La Russia puntualizza a Bolton: ” l’Iran è l’alleato della Russia, inaccettabile il paragonarlo ai terroristi”

Patrushev non ha incontrato gli americani e gli israeliani per “svendere” l’Iran ma per mettere in guardia contro azioni inconsulte.
di Andrei Martyanov

Nel contesto delle valutazioni dei nostri partner in relazione a un importante stato regionale, come l’Iran, vorrei precisare a questo proposito: l’ Iran era e rimane il nostro alleato e partner, con il quale sviluppiamo costantemente le nostre relazioni in forma bi-laterale e multilaterali . In questo caso, qualsiasi tentativo di presentare Teheran come la principale minaccia alla stabilità regionale ed equipararlo all’ISIS e ad altri gruppi terroristici è cosa inaccettabile “.

Nikolai Patrushev, il n. 2 in Russia

Questo è quanto affermato dal segretario del Consiglio di sicurezza russo (in realtà, il secondo uomo più influente in Russia dopo Putin), la dichiarazione di Nikolai Patrushev è avvenuta oggi a Gerusalemme, nel corso dell’incontro con Netanyahu e Bolton. Ricorda quello che ho scritto più di due anni fa :

“Se per scontentare una versione altamente improbabile, ma ancora possibile, che tutta questa situazione è un teatro politico per coprire qualcosa di più sostanziale e logico che va ad accadere dietro il palco, quello di un’alleanza militare molto seria tra Russia e Iran, questa potrebbe iniziare a emergere molto presto. In questa fase, sembra essere un passo molto logico e ragionevole”.

La Russia e l’Iran (attraverso l’Azerbaijan e il Mar Caspio) sono strettamente collegati sia dalla geografia come anche adesso dagli obiettivi di sicurezza comune. La Russia non permetterà alcun tipo di ostilità, e tanto meno cambi di regime nel suo ventre caspico. L’Iran lo sa e deve fare le sue mosse in campo economico per accogliere gli sforzi della Russia.

L’Iran potrebbe iniziare con l’acquisto dei Sukhoi Super Jets 100 e firmare il contratto per le consegne di jet passeggeri MC-21 dopo che le loro prove saranno terminate entro il 2019. Questo sarà un ottimo passo, mentre la Russia farà in modo che le forze armate iraniane siano armate correttamente e con sistemi efficienti.

Immagino che Patrushev sia stato più che esplicito parlando oggi in Israele. È ancora un’altra “vittoria” per l’amministrazione Trump e quelle “vittorie” e “vittorie” che continuano ad accumularsi.
Sembra che il percorso dell’Iran verso la SCO (l’associazione di Shangai) sia praticamente predeterminato ora. L’Iran aveva già esperienza di ospitare il VKS della Russia [brevemente durante alcune delle sue missioni siriane] ed è noto che – dove appaiono “piccoli verdi” o “piccoli S-400 verdi ” o “piccoli SU-35 verdi “, le guerre tendono a rallentare o non iniziare affatto.


È interessante sapere cosa ne pensano gli iraniani. Immagino, Putin avrà alcune cose da dire al DJT ad Osaka questa settimana, e no, non intendo assicurazioni che la Russia non abbia interferito con Israele … scusami , con le elezioni americane. Ragazzi, questi eventi stanno prendendo il ritmo accelerato. Tutto cambia in modo stupefacente.

P.S. Mi sbagliavo, Gerusalemme non era una semplice nota in calce, ma nemmeno quello che l’Impero sperava. Al contrario.

Traduzione: Sergei Leonov

Inserisci un Commento

*

code