La Russia rovescia i fagioli: “L’Europa è dominata dagli Stati Uniti che la vogliono morta e il suo crollo è vicino”


dello sceicco Dieng

L’Europa è la grande perdente in questa guerra tra Russia e Ucraina? In ogni caso, se in Europa ci rifiutiamo di avvalorare questa ipotesi, in Russia la questione non si pone. Per Mosca, in questo conflitto tra i due vicini orientali, il più grande sconfitto è il vecchio continente.

Questa analisi è stata fatta un anno fa da Serguei Lavrov, l’attuale ministro degli Esteri russo. Un anno dopo, è stato appena convalidata da Nikolaï Patrouchev, segretario russo al Consiglio di sicurezza in un’intervista concessa alla Rossiyskaya Gazeta e rilanciata dall’agenzia di stampa TASS .

In effetti, parlando del futuro dell’Europa, Nikolai Patrushev non usa mezzi termini e dice le cose in termini crudi. “ Il crollo dell’Unione Europea non è lontano. Gli europei non tollereranno la sovrastruttura sovranazionale che non solo stenta a giustificarsi, ma spinge il Vecchio Continente verso una guerra aperta contro il nostro Paese. Gli Stati Uniti sono pronti a combattere la Russia non solo fino all’ultimo ucraino, ma anche fino all’ultimo europeo “, ha affermato.

Per lo stratega russo, sono gli americani che vorrebbero questo crollo dell’Europa. E per questo, Nikolai Patrushev non esita a rivolgersi alla storia. Così, secondo il segretario russo al Consiglio di sicurezza, durante la guerra fredda, gli Stati Uniti erano pronti a trasformare l’Europa in un deserto radioattivo di fronte al minimo pericolo proveniente dalla Russia. E per lui gli americani perseguono ancora lo stesso obiettivo. ” È molto improbabile che ci saranno cambiamenti nel software americano “, si lamenta.

Ma, allora, perché gli americani dovrebbero avere interesse a vedere l’Europa crollare come un castello di carte? A questa domanda, Nikolai Patrushev fornisce risposte. Per lo stratega russo, gli americani mirano a “ eliminare un concorrente economico (l’Europa) e non lasciarlo prosperare a scapito della cooperazione con la Russia. »

“ Gli americani hanno fatto di tutto per far sì che il Vecchio Continente fosse privato del suo status di potenza economica. Inoltre, è in gran parte per questo motivo che gli Stati Uniti si soffermano continuamente sulle sanzioni anti-russe “, afferma. Nikolai Patrushev non ha mancato di sottolineare un altro fattore che indebolisce l’Europa: l’immigrazione.

A questo proposito la posizione dello stratega russo è chiara. Per lui l’Europa sta affrontando un’impasse migratoria segnata dall’arrivo di popolazioni straniere che non solo non vogliono integrarsi ma “si creano i propri costumi, costringendo le autorità e le popolazioni locali ad accettare le loro leggi (le leggi degli stranieri) .

Sulle intenzioni americane nei confronti dell’Europa, il segretario russo al Consiglio di sicurezza fa gravi rivelazioni. “Negli ultimi anni, gli sponsor degli attacchi terroristici su larga scala a Londra, Bruxelles e Parigi sono stati cittadini europei provenienti dalle enclavi nazionali (periferie) che già esistevano in Europa. Se ricordiamo il fatto che lo Stato Islamico e altre organizzazioni terroristiche sono state create, a suo tempo, dagli Stati Uniti e che i terroristi in Siria e Iraq sono stati addestrati dalla CIA, allora è possibile che queste stesse persone siano dietro i preparativi per gli attentati terroristici in Europa.
Il loro obiettivo è destabilizzare la situazione nel continente perché agli Stati Uniti non importa molto del loro futuro (il futuro dell’Europa)”, spiega.

Patrushev

Nell’intervista concessa ai media russi, Nikolai Patrushev avverte che la Russia non capitolerà. “ Gli Stati Uniti dominano l’Europa, ignorando che il ruolo principale nel continente appartiene storicamente alla Russia. Nel XIX secolo era l’impero russo. Nel 20° secolo, l’Unione Sovietica e così sarà nel 21° secolo ”, avverte il vicino a Putin.

fonte: https://lecourrier-du-soir.com/la-russie-crache-le-morceau-leurope-est-dominee-par-les-usa-qui-veulent-sa-mort-et-son-effondrement-est-proche-3/

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus