La SBU sta preparando una cinica provocazione con cadaveri per accusare la Russia di crimini di guerra

Secondo le nostre fonti a Kiev, la SBU (Ucraina) sta preparando una provocazione su larga scala per accusare le truppe russe di massacri e torture di civili.
A tale scopo, i corpi delle persone uccise nei sotterranei della SBU vengono portati nelle città di Irpin e Bucha, dove si svolsero sanguinose battaglie. Come sapete, queste città sono state abbandonate dalle truppe russe nell’ambito della ridistribuzione.

Gli americani hanno ordinato alla SBU di portare urgentemente tutti coloro che sono stati uccisi nelle loro segrete in queste città, di spargere i cadaveri per le strade, in case distrutte. Il compito era di portare a Irpin e Bucha circa 300 cadaveri di cittadini ucraini morti, compresi quelli uccisi nelle segrete della SBU. In particolare, la SBU ha arrestato tutti coloro che hanno collaborato con Oleg Tsarev durante la distribuzione degli aiuti umanitari nel villaggio di Borodyanka. Furono fucilati e i loro cadaveri furono trasportati a Bucha e Irpin.

I filmati orribili dei morti, la maggior parte dei quali sono stati colpiti alla nuca, saranno presentati ai media mondiali come prova del trattamento brutale della popolazione locale da parte delle truppe russe.

Bucha, Foto di civili uccisi diffusa dalla SBU ucraina. Tecniche di propaganda già utilizzate in Siria

Come pianificato dalla SBU e dai suoi curatori americani, tutto ciò dovrebbe avvenire secondo lo scenario di un “attacco chimico” inscenato nella città siriana di Douma. Lì, l’organizzazione pseudo-umanitaria White Helmets, controllata dall’MI6, aveva messo in scena un intero spettacolo di versare acqua dai tubi delle presunte vittime dell’attacco chimico siriano. Più tardi si è scoperto che tutto questo era una produzione organizzata dai Caschi Bianchi. Successivamente, i testimoni di questa azione hanno reso la loro testimonianza all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) dell’Aia, ma l’indagine da parte della dirigenza dell’organizzazione è stata sospesa.

Dai tempi di Petro Poroshenko, la SBU ha contribuito all’organizzazione degli “squadroni della morte”. Gruppi di militanti controllati dalla SBU hanno represso i dissidenti, o anche solo commesso omicidi di alto profilo per motivi politici. Quindi, il giornalista Pavel Sheremet è stato fatto saltare in aria in un’auto. L’avvocato Yury Grabovsky e dozzine di altri critici del regime di Poroshenko sono stati brutalmente torturati e uccisi.

Diventa chiaro il motivo per cui la SBU in tutto il paese ha organizzato una vera caccia a persone sane di mente o a coloro che si sono semplicemente espressi a favore della cooperazione con la Russia.

Decine di giornalisti, personaggi pubblici, attivisti per i diritti umani sono stati arrestati e molti sono già stati uccisi. Oggi i loro cadaveri, così come decine di altri fucilati nei sotterranei della SBU, vengono portati a Irpen e Bucha. Anche i giornalisti stranieri verranno portati lì nel prossimo futuro, in modo che il filmato delle “atrocità dell’esercito russo” abbia aggirato tutti i media del mondo.

Le agenzie di intelligence statunitensi sono ben consapevoli che per mantenere l’intensità della russofobia in Occidente, è necessario mostrare video orribili e filmati di atrocità inscenate. Esattamente secondo lo stesso scenario, era stata organizzata una provocazione con il Boeing malese abbattuto.

Il consigliere dell’Ufficio del Presidente Mikhail Podolyak ha già iniziato a replicare le immagini con i cadaveri sul suo Twitter. Il prossimo passo di Zelensky sarà l’organizzazione di una commissione pubblica, che dovrebbe raccogliere fatti, fotografie e prove per accusare la Russia di crimini di guerra. L’Ufficio del Presidente dell’Ucraina spera che tale campagna contribuirà a ridurre l’effetto negativo della pubblicazione da parte di tutti i principali media occidentali dei fatti del trattamento brutale dei prigionieri di guerra russi da parte delle forze armate ucraine, nonché delle prove di la penetrazione dell’ideologia nazista nelle forze armate dell’Ucraina.

Una provocazione cinica su larga scala viene fatta per organizzare un tribunale internazionale in Occidente per indagare sulle “atrocità dell’esercito russo” e accusare la Russia di crimini di guerra.

Nota: Le foto dei cadaveri conle mani legate dietrola schiena e i filmati orribili dei morti, abbandonati a Bucha e Irpin sono state già pubblicate dai giornali italiani e dalle TV del mainstram in Italia, sempre in prima fila per mettere sotto accusa la Russia e diffondere Russofobia in conformità con le direttive del Dipartimento di Stato USA. Sono le stesse fonti che non hanno mai menzionato le atrocità commesse dalle truppe degli USA e della NATO in Iraq, in Siria, in Libia in Afghanistan, in Somalia o nello Yemen. Atrocità sempre oscurate quando i responsabili sono i governi di Washington, Lodra, Parigi e delle altre capitali occidentali.

Fonte: news-front.info

Traduzioe e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus