La Russia respinge le accuse degli Stati Uniti di promuovere il Terrorismo


Senti da chi viene la predica, proprio dai maggiori sostentori dei gruppi terroristi dalla Siria, all’Iraq, al Venezuela.


Il Comitato di Studio Repubblicano al Congresso di Washington aveva pubblicato il mercoledì la sua visione della strategia di sicurezza nazionale per gli Stati Uniti che prevede di designare la Russia come un paese “patrocinatore del terrorismo”.
Il Comitato Repubblicano nel suo documento consiglia di sanzionare i progetti relativi al petrolio ed al gas della Russia così come qualsiasi società coinvolta in questi progetti, sia quelli che acquistano il debito del paese, sia i capi della “propaganda russa” e di richiedere alla società di Telecomunicazioni Finanziarie Interbancarie mondiali (SWIFT) di espellere la Russia dal sistema.
Quella di “patrocinatore del terrorismo” sarebbe una accusa da ridere, visto che proviene dal maggiore sostenitore del terrorismo di varia estrazione finalizzato alla destabilizzazione dei paesi non conformi alle direttive degli USA, tuttavia la portavoce della Cancelleria Russa, Maria Zakarowa, si è presa il disturbo di rispondere a tale accusa.
La Zakarowa ha qualificato il giovedì tali accuse come un “insulto grottesco” e ha ricordato che tale politica con Mosca non presuppone una novità e piuttosto cerca di attaccare in modo sempre più forte il settore energetico e finanziario della Russia, così come si cerca di estendere le sanzioni personali.
“Da molto tempo siamo abituati alle dichiarazioni di questo tipo e i rappresentanti della classe politica statunitense che, a mio modo di vedere, cercano di accrescere la loro notorietà utilizzando la russofobia “, ha indicato la funzionaria russa.

In un commento rispetto a tali accuse, la vicepresidente della Duma di Stato (Parlamento), Irina Varovaya, ha ricordato che il suo paese ha sempre combattuto il terrorismo ed ha attuato in difesa della pace e dela sicurezza.
L’alta funzionaria russa inoltre ha restituito il colpo ed ha accusato gli USA di aver sempre fatto finta di non vedere le proposte russe di “creare una grande coalizione antiterrorista”.

Istruttori USA in campi di addestramento per terroristi


Nota: Queste le reazioni ufficiali, tuttavia altri osservatori ed esponenti russi hanno commentato in proposito che la Russia dispone di abbondanti prove circa le complicità degli Stati Uniti con i gruppi terorristi jihadisti che hanno operato in Siria e in Iraq e, al momento opportuno, provvederà a renderli pubblici.
Senza parlare del sostegno che gli USA forniscono alle bande paramilitari che dalla Colombia, via terra o via mare, cercano di infiltrarsi nel territorio del Venezuela per azioni di sabotaggio e di terrorismo, inclusi alcuni cittadini statunitensi pescati e arrestati con le mani nel sacco mentre erano entrati in Venezuela con una banda armata.
In aggiunta qualche altro commentatore si è chiesto come mai gli USA addestrano i terroristi nelle loro basi militari in Siria ad Al Tanf e in Giordania per poi infiltrarli nelle zone controllate dall’Esercito siriano e per quale motivo Washington ha tollerato che nel Kosovo, a breve distanza dalla loro grande base miltare di Camp Steel, operino gruppi di militanti takfiri che vengono addestrati ed inviati sui vari fronti di guerra in Medio oriente o in Asia ocidentale.
Forse un difetto di memoria o di conoscenza affligge i membri del Comitato repubblicano che accusa la Russia di “patrocinare il terrorismo”.

Fonti: AL Mayadeen Telesur

Traduzione e nota: Luciano Lago

6 Commenti

  • antonio
    12 Giugno 2020

    il terrerismo l’ ha inventato, armato e finanziato la NATO

  • Eugenio Orso
    13 Giugno 2020

    Sappiamo tutti molto bene -meno la feccia sinistroide ebrea finanziaria da salotto che lecca il culo al “mercato”, sardine piddioti grilloidi bastardi e simili! -che sono i cani rabbiosi usa a fomentare il terrorismo e la destabilizzazione!
    Viva la Santa Russia ultima speranza dell’Europa e del mondo!
    Abbandonate le fetecchie del sistema, come la sega i fardelli d’italia e forca italia del pedofilo vigliacco berlusconi, con il culo liberare, e il leccaculo degli ebrei il twittante facebook (o faccia di merda) salvini!
    Ci vuole un fronte di popolo armato, un blocco popolare per lo Stato Etico e Sovrano, che appoggi senza riserve la Potenza del Bene Russa e che faccia piazza pulita, all’inteno, della fecciaglia umanoide serva della troika, dei ratti giudei e dei criminali terroristi nato!
    Ci sarà il crollo del letamaio usa, capofila armato del male?
    Se sì, non dovremo perdere l’occasione buona, perché anche nato, unione europoide usuraia e l’eurolager collasseranno!
    Pensate che bello, procedere casa per casa – porta, alcio e granata – per liberare il paese!
    Potremmo anche incendiare le sinagoghe e le moschee salafite, sul nostro territorio!

    Cari saluti

    • Teoclimeno
      13 Giugno 2020

      Egregio Signor EUGENIO ORSO, i suoi aggettivi per descrivere la classe politica italiana sono davvero insuperabili. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • Teoclimeno
    13 Giugno 2020

    È una lunga tradizione quella americana di incolpare gli altri per i disastri che combinano loro. Avvenne anche nel 1918 con la Spagnola, che in realtà diffusero loro vaccinando i soldati che andavano al fronte. Una Pandemia che in tutto il mondo causò la morte di 50 milioni di persone. Infatti: “Più soldati furono uccisi dai colpi di vaccino che dai colpi di pistole nemiche”.

  • Aureliano71
    14 Giugno 2020

    Maria Zakarowa sposami!

  • eusebio
    14 Giugno 2020

    Se su google si cerca “brzezinski bin laden” appare subito una foto dei due personaggi in Afghanistan nel 1981 in cui l’americano insegna letteralmente a sparare al saudita con una mitragliatrice leggera, ecco chi ha letteralmente inventato il terrorismo islamico e lo usa per i suoi interessi.
    Del resto questo documento è chiaramente ispirato dall’AIPAC la quale controlla il congresso USA, i sionisti ormai sono disperati, sul piano militare la loro situazione è catastrofica, i loro sudditi occidentali ormai sul piano economico sono surclassati dalla Cina la quale sostiene gagliardamente anche le economie di Russia, Iran e Venezuela, e cercano di fare qualche danno con patetiche sanzioni.
    Lo SWIFT con la dedollarizzazione ha sempre meno importanza, Russia e Cina hanno già circuiti di pagamento telematici alternativi, inoltre la Russia vende sempre più gas e petrolio alla Cina, e pure la Germania ha ormai da un lato l’industria sempre più integrata in quella cinese e dipendente dal gas russo, e questo spiega la ritirata militare USA dal paese, sempre più insofferente verso gli yankee.
    Ormai i sionisti devono capire che nel mondo non contano un tubo.

Inserisci un Commento

*

code