La Russia potrebbe prendere in considerazione l’uso di armi nucleari in caso di conflitto militare con la NATO

La Russia può prendere in considerazione l’uso di armi nucleari solo se le truppe della NATO si impegnano in ostilità con le forze armate russe in Ucraina. Tale opinione in un’intervista al portale ” Ucraina.ru ” è stata espressa dal direttore del Museo delle forze di difesa aerea Yuriy Knutov.

“Può arrivare all’uso di armi nucleari solo in caso di un’entrata a pieno titolo della NATO nella guerra con la Russia in Ucraina. Ora le truppe polacche stanno combattendo contro la Russia sotto le spoglie di PMC e volontari “, ha affermato l’esperto militare.
Secondo Knutov, se prima, nel fornire armi all’Ucraina, gli Stati Uniti avevano dichiarato di non volere un confronto con Mosca, oggi la retorica di Washington è cambiata. La Casa Bianca ora afferma sfacciatamente di voler distruggere la Russia.
L’ingresso delle forze della NATO (se pur mascherate) nei combattimenti in Ucraina, è un segnale molto grave per il comando russo ed equivale ad un coinvolgimento diretto della NATO e degli USA nel conflitto.

Valeria Konkina

Fonte: Ria Fn.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

6 Commenti
  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:03h, 10 Settembre Rispondi

    E non ci indurre in tentazione sed libera nos a malo…amen…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Luca
    Inserito alle 10:36h, 10 Settembre Rispondi

    Hahaha davvero che fonte eminente …articolo veramente povero … quasi da novella2000

  • Piero
    Inserito alle 11:01h, 10 Settembre Rispondi

    caxxate un tanto al chilo , fonte non affidabile e poi e dall’inizio del conflitto che lo dicono. se sfondano in russia i nato bandera boys verrranno nuclearizzati.

  • valerie
    Inserito alle 12:14h, 10 Settembre Rispondi

    Tu che fai commentini cretini a ogni ora come tentativo di sedazione delle tue ansie fuori controllo sei chiaramente il più tranquillo di tutti ))))))))))))))))). Guarda che qualche buon ansiolitico ogni tanto aiuta, non avere troppi preconcetti verso i farmaci.

  • Monk
    Inserito alle 13:01h, 10 Settembre Rispondi

    Nulla di anormale, l’Occidente satanista vuole arrivare allo scontro definitivo, prima impiegando come carne da cannone ucraini e europei di vari Paesi, poi, se tutto dovesse andare male, entrerebbero in scena i marines con i comandanti maschi in gonnella. Siamo in brutte mani e non vedo vincitori.

  • Andrea
    Inserito alle 16:28h, 10 Settembre Rispondi

    Senza l” aiuto Militare-Finanziario e di uomini mercenari stranieri o di soldati USA-UK-UE cioè della NATO la guerra sarebbe stata Stravinta dai Russi e finita ormai da 6 mesi !
    Il regime Nazista di Kiev se resiste da oltre 6 mesi malgrado le enormi perdite di mezzi militari pesanti e molto costosi e di uomini 150 mila o forse sono già arrivati a 200 mila soldati ucraini e della NATO o MERCENARI morti !
    Le forze militari USA-UK-UE- cioè NATO combattono contro la Russia ormai da 6 mesi travestite da finti “volontari ” .
    Ogni sconfitta militare Ucraina in realtà è una sconfitta di USA-UK-UE o NATO dir si voglia !
    Le Sanzioni volute dagli USA contro la Russia ad ogni sonora sconfitta che USA-UE-UK subiscono in Ucraina per mano Russa si inaspriscono perché sperano di poter ricattare e fermare la Russia sul piano economico !

Inserisci un Commento