LA RUSSIA ORA AFFERMA CHE STATI UNITI E NATO “PARTECIPANO DIRETTAMENTE” ALLA GUERRA IN UCRAINA

All’inizio di questa settimana la CNN ha riferito che l’amministrazione Biden sta considerando di aumentare “drammaticamente” l’addestramento delle forze ucraine. La proposta coinvolgerebbe consiglieri statunitensi che addestrano “gruppi molto più grandi di soldati ucraini in tattiche più sofisticate sul campo di battaglia” presso installazioni americane in Germania, e possibilmente in altre località in Europa. Ciò potrebbe coinvolgere fino a 2.500 soldati ucraini addestrati da consiglieri statunitensi al mese, che in un periodo di sei mesi ammonterebbero a 15.000 attraverso il programma statunitense proposto.

Questo rapporto e altri, che hanno anche dettagliato i programmi di addestramento militare in espansione per gli ucraini in Europa sotto la supervisione del Regno Unito e di altri eserciti membri della NATO, hanno suscitato una risposta venerdì dal Cremlino. Il ministro degli Esteri Sergey Lavrov ha affermato giovedì che gli Stati Uniti e la NATO stanno ora partecipando direttamente alla guerra in Ucraina .

“Non dovresti dire che gli Stati Uniti e la NATO non stanno prendendo parte a questa guerra. Vi state partecipando direttamente”, ha detto Lavrov in una conferenza stampa .

“E non solo fornendo armi, ma anche addestrando il personale. State addestrando i loro militari sul vostro territorio, nei territori di Gran Bretagna, Germania, Italia e altri paesi “, ha sottolineato.

Ha ribadito le precedenti dichiarazioni del Cremlino sottolineando che la guerra tra potenze nucleari è “inaccettabile”, ma sottolineando che il crescente coinvolgimento USA-NATO aumenta notevolmente questo rischio.

“Anche se qualcuno ha intenzione di avviarlo con mezzi convenzionali, il rischio di un’escalation in una guerra nucleare sarà enorme “, ha aggiunto Lavrov.

I commenti di Lavrov sono estremamente significativi dato che fino a questo punto Mosca ha criticato quello che ha definito un coinvolgimento americano “indiretto”. I funzionari russi hanno parlato della crescente natura di guerra per procura del conflitto. Ma ora sembra che il Cremlino veda che c’è stata un’escalation per dirigere il coinvolgimento della NATO .

Nel frattempo, il programma britannico in corso in più basi britanniche continua ad essere di grandi dimensioni. Il programma di fanteria del Regno Unito per le forze ucraine ha l’obiettivo dichiarato di addestrare almeno 10.000 truppe ucraine .

Resta il fatto che il Cremlino ha ripetutamente messo in guardia contro un coinvolgimento occidentale così approfondito, che ora sta chiaramente andando ben oltre le semplici spedizioni di armi. La Russia questa settimana si è ritirata dai negoziati sul trattato di riduzione delle armi nucleari New START con gli Stati Uniti, citando il suo crescente coinvolgimento nel sostenere Kiev come una delle ragioni principali per fermare la ripresa dei colloqui.
Originariamente pubblicato da ZeroHedge

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus