La Russia lancia l’ultimo avviso ai terroristi di Idlib: Se non vi arrendete sarete eliminati


La Russia lancia l’ultimatum ai terroristi che occupano la sacca nordorientale di Idlib in Siria perchè si arrendano se non vogliono essere oggetto di annientamento militare.

“Credo che una operazione militare antiterrorista su Idlib è inevitabile, così che i terroristi che rifiutano di arrendersi dovranno essere eliminati sul tereno”, ha segnalato ieri mercoledì in dichiarazioni alla stampa il viceministro russo degli Esteri, Mijaíl Bogdanov, rispopndendo alla domanda se ci sono indizi che si stiano preparando azioni contro i terroristi che rimangono nella provincia.
L’alto funzionario russo ha aggiunto che la Russia ha affrontato la questione con i “suoi soci turchi e con tutte le parti interessate” nelle conversazioni avute nel settembre scorso.
In un discorso pronunciato il martedì, Bogdanov ha detto che già adesso le zone intorno alla città di Idlib sono un obiettivo di attacchi terroristici e devono essere liberate nella loro totalità.
In tale senso, il vice cancelliere ha fatto un richiamo agli Stati Occidentali perchè sospendano il loro appoggio ai gruppi terroristi, che li utilizzano per raggiungere i loro obiettivi politici a proprio beneficio.
L’Esercito siriano ha ampliato questo giovedì le operazioni contro le posizioni e le direttrici di infiltrazione dei gruppi terroristi nel sud di Idlib, dove, secondo l’agenzia statale SANA, si sono distrutte una serie di posizioni dei terroristi nelle città e nelle località di Kafr Nubbul, Hass, Basqala, Hish, Baboulin, Ma’asaran e Jan al-Soboul.
Lo scorso mese di settembre, la Russia e la Turchia sono arrivate ad un accordo per stabilire una zona smilitarizzata su Idlib, fermando con quella decisione un grande spargimento di sangue.

Foreign Fighters in Siria


La provincia nordoccidentale siriana è l’ultimo bastione dei gruppi terroristi, in particolare, del Fonte Al -Nusra, che secondo varie informative riceve l’appoggio degli USA, del Regno Unito, della Turchiua e di alcuni Stati arabi del Golfo Persico.
L’Esercito Siriano ha annunciato piani per portare a compimento una operazione antiterrorista in grande scala su Idlib per causa della grande concentrazione di gruppi armati che si sono installati laggiù. Questi gruppi godono dell’appoggio degli USA e dei loro alleati che hanno più volte dichiarato di voler impedire che la zona rientri sotto la sovranità del governo di Damasco. Questo spiega perchè le potenze occidentali appoggino i terroristi di Idlib come già avvenuto in precendenza su Aleppo e su altre zone della Siria.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione. L.Lago

3 Commenti

Inserisci un Commento

*

code