
    L’India potrebbe essere il primo paese a perseguire uno scienziato dell’OMS per aver sconsigliato l’uso dell’ivermectina contro il Covid-19. L’Indian Bar Association ha avviato una procedura.
    Il 25 maggio, l’Indian Bar Association (IBA) ha intentato una causa contro la dottoressa Soumya Swaminathan, capo scienziato dell’OMS, accusandola di aver causato la morte di cittadini indiani ingannandoli sull’ivermectina.

Lo scienziato dell’OMS è accusato di aver emesso un tweet fuorviante il 10 maggio 2021 contro l’uso dell’ivermectina, che ha portato lo stato del Tamil Nadu a rimuovere l’ivermectina dal protocollo il giorno successivo, 11 maggio.

Se la dottoressa Soumya Swaminathan viene giudicata colpevole, potrebbe affrontare la pena capitale o l’ergastolo.

L’avvocato Dipali Ojha, capo avvocato dell’Associazione degli avvocati indiani, ha minacciato la dottoressa Swaminathan di essere perseguita penalmente “per ogni morte” causata dai suoi atti di commissione e omissione. Il brief accusava il Dr. Swaminathan di cattiva condotta nell’usare la sua posizione di autorità sanitaria per servire gli interessi speciali della redditizia industria dei vaccini.

L’ivermectina è un farmaco economico che viene prescritto come antiparassitario. Ha guadagnato popolarità per la prevenzione del covid-19. L’OMS e la FDA non approvano l’ivermectina, ma molti medici e scienziati ritengono che non sia efficace. Alcuni dicono che gli stati indiani che hanno usato l’ivermectina hanno avuto risultati molto migliori e molti meno decessi per COVID-19 rispetto agli stati indiani che non hanno usato l’ivermectina.

Ivermectina un medicinale di comprovata efficacia contro il Covid occultato dll’OMS

Più di 4.000 persone sono state testate in India (più di 3.000 hanno preso ivermectina) e più di 1.000 no. I risultati hanno mostrato che il 2% delle persone che hanno assunto ivermectina aveva il Covid-19 confermato dalla PCR e l’11,7% delle persone che non avevano assunto l’ivermectina aveva il Covid-19 confermato dalla PCR.

Le accuse specifiche includono la conduzione di una campagna di disinformazione contro l’ivermectina e la pubblicazione di dichiarazioni sui mass media e sui social media per influenzare falsamente il pubblico contro l’uso dell’ivermectina, nonostante l’esistenza di un gran numero di dati clinici che dimostrino la sua profonda efficacia nella prevenzione e nel trattamento del covid- 19.

Campagna di disinformazione dell’OMS?

TrialSite ha prove che l’OMS sta sopprimendo dati importanti relativi al trattamento di Covid19. Recentemente, ha pubblicato un rapporto sul grande sforzo locale dell’operazione di sanità pubblica in Uttar Pradesh, ma ha omesso il fatto fondamentale che l’ivermectina è effettivamente ampiamente utilizzata nell’iniziativa.
Perché l’OMS fa di tutto per sopprimere questa importante informazione, ovvero un trattamento che funziona davvero? Che tipo di programma ha questa organizzazione quando sembra utilizzare la disinformazione per fuorviare e disturbare le nazioni che cercano di controllare questa pandemia? Questa recente azione legale in India è solo un gesto simbolico o preannuncia ulteriori azioni legali a venire? «Chiede TrialSite.

Il ruolo del Dr. Suaminathan nel collegare gli interessi privati ​​e le politiche dell’OMS

Nel suo ruolo di capo scienziato dell’OMS, la dott.ssa Swaminathan sembra guidare operazioni che hanno cercato di coordinare la “risposta alla pandemia” in conformità con gli interessi dell’industria farmaceutica, e lo ha fatto con i finanziamenti dell’industria farmaceutica.

Secondo le e-mail di Anthony Fauci, la dottoressa Swaminathan, dalla sua posizione presso l’OMS, ha organizzato (finanziato da Bill & Melinda Gates, il Wellcome Trust, tra gli altri) all’inizio di febbraio un evento per “coordinare le priorità della ricerca”. Ciò rappresenta – sebbene sia la procedura usuale nell’OMS – un rozzo miscuglio di interessi privati ​​e pubblici. Gli stessi che finanziano e co-organizzano un’attività globale dell’OMS per definire le priorità di ricerca sono le società di ricerca che poi traggono profitto dai risultati della ricerca.
Inoltre, in una serie di messaggi praticamente tutti barrati in modo che il contenuto principale non possa essere letto, il vicepresidente dell’azienda farmaceutica globale Abbvie, Tom Hudson, scrive “con urgenza” il 16 marzo 2020 a Tom Collins, Direttore del NIH American, dicendogli che c’è “una situazione in evoluzione” che è nell’interesse dell’azienda farmaceutica risolvere, e gli chiede chi contattare a riguardo. Collins risponde “il miglior contatto sarebbe il capo scienziato dell’OMS Soumya Swaminathan e potenzialmente il direttore generale Tedros”.

India grande numero di casi covid

Diversi specialisti avevano messo in guardia l’anno scorso su ciò che stava accadendo con l’ivermectina, ovvero sulla campagna per la sua soppressione e occultamento da parte dell’OMS, dei social network e delle agenzie di regolamentazione come la FDA, in questo articolo sull’esperienza e gli sforzi del Dr. Pierre Kory , e poi contribuendo a questo rapporto di Drs. Carvallo e Hirsch su come utilizzarlo nel trattamento precoce della malattia.

Nell’ultima settimana il podcast Dark Horse, di Bret Weinstein, è stato ritirato da YouTube a causa della censura a cui lo ha sottoposto il social network per la diffusione degli effetti benefici dell’ivermectina nella cura del Covid-19.

In questo rapporto viene analizzata l’efficacia dei trattamenti con ivermectina dal suo ampio uso in Messico e India.

A maggio, abbiamo consultato un ministro del governo sul motivo per cui l’uso dell’ivermectina non era raccomandato in Uruguay, e la risposta è stata “Non ho idea di cosa sia l’ivermectina e mi fido di coloro che lo stanno portando avanti dal GACH”.


Di Hakim Arif (*) e Redazione di eXtramuros
Fonti:

https://extramurosrevista.com/ivermectina-por-mentir-diciendo-que-no-sirve-para-combatir-la-covid-19-la-cientifica-jefe-de-la-oms-se-enfrenta-a-la-pena-de-muerte-en-india/
https://lobservateur.info/article/100414/covid-19/ivermectin-une-scientifique-de-loms-risque-la-peine-de-mort

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM