La Russia sventa una serie di attacchi terroristici a Mosca e nel Caucaso


Il Servizio di sicurezza federale della Federazione Russa ha riferito giovedì di aver scoperto e sventato una serie di attentati pianificati dal gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) che erano stati organizzati nelle scorse settimane a Mosca, nella città meridionale di Astrakha e nella regione russa della Cabardino-Balcaria, nel Caucaso settentrionale.

La nota indica che, durante le operazioni per contrastare tali atti di violenza, sono stati uccisi “sei” membri di Daesh e “altri due” sono stati arrestati fra cui il capo delle cellula terrorista.

” Uno degli elementi terroristi stava cercando di far esplodere un ordigno esplosivo improvvisato in un luogo affollato di Mosca quando è stato arrestato dalle forze russe “, afferma il testo dell’FSB.
Giovedì scorso l’FSB aveva tempestivamente identificato una cellula Daesh che stava per compiere attentati a Mosca e in alcune città meridionali del Paese eurasiatico.
“Seguendo le istruzioni dei leader della struttura terroristica, due cittadini russi hanno pianificato un attacco simultaneo ai residenti di Mosca e della regione di Astrakhan con l’uso di armi da fuoco e coltelli in luoghi affollati”, ha affermato il servizio di sicurezza russo dell’FSB in una nota.

Servizio di Sicurezza Russo (FSB)


Il servizio di sicurezza ha affermato che uno degli aggressori ad Astrakhan ha opposto “resistenza armata” ed è stato “neutralizzato con il fuoco di risposta”, mentre il secondo attentatore è stato arrestato nella capitale russa. Ha aggiunto che gli agenti di sicurezza sono rimasti illesi.
Durante l’ispezione delle residenze degli aggressori, l’FSB ha affermato di aver trovato “armi da fuoco e munizioni automatiche, una granata F-1 e letteratura estremista religiosa”.
Negli ultimi anni, gli agenti di sicurezza russi sono riusciti ad arrestare decine di membri e sostenitori del Daesh (ISIS), alcuni dei quali avevano legami diretti con elementi terroristici in Iraq o in Siria, che avevano ordinato loro di compiere attacchi sul suolo russo.

Fonti: Moscow Times Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

10 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 17:37h, 05 Luglio Rispondi

    credo che adesso il guerrigliero filogiudeoccidentale arrestato sarà interrogato. Alla klarmaniera, col dialogo e senza violenza. Credo si pentirà e collaborerà spontaneamente dicendo tutto quello che sa, da quando è nato. In Russia il sistema è diverso, altro che leggi Segre e decreti Zan

  • atlas
    Inserito alle 17:50h, 05 Luglio Rispondi

    quì invece, solo P1 e P2. “Cossiga mi disse che Moro lo avevano ucciso loro” https://www.youtube.com/watch?v=3O-OmvxfA8k Licio Gelli era persona dell’OS, non certo un’omofilo, degli usa. Agiva con i fascisti e con la guerriglia filoamericana antifascista allo stesso tempo. Seviziava i prigionieri catturati dagli uni e dagli altri in modo tale che alcuni preferirono soffocarsi da soli con lo straccio che gli legava la bocca

  • Enriquelosroques
    Inserito alle 18:03h, 05 Luglio Rispondi

    Ma guarda un po’. A Mosca! Mai che colpissero governanti occidentali/nato

  • ARMIN
    Inserito alle 19:08h, 05 Luglio Rispondi

    La Russia è un altro Pianeta. Non c’è confronto con i padroni del vapore e i loro lacché, che sono PERDENTI,
    con QI non elevato.
    Franklin ROOSEVELT già dagli anni 1940 si era illuso di diventare l’imperatore del Mondo………………
    Stalin gli diede corda ………………………………………SOLO CHE DOPO PARECCHIO CHE FECE MENAR IL CAN PER L’AIA NON GLI RICONOBBE IL TITOLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Il povero geniale Roosevelt morì precocemente……………………………………………………………..
    Poi seguirono altri candidati al titolo ……………………………l’ultimo è stato David Rockefeller, morto anche lui senza vedere realizzati i propri sogni. Ho saputo dei suoi fan, che erano gasati, ma col tempo tutte le guerre erano perse e non si intravedeva la vittoria.
    Auguri.

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 19:33h, 05 Luglio Rispondi

    Da quando gli usa hanno cominciato a spostare i loro mercenari daesh, anni fa, si parla della destabilizzazione dell’area caucasica per indebolire Mosca e destabilizzarla con il terrorismo.
    I mercenari isis sono stati “esporati” dagli usa anche in Afghanistan, tempo fa, ma sono stati sconfitti dai taliban, mentre in Libia si erano radicati a Derna, grazie anche ai rifornimenti e trasporti turchi (sembra un operazione nato …), ma poi sono stati sconfitti dagli uomini di Haftar.
    Credo che la Santa Russia non si lascerà destabilizzare e difenderà il Caucaso, ben sapendo, però, che sono in pericolo anche i paesi dell’ex Asia centrale sovietica …

    Cari saluti

    • rossi
      Inserito alle 14:51h, 06 Luglio Rispondi

      esatto, bisogna sottolineare che i terroristi ISIS (Daesh, in arabo) non sono religiosi, sono mercenari che per il vile denaro combattono per i talassocratici, i soldati di Dio combattono i talassocratici, e se alcuni di loro non credono nel progressivismo, tanto meglio per loro, saranno completamente immuni al postumanesimo. Dio è grande, A MORTE satana!!!!! W la Russia, W l’eurasia, W i combattenti di Dio.

      • atlas
        Inserito alle 15:30h, 06 Luglio Rispondi

        e abbasso le ‘leggi’ inique, come quelle della Segre e Zan. Abbasso la democrazia abbasso il PD

  • Capitano AQUILANTE
    Inserito alle 09:04h, 06 Luglio Rispondi

    Non dovevano ucciderli ma pren derli vivi e scuogliarli sulla piazza rossa a monito per gli altri, dopo avergli fatto dire chi li a mandati e aver spianato i villaggi da dove vengono altrimenti non finirà mai.

    • atlas
      Inserito alle 02:49h, 07 Luglio Rispondi

      @redazione, basta con questa persona

  • Giorgio
    Inserito alle 13:02h, 06 Luglio Rispondi

    Sono d’accordo ……. esecuzioni in piazza per i mercenari us-nato-cia ….. e i loro mandanti …… se si riuscisse a mettergli le mani addosso …..

Inserisci un Commento