La Russia sottolinea che l’Occidente è complice dei crimini dell’esercito ucraino contro i civili fornendogli missili a lungo raggio e sistemi missilistici.

” Fornire razzi a lungo raggio e lanciarazzi al regime di Kiev rende i nostri ex partner occidentali complici dei crimini neonazisti ucraini contro i civili “, ha affermato domenica il vice rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite (ONU), Dmitri Poliansky.

Il diplomatico russo ha definito disgustoso che la fornitura di armi sia diventata un affare redditizio per gli Stati Uniti e il Regno Unito. Allora dove sono questi famigerati valori occidentali? ”, ha chiesto.

Di recente, e nonostante gli avvertimenti della Russia, il Dipartimento della Difesa statunitense (il Pentagono) ha dato il via libera all’invio in Ucraina di un pacchetto di armi del valore di 600 milioni di dollari .

Secondo i media statunitensi, il nuovo pacchetto includerà munizioni per il sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS), sistemi anti-drone e radar anti-artiglieria, tra le altre apparecchiature militari.
Martedì, l’Ucraina ha nuovamente chiesto agli Stati Uniti di far sì che i pacchetti di aiuti militari previsti per il 2023 includano missili a lungo raggio, come i sistemi missilistici tattici dell’esercito (ATACMS), che possono essere lanciati da sistemi missilistici, l’HIMARS o i lanciarazzi multipli M270 MLRS.

Giovedì l’ambasciatore russo a Washington Anatoli Antonov ha messo in guardia il governo degli Stati Uniti dal coinvolgimento diretto nel conflitto con la Russia, con il pretesto del sostegno militare all’Ucraina.

Forze USA Ucraina

Ha specificato che se l’Ucraina riceve missili a lungo raggio o invade il territorio russo, questo sarà interpretato come uno scontro militare degli Stati Uniti con la Russia.

Da parte sua, la portavoce del ministero degli Esteri russo, María Zakárova, ha chiarito che, a fronte di un possibile invio dell’ATACMS a Kiev, “la Russia si riserva il diritto di difendere il proprio territorio con tutti i mezzi a sua disposizione. “Se gli Usa invieranno missili in Ucraina saranno parte del conflitto”.
Data questa situazione, la rete statunitense NBC News , citando venerdì due militari del Paese nordamericano, ha riferito che i comandanti militari del Pentagono si sono opposti all’idea di fornire missili a lungo raggio, noti come ATACMS, a Kiev, sostenendo che questo potrebbe provocare una risposta pericolosa da parte della Russia.

Fonte: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM