La Russia respinge le controffensive e uccide 250 soldati ucraini

La Difesa russa conferma di aver respinto tutti i tentativi di controffensiva ucraini e di aver eliminato circa 250 soldati ucraini.

Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashénkov, ha riferito martedì che l’Ucraina ha attaccato le posizioni russe con le forze di un battaglione tattico diviso in due gruppi in prossimità delle città di Ischenka e Bruskinske, nella provincia di Kherson, aggiungendo che “tutti gli attacchi sono stati respinti”.

“A seguito del fuoco delle truppe russe, 130 soldati ucraini, tre carri armati, nove mezzi corazzati per il trasporto di personale e 11 camion sono stati annientati”, ha affermato a questo proposito.

Nell’ambito del suo rapporto sull’andamento dell’operazione russa in territorio ucraino nelle ultime 24 ore, il portavoce russo ha affermato che, in un altro attacco, l’artiglieria russa ha inflitto una sconfitta alle unità ucraine nella città di Kuzemovka, a Lugansk , a seguito della quale l’esercito ucraino ha perso 30 soldati, un carro armato, tre veicoli blindati e due camion.

Inoltre, come confermato da Konashénkov, circa 120 soldati ucraini furono liquidati e altri tre carri armati, tre veicoli corazzati e quattro veicoli furono distrutti nel corso di un altro attacco nella regione di Limán nel Donbas.
Inoltre, le forze russe hanno distrutto due depositi di armi e munizioni ucraine prodotte da diversi paesi a Donetsk e nella regione di Nikolayev.

In totale, dal 24 febbraio, data di inizio dell’operazione militare russa, 326 aerei, oltre a 162 elicotteri ucraini, 2.339 veicoli aerei senza pilota, 383 sistemi missilistici antiaerei, 6.046 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 874 sistemi furono distrutti anche più lanciarazzi, 3.525 artiglieria da campo e mortai.

Tuttavia, le autorità russe hanno più volte sottolineato che non vi è alcuna minaccia per la popolazione civile , poiché il loro obiettivo è “smilitarizzare” e “denazificare” l’Ucraina, nonché impedire che l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), guidata dagli Stati Uniti, trasformasse il Paese slavo in una base antirussa.

Fonte: HispanTV

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • Benedetto le donne
    Inserito alle 09:45h, 26 Ottobre Rispondi

    Forza paras e aviazione more majorum

Inserisci un Commento