La Russia intende abbattere i satelliti civili se utilizzati dalle forze armate ucraine

Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato all’Assemblea generale delle Nazioni Unite di essere pronto ad abbattere i satelliti Starlink
Il vice capo del dipartimento del ministero degli Esteri russo Konstantin Vorontsov, nell’ambito di una riunione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha affermato che la Russia intende abbattere i satelliti civili se questi ultimi verranno utilizzati dalle forze armate ucraine. Questo, tra l’altro, si applica ai satelliti Starlink, così come ai satelliti di telerilevamento terrestre utilizzati dalle forze armate ucraine per la ricognizione e l’organizzazione di attacchi, anche sul territorio della Russia.

“Vorremmo sottolineare la tendenza estremamente pericolosa che si è manifestata chiaramente nel corso degli eventi in Ucraina. Si tratta dell’utilizzo da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati di componenti delle infrastrutture civili nello spazio, comprese quelle commerciali, nei conflitti armati. Le infrastrutture quasi civili possono essere un obiettivo legittimo di ritorsione. Come risultato delle azioni dell’Occidente, la stabilità delle attività spaziali pacifiche è esposta a rischi ingiustificati “, ha affermato Konstantin Vorontsov, vice capo del dipartimento del ministero degli Esteri russo.

Oggi la Russia ha davvero i mezzi per distruggere i veicoli spaziali, tuttavia ci sono una serie di restrizioni sull’uso di tali armi: gli stessi satelliti Starlink si trovano a un’altitudine di circa 500-600 chilometri, il che richiede l’uso di missili antisatelliti , e tenendo conto del fatto che la rete è composta da più di 3300 satelliti, non è possibile colpirli tutti.

Fonte:
Подробнее на: https://avia.pro/news/mid-rossii-zayavil-genassamblei-oon-o-gotovnosti-sbivat-sputniki-starlink

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM