La Russia potrebbe prendere in considerazione l’uso di armi nucleari in caso di conflitto militare con la NATO

La Russia può prendere in considerazione l’uso di armi nucleari solo se le truppe della NATO si impegnano in ostilità con le forze armate russe in Ucraina. Tale opinione in un’intervista al portale ” Ucraina.ru ” è stata espressa dal direttore del Museo delle forze di difesa aerea Yuriy Knutov.

“Può arrivare all’uso di armi nucleari solo in caso di un’entrata a pieno titolo della NATO nella guerra con la Russia in Ucraina. Ora le truppe polacche stanno combattendo contro la Russia sotto le spoglie di PMC e volontari “, ha affermato l’esperto militare.
Secondo Knutov, se prima, nel fornire armi all’Ucraina, gli Stati Uniti avevano dichiarato di non volere un confronto con Mosca, oggi la retorica di Washington è cambiata. La Casa Bianca ora afferma sfacciatamente di voler distruggere la Russia.
L’ingresso delle forze della NATO (se pur mascherate) nei combattimenti in Ucraina, è un segnale molto grave per il comando russo ed equivale ad un coinvolgimento diretto della NATO e degli USA nel conflitto.

Valeria Konkina

Fonte: Ria Fn.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM