"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La Russia preoccupata per la comparsa dell’ISIS in Afghanistan

Le autorità russe  si sono  dimostrate  preoccupate  per il trasferimento di terroristi dell’ISIS in Afghanistan trasportati a bordo di elicotteri non identificati. L’inviato speciale di Mosca in Afghanistan ha dichiarato che  “la Russia vede con preoccupazione  questi episodi ove risulta che i terroristi sono stati anche riforniti di equipaggiamenti militari  e gli USA devono rispondere di questa operazione che  presenta il rischio di allargare l’espansione del terrorismo”.

Zamir Kabulov ha aggiunto che i  parlamentari afgani sono coscienti che  gli elicotteri non identificati  appartengono alle forze USA e la Russia  si preoccupa di questa situazione.

Inoltre il rappresentante russo ha aggiunto: “di recente ci risulta che i militari statunitensi che avevano lanciato incursioni militari contro i talibani nella provincua di Nangarhar, hanno salvato i membri dell’ISIS da un assedio ad opera dei talibani.

Rappresentante russo in Afghanistan

La portavoce del Ministero degli Esteri russo, aveva in precedenza dichiarato che elicotteri ed aerei non identificati nel nord e nell’est dell’Afghanistan stanno fornendo appoggio ai componenti dell’ISIS con equipaggiamenti militari.

Radmanesh, portavoce aggiunto del Ministero della Difesa afgano, ha detto che le informazini dei media afgani circa gli elicotteri non identificati che appoggiano l’ISIS sono lontane dalla realtà che dimostri le prove che avrebbero riguardo tali affermazioni.

Nota: La domanda circola negli ambienti degli specialisti militari: chi sta utilizzando l’ISIS per allargare l’insurrezione islamista di marca wahabita/salafita nelle aree dell’Asia Centrale? Chi ha interesse a destabilizzare ulteriormnente paesi che si trovano già da anni in conflitto interno con forze insurrezionali?

La risposta potrebbe venire a seguito dei recenti attacchi terroristici avvenuti all’interno dell’Iran, a Teheran, contro il Parlamento ed il mausoleo dedicato al fondatore della Repubblica Islamica, l’iman Khomeyni. In quel caso gli attacchi erano seguiti subito dopo la dichiarazione di guerra lanciata dalla Monarchia Saudita contro l’Iran. Risulta quindi facile dedurre che l’ISIS è il “brand” utilizzato da Arabia Saudita (e dalla CIA )per i tentativi di destabilizzazione nei paesi ritenuti non conformi ai dettami degli interessi di USA ed Arabia Saudita. Sarà nel prossimo futuro che si avrà conferma di queste illazioni, con lo sviluppo degli avvenimenti che di sicuro non mancheranno di gettare luce sulle strategie delle centrali dominanti.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Giorgio 5 mesi fa

    Se il ministero degli esteri russo lo chiedesse a me saprei indicarli i responsabili del fatto che sono la tribù di Shavante, in particolare al gruppo Akué.
    Ma fatemi il piacere!!!!
    Come ho già scritto in varie occasioni i satelliti spia sono ad esclusivo appannaggio di Hollywood.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabio 5 mesi fa

    Una volta, comE prima della rivoluzione francese, c’erano elementi umani che appartenevano alla classe dominante e che vollero essere contro la propria stessa casta per distruggerla cominciando a diruparla. Poi vennero sopraffatti dal corso della rivoluzione. Possibile che non ce ne siano anche ora? E’ ben vero che le cose si vedevano: l’illuminismo nelle sue forme molteplici. Ora cosa si vede? Bisogna guardare bene, perché anche solo per un odio familiare qualcuno appare, che contraddice i suoi stessi consanguinei e si mette a foraggiare i loro nemici giurati. E’ qui che si crea la frattura, il solco della voragine che si allarga. Qualcosa ci deve pur essere e va studiato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabio 5 mesi fa

      scrivo questo perché tutto ciò che si legge in queste notizie è sempre la stessa cosa: il gioco globale di gente che impone o cerca di imporre il proprio interesse e domina popoli e nazioni. Con i soliti intellettuali al suo servizio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabio 5 mesi fa

    Sogno un giovane figlio di ricchi e caporioni, magari che ora sta facendo la carriera militare da qualche parte in Europa, uno figlio di ricconi, con aderenze ove vuole. Uno che si gratta annoiato durante le riunioni segrete cui lo spediscono papà e mammà, e che per qualche sua interiore aspirazione se ne fotte del potere dei vecchi che lo circondano e li odia. Uno che si sia annoiato dei soldi e della miseria della stessa minestra dei ricconi. Uno che va a leggersi le cose antiche e le antiche repubbliche o regni e vede che la miseria di ideali del soldo è una miseria mentale e psicologica. Uno che sa la storia e non ha paura di niente. Uno che sta crescendo e un domani s’impadronirà delle leve di un esercito nazionale europeo e apparirà all’improvviso sprezzante delle idee oggi imperanti. Uno che si sta facendo da solo e con le sue idee e apparirà fulmineo e improvviso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 5 mesi fa

      Scusi, Fabio, lei quanti anni ha?
      E quelli che hanno cliccato “mi piace”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Fabio 5 mesi fa

        sono nato negli anni 50, quando a scuola i maestri ti rifilavano manrovesci e scappellotti o pizzicotti atroci. Quando i comunisti erano sovieticizzati ma già cominciavano ad essere ipocriti, cioè a vivere negli agi ed a fare i borghesi in pieno pur predicando l’opposto, e i democristiani facevano i bigotti e cominciavano a rubacchiare e poi a restringersi mentre si abbuffavano al trogolo per fare posto ai socialisti e ai comunisti e poi anche ai missini. E così tutti a Roma mangiavano e il padrone che stava a cassetta erano gli USA. De Gasperi e Togliatti fingevano di azzuffarsi ma stavano al gioco e intanto il paese cresceva con il Boom economico. Come poi l’Italia minacciava di rendersi indipendente, ecco che scoppiavano attentati e siluramenti agli alti livelli: vedi Mattei e il petrolio, vedi Gronchi, Leone e altri. Scrittori o artisti che non stavano al gioco erano isolati e costretti a gestire una trattoria per campare , come Giovannino Guareschi, eccetera. Poi venne il ’68 francese e l’Italia lo copiò, e allora i comunisti salirono a cassetta e lo pilotarono facendolo proprio. Ma i meccanismi storici non cambiano perché stanno molto molto sotto i protagonisti esteriori, e questo è una legge che nessuno è mai riuscito a denudare, un meccanismo tipo la legge occulta del vivere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 5 mesi fa

          La ringrazio, Fabio, della risposta, le ho chiesto l’età perché leggendo le sue riflessioni mi sembrava che fosse un adolescente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Fabio 5 mesi fa

            In più, mi scusi, lei che scuole ha fatto? Ha studiato forse sempre a casa? Non c’è mai stato proprio almeno la nonna a darle una mano? ha magari studiato solo a scuola del partito del sol dell’avvenir? Scusi se glielo chiedo, ma mi riferivo anche ai suoi interventi pregressi.

            Mi piace Non mi piace
          2. Giorgio 5 mesi fa

            Fabio, sì ho sempre studiato solo a casa, ma è soggetto ad una cantonata quando si riferisce al sol dell’avvenir, niente di più lontano dalle mie convinzioni.
            Potrei sbagliarmi, anzi mi sbaglio senz’altro ma leggo nella sua risposta un po’ di risentimento, ma non si deve picare perché il mondo è dei bambini in quanto non nutrono pregiudizi, a differenza degli adulti.
            Ad esempio come gli adulti che cliccano “non mi piace” senza aver capito una beata minchia.

            Mi piace Non mi piace
    2. Walter 5 mesi fa

      Uno come dici tu, è assai se trova un posto da aiuto-bidello, anche se fosse figlio del papa e della Merkel sarebbe escluso dal “cerchio magico” e tolto dalle palle con qualche “premio di consolazione” (tipo: un giorno in Parlamento e vitalizio assicurato).
      Comunque, i contrasti interni al potere esistono e porteranno al suo sgretolamento. E’ per questo che l’apparato militare americano pur essendo enorme è altamente inefficiente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Fabio 5 mesi fa

        C’è chi si permette il lusso di sputare nel piatto dove mangia, spinto da una scontentezza esistenziale e invece che sdrogazzarsi studia e sta sano e trasforma la sua insofferenza in idea e poi in azione. Ce ne sono sempre stati. Se è capace di questo, può fare del bene. Non è gente tipo il Gattopardo e il suo degno nipote falso garibaldino. Il mondo è vario e le teste sono ciascuno un governo. Qui sta la variabile indipendente, inafferrabile e imprevedibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Fabio 5 mesi fa

        E io ti dico che ciò che scrivo è frutto della distillazione da pensieri ben più complessi esposti per chi non li capirebbe, ed allora bisogna essere semplici semplici. Estrarre l’adolescente da sé stesso vecchio è opera di profonda ALCHIMIA, poiché occorre che il puer nasca dall’Uovo di Elena, dopo aver cotto il composto a Bagnomaria secondo Natura. Oppure, ermeticamente parlando, il Mercurio Me+ si forma nella Luna evincendosi dal Saturno e, impastato di Sole e di Luna, avvia la sua fissazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Max Tuanton 5 mesi fa

    Potessi io veterei sempre mi piace per lei Giorgio felliniano allora stato puro massonico talvolta vanaglorioso e banale ma sempre originale,quando LA leggo penso sempre al Sito academia della liberta’ ,tutti fraternamente insieme che spettacolo ,col bisi che si autocompiace

    Rispondi Mi piace Non mi piace