La Russia minaccia con il Sarmat “i vigliacchi” che hanno bloccato la strada a Lavrov

La Russia minaccia la NATO con missili balistici Sarmat dopo che tre paesi di quell’Alleanza hanno bloccato lo spazio aereo al ministro degli Esteri russo nel suo viaggio in Serbia.

Dmitry Rogozin, il direttore generale dell’agenzia spaziale russa Roscosmos, ha minacciato questo lunedì di lanciare missili balistici intercontinentali Sarmat, noti anche come Satan-2, contro Bulgaria, Romania e Montenegro, i paesi che hanno chiuso il loro spazio aereo all’aereomobile del ministro di Affari esteri della Russia, Sergey Lavrov, lo stesso giorno in cui questi si stava recando in Serbia per una visita ufficiale.

In questo contesto, Rogozin ha sottolineato che, sebbene i tre paesi siano stati in grado di bloccare il percorso di Lavrov, non saranno in grado di fermare missili da 208 tonnellate che viaggiano a una velocità di 15.880 miglia orarie.

«Sai cosa c’è di così buono nel Sarmat? È che questi non chiedono autorizzazione di volo ai codardi bulgari, rumeni e montenegrini vendicativi, che hanno tradito la nostra storia comune “, ha twittato il funzionario russo.

Il 20 aprile, il Ministero della Difesa russo ha annunciato il successo del test del missile balistico intercontinentale (ICBM) Sarmat da un cosmodromo nella regione di Arkhangelsk, nella Russia nordoccidentale. Secondo i funzionari russi è in grado di raggiungere tutte le coste statunitensi.

Lancio di un missile Sarmat da poligoo in Siberia

La Russia testerà missili intercontinentali in grado di distruggere il Texas, USA
Il missile russo ha una portata di 18.000 chilometri e una massa al decollo di 208 tonnellate, con un carico utile di circa 10 tonnellate. Sarmat è elencato tra i missili russi di prossima generazione che il presidente russo Vladimir Putin definisce “invincibili”.

Nota: I paesi della NATO sono avvertiti che nessuna azione contro la Russia rimarrà impunita.

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus